fbpx

Gram, la tanto anticipata criptovaluta di Telegram, dovrà essere lanciata molto presto, o non essere lanciata affatto. I finanziamenti ricevuti, infatti, hanno una sorta di data di scadenza, superata la quale non saranno più disponibili per il lancio della piattaforma. Il giorno fatidico, inoltre, è dietro l’angolo: si tratta infatti del 31 ottobre.

Telegram si deve sbrigare a lanciare Gram

Per quanto riguarda Gram, la criptovaluta di Telegram, ci eravamo lasciati con, in programma per Luglio, una prima compravendita ad accesso limitato per saggiare il mercato. Nel frattempo, però, la valuta virtuale del servizio di messaggistica ha vissuto alcuni mesi un po’ turbolenti, e la certezza di una vera e propria offerta pubblica iniziale (ICO, Initial Coin Offering) si stava affievolendo.

Ora, però, sembra che Telegram dovrà fare i conti con una scadenza improrogabile, ovvero il 31 ottobre. Se entro questa data, infatti, non renderà Gram una realtà, sarà costretta a restituire i soldi raccolti –ben 1.7 miliardi di dollari– agli investitori.

L’azienda non ha quindi altra scelta se non quella di sbrigarsi a finalizzare la sua nuova piattaforma. Questa si baserà su un portafoglio digitale probabilmente integrato con l’applicazione, e sarà a disposizione di più di 200 milioni di utenti in giro per il mondo.

Non è chiaro, tra le altre cose, quale sarà a risposta dei legislatori di tutto il mondo a questo lancio. In questi mesi burocrati ed economisti si sono già mostrati inquieti a causa dell’arrivo della criptovaluta di Facebook, Libra. Non è quindi affatto scontata una loro risposta positiva.

[amazon_link asins=’B077GX4Z86,B07NJ6QBDL,B07WLQWM58′ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’9cd4a486-8e1f-41de-8ab7-3c5fa92726fc’]

Condividi la tua reazione

Rabbia Rabbia
0
Rabbia
Confusione Confusione
0
Confusione
Felicità Felicità
0
Felicità
Amore Amore
0
Amore
Paura Paura
0
Paura
Tristezza Tristezza
0
Tristezza
Wow Wow
0
Wow
WTF WTF
0
WTF
Giovanni Natalini

author-publish-post-icon
Ingegnere Elettronico prestato a tempo indeterminato alla comunicazione. Mi entusiasmo facilmente e mi interessa un po' di tutto: scienza, tecnologia, ma anche fumetti, podcast, meme, Youtube e videogiochi.