fbpx
google nest hub

Google Nest Hub in futuro potrebbe sostituire i portieri degli hotel
I servizi sono disponibili, per ora, solo negli USA e nel Regno Unito


Mentre le strutture turistiche devono fare i conti la pandemia, Google ha sviluppato una nuova soluzione per rendere il suo Google Nest Hub il dispositivo ideale per un hotel. I gestori di strutture alberghiere, infatti, potranno dotare ogni camera di un Nest Hub. Gli utenti avranno, quindi, a disposizione un display smart con diverse funzionalità per richiedere servizi e informazioni senza alcun contatto con il personale “umano” della struttura.

Il Google Nest Hub diventerà un nuovo riferimento negli hotel?

Google punta a rendere il suo Google Nest Hub un punto di riferimento assoluto per gli hotel. I gestori delle strutture, grazie alle nuove funzionalità che caratterizzando il dispositivo, potranno installare un Nest Hub in ogni camera.

In questo modo, i visitatori della struttura potranno interagire direttamente con il display intelligente di Google per richiedere servizi aggiuntivi. Ad esempio, dal Google Nest Hub può essere impostata una sveglia oppure potranno essere richiesti nuovi asciugamani o ancora, in casi particolari, sarà possibile eseguire il check out, senza passare per la reception.

Per ora solo negli USA e nel Regno Unito

I nuovi servizi riservati agli hotel del dispositivo di Google sono disponibili, per il momento, negli USA e nel Regno Unito. In futuro, in ogni caso, il display intelligente della casa americana potrebbe, gradualmente, diventare un importante riferimento per tutte le strutture alberghiere.

La possibilità di offrire tanti servizi aggiuntivi agli utenti potrebbe convincere le strutture a investire in questo nuovo approccio. In un futuro prossimo, le interazioni tra visitatori e personale dell’hotel potrebbero ridursi drasticamente grazie a queste particolari soluzioni.

No products found.


Davide Raia