fbpx
CulturaSpettacoli

Helen McCrory: da Harry Potter a Peaky Blinders, la carriera dell’attrice

Addio alla star di Peaky Blinders e Harry Potter

«Ho il cuore spezzato nell’annunciare che al termine di un’eroica battaglia contro il cancro, la splendida e forte donna che è Helen McCrory è morta pacificamente a casa, circondata da un’ondata d’amore da parte di amici e familiari. È morta come ha vissuto. Senza paura. La amiamo e sappiamo quanto siamo fortunati per averla avuta nella nostra vita. Lei brillava intensamente. Vai in aria adesso, Piccola, e grazie». Con queste parole, l’attore Damian Lewis ha annunciato al mondo la scomparsa di sua moglie Helen McCrory, che a soli 52 anni lascia il marito e i due figli adolescenti Manon e Gulliver. Anche se il suo nome non è fra quelli più altisonanti del panorama dell’intrattenimento, con le sue interpretazioni Helen McCrory ha contribuito al successo di film, serie televisive e franchise cinematografici negli ultimi anni.

Nata a Londra il 17 agosto 1968, da madre gallese e padre scozzese, Helen McCrory comincia già da giovane una prolifica e soddisfacente carriera nell’ambito della recitazione. Dopo alcune apparizioni in show televisivi, il debutto sul grande schermo arriva nel 1994, con Scacco matto, dove recita al fianco di Kate Beckinsale, e soprattutto Intervista col vampiro, in cui condivide lo schermo con star hollywoodiane del calibro di Brad PittTom CruiseAntonio Banderas e Kirsten Dunst. Dopo questo battesimo di fuoco, il successo tarda a venire, ma quando arriva è dirompente. Nel 2000, interpreta Anna Karenina nell’omonima miniserie inglese. Negli anni successivi, prende parte a progetti internazionali come L’amore fataleCasanovaThe Queen – La regina e Becoming Jane – Il ritratto di una donna contro, dove recita, in ruoli secondari ma sempre determinanti, al fianco di Daniel CraigHeath LedgerHelen Mirren e Anne Hathaway.

Helen McCrory, addio alla star di Peaky Blinders e Harry Potter

helen mccrory

Nel 2009, arriva l’occasione della vita, quando David Yates la scrittura per gli ultimi tre film della saga di Harry Potter, cioè Harry Potter e il principe mezzosangueHarry Potter e i Doni della Morte – Parte 1 e Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 2. Un’opportunità che sa di rivincita, in quanto Helen McCrory era già stata scritturata nel 2005 per interpretare Bellatrix Lestrange, ruolo poi andato a Helena Bonham Carter per via della sua gravidanza. La parte che le viene assegnata in questo caso è quella di Narcissa Malfoy, moglie di Lucius e madre di Draco. Un ruolo importante, anche se penalizzato sullo schermo rispetto ai romanzi, ma che le permette di lasciare il segno in uno dei franchise di maggiore successo nella storia del cinema.

La visibilità garantitale da Harry Potter la porta a spiccare definitivamente il volo. Nel 2011, Martin Scorsese la sceglie per il suo Hugo Cabret, che conquista 5 premi Oscar. L’anno successivo, partecipa anche alla saga di James Bond in Skyfall, 23esimo film della serie. Dopo la loro collaborazione in Harry Potter, Alan Rickman nel 2014 la sceglie per Le regole del caos, da lui diretto e interpretato. Nello stesso periodo, arriva un altro ruolo che la consegna all’immaginario collettivo, stavolta in ambito televisivo. Helen McCrory è infatti una delle protagoniste di Peaky Blinders, dove interpreta Polly Gray, ambigua tesoriera di una famiglia criminale e zia dell’iconico Tommy Shelby di Cillian Murphy. Sempre in TV, prende parte anche ad altri prodotti di successo, come Penny DreadfulFearless e Queste oscure materie, in cui presta la voce a Stelmaria, nel suo ultimo ruolo accreditato.

Helen McCrory: la carriera dell’attrice

Durante la sua carriera teatrale, televisiva e cinematografica, McCrory ha ricevuto diversi premi, come quello per la migliore attrice al London Film Critics Circle, un Broadcasting Press Guild Awards, un Critics ‘Circle Theatre Awards e il riconoscimento comeattrice teatrale dell’anno ai Glamour Awards. È stata nominata per un Critics Choice Television Award e per un Satellite Award come migliore attrice non protagonista in un dramma per la sua prova in Penny Dreadful. Per la sua parte in Macbeth ha invece conquistato nel 1995 il premio per l’esordiente più promettente agli Shakespeare Globe Awards.

Il collega Cillian Murphy ha voluto omaggiare la memoria di Helen McCrory, con questa toccante dichiarazione riportata da Variety:

Ho il cuore spezzato per la perdita di un’amica così cara. Helen era un essere umano bello, premuroso, divertente e compassionevole. Era anche un’attrice di talento, impavida e magnifica. Ha elevato e reso umana ogni scena, ogni personaggio che ha interpretato. È stato un privilegio aver lavorato con questa donna brillante e aver condiviso così tante risate nel corso degli anni. Mi mancherà moltissimo la mia amica. Il mio affetto e i miei pensieri sono con Damian e la sua famiglia.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button