fbpx
Gruppo Econocom Italia office space 2030

Gruppo Econocom Italia presenta il progetto Office Space 2030
L'obiettivo è rivoluzionare gli spazi di lavoro


Il Gruppo Econocom Italia punta ad anticipare il futuro con il progetto Office Space 2030. Si tratta di un pacchetto di soluzioni innovative che mirano a rivoluzionare modalità e luoghi di lavoro. Il progetto punta su tecnologie digitali, design innovativo degli spazi e supporto personali all’avanguardia.

Ecco le soluzioni per gli spazi di lavoro del futuro di Gruppo Econocom Italia

Gruppo Econocom Italia, insieme ai satelliti Asystel Italia, BDF e Bizmatica Sistemi, ha lavorato per anticipare il futuro e creare la migliore soluzione che rappresentasse l’Office Space 2030.  Sfruttando le nuove tecnologie digitali per l’azienda e logiche di gestione degli spazi, è nata una proposta sinergia e puntuale che si articola in tre punti fermi.

Il primo punto è Empowered people. Gruppo Econocom Italia propone soluzioni innovative come device mobili e endpoint virtualizzati per il lavoro agile, spazi di co-working e co-living e modelli di condivisione e servizi per l’integrazione tra vita professionale e vita lavorativa.

Il secondo punto individuato è Smart spaces. In questo caso, si parte dalla necessità di integrare la presenza fisica e quella virtuale con una soluzione di “flex office” con una configurazione personalizzazione dello spazio e delle postazioni oltre a sale riunioni smart dove è possibile incontrarsi anche da remoto.

A completare il piano di Gruppo Econocom Italia troviamo Shared resources. In questo caso si punta all’intelligenza artificiale per la gestione dello spazio di lavoro, strumenti di calcolo per la gestione di grandi basi di dati, soluzioni cloud per l’integrazione di app e servizi digitali. Con questi strumenti è possibile abilitare l’office space del futuro.

Da notare anche un hackathon aziendale per ripensare gli uffici e le modalità di lavoro del futuro. L’iniziativa ha coinvolto anche i figli dei collaboratori del Gruppo, tra i 13 e i 23 anni. L’obiettivo è stato quello di arricchire la proposta Office Space 2030.


Davide Raia