fbpx
NewsRecensioni TechTech

La recensione di Honor Earbuds 2 Lite, perché spendere di più?

Un suono ricco e pulito, comandi precisi e ottime per le chiamate. A un prezzo davvero incredibile

Abbiamo testato le Honor Earbuds 2 Lite per questa recensione e siamo rimasti davvero stupidi. Non sono perfette. Ma l’audio ricco di dettagli e pulito, la cancellazione del rumore e soprattutto l’ottima gestione delle chiamate la rendono l’alternativa economica ideale a moltissimi auricolari true wireless ben più costosi. Quindi la domanda non è se sono buone: lo sono. Il punto è: a cosa siete disposti a rinunciare per spendere meno?

Honor Earbuds 2 Lite: la nostra recensione

Quando ci sono arrivate le nuove cuffie di Honor, siamo rimasti poco impressionati. Esteticamente sembrano “classici” auricolari, con la testa simile a quella delle AirPods Pro e il corpo sottile e affusolato che caratterizza ormai buona parte dei prodotti presenti sul mercato.
Una volta messe all’orecchio, la nostra opinione è cambiata radicalmente.
Sono il tipo di auricolari che consiglieremmo quasi a occhi chiusi. Ma quando gli occhi li abbiamo aperti per leggere il prezzo al pubblico, siamo rimasti davvero di stucco.

Non hanno “tutto quello che vi serve” in assoluto. Ma hanno quello che serve alla stragrande maggioranza delle persone. Vi raccontiamo la nostra esperienza con le Honor Earbuds 2 Lite durante le prove per questa recensione. In modo da capire se sono le cuffie giuste per voi.

Design e qualità costruttiva

Come dicevamo, il look delle cuffie Honor non brilla per originalità. Hanno il gambo sdoganato da Apple e ormai adottato da moltissime aziende. Il padiglione però e piuttosto ampio, per ospitare i driver da 10 millimetri. I gommini (che potete cambiare con quelli più grandi e più piccoli nella confezione) sono semplici ma il silicone sembra di buona fattura. E lo stesso vale per gli auricolari in sé. Provando a fletterli e sforzandoli non abbiamo percepito alcuna incertezza né scricchiolio. Sono ben fatti, piccoli e soprattutto molto leggeri: solo 5,5 grammi.

Ma senza rinunciare all’ergonomia: restano perfettamente affrancati all’orecchio, anche mentre fate qualche esercizio in palestra. Discorso diverso per la corsa: non ci sono caduti ma li abbiamo sentiti meno stabili. Ma questo lo possiamo dire di qualsiasi auricolare che non nasce per i runner, indipendentemente dal prezzo.

honor cuffie earbuds 2 lite-min

La custodia pesa anch’essa pochissimo, solo 41 grammi, ed è abbastanza sottile. La ricarica magnetica attira le cuffie al proprio posto con semplicità, la porta USB-C è comoda da raggiungere. Chiusa sta anche in piedi da sola, che non è mai male.

In generale, possiamo dire che si vede che Honor non è nuova a questo tipo di dispositivi. La qualità costruttiva è ottima, il look è poco originale ma abbastanza discreto da risultare elegante. Nulla di eccezionale, ma possiamo dire con certezza che non sembra “auricolari da poco”.

Recensione Honor Earbuds 2 Lite: la qualità del suono

Abbiamo indossato questi auricolare true wireless con una piccola punta di scetticismo: nella nostra esperienza a recensire questo tipo di prodotti, le cuffie con il “gambo” sacrificano spesso la qualità audio per gestire meglio le chiamate. Ma l’aderenza dei gommini alle orecchie ci ha fatto ben sperare. E il suono non ci ha deluso.

Siamo partiti ascoltando un classico di Biggie Smalls, per testare da subito i bassi. Che non sono particolarmente avvolgenti ma decisamente potenti. Anche cercando tracce che hip-hop con un suono più dinamico, la potenza dei bassi resta distinta. Siamo quindi passati a canzoni dal tessuto sonoro più complicato, dai Beatles di Sgt. Peppers fino a Frank Ocean. E con nostra enorme sorpresa abbiamo constatato che queste cuffie sono davvero ricche di dettagli.

Abbiamo sentito ogni strumento e ogni nota anche passando al jazz e alla classica. Di solito troviamo questo bagaglio così completo solo in auricolari pensati apposta per gli audiofili. Rispetto a quel tipo di prodotto (che di solito costa di più oppure rinuncia ad altro, come l’audio in chiamata), il suono non è così avvolgente e morbido. Ma è un compromesso che ci sembra accettabile, soprattutto considerando il prezzo.

Attivando la modalità di cancellazione del rumore abbiamo trovato il suono più rotondo, per il nostro orecchio più apprezzabile (anche se la differenza è così poca da essere soggettiva). Non sono i migliori auricolari che abbiamo provato, ma vanno sicuramente sul podio per il rapporto qualità del suono/prezzo.

recensione nuove cuffie honor-min

Cancellazione del rumore e audio in chiamata

A proposito della cancellazione del rumore, attivarla risulta davvero semplice. Basta premere per un paio di secondi sul gambo delle vostre cuffie per passare tra la modalità standard, quella in trasparenza e l’ANC. Come succede sempre per gli auricolari wireless, la differenza non è abissale. Non pensate di non sentire l’aspirapolvere che state passando oppure il traffico in una strada cittadina, anche alzando il volume (che arriva molto in alto). Ma se vi state muovendo (in monopattino o in bici, per esempio), sentirete meno rumore del vento.

Se toccate una volta sola le cuffie potete anche rispondere alle chiamate. La prima volta che abbiamo indossate le cuffie, a metà della prima canzone ci è arrivata una chiamata e abbiamo risposto così in maniera intuitiva. Dall’altra parte non si sono nemmeno accorti che stavamo indossando degli auricolari. E abbiamo fatto tutta la giornata chiamando con le Honor Earbuds 2 Lite prima di scriverlo in questa recensione: sono ottime. Non ottime per il prezzo, ottime e basta.

Questi auricolari non hanno molte funzionalità extra. C’è la comoda funzione del blocco della musica togliendo le cuffie, per poi farla ripartire quando reinserite l’auricolare. Ma non c’è la possibilità di mandare avanti le tracce, oppure di attivare l’assistente vocale. Noi personalmente ci rinunciamo volentieri in cambio dell’ottimo audio e della qualità in chiamata.

Recensione Honor Earbuds 2 Lite: ricarica e autonomia della batteria

La batteria degli auricolari da 55 mAh promette fino a 10 ore senza ANC, 7,5 con. La custodia da 410 mAh dovrebbe assicurarvi fino a 32 ore di playback totali. Risultati in linea con il nostro uso (anche se dobbiamo essere sinceri e dire che non ce la siamo sentita di ascoltare podcast e musica per dieci ore consecutive). Ma non rimarrete delusi: la batteria basta e avanza per l’uso di praticamente chiunque.

honor earbuds 2 lite recensione design-min

La ricarica con USB-C dura poco più di un’ora, mentre le cuffie impiegano circa un’ora a passare da zero a cento. Difficilmente vi succederà di scaricarle del tutto, a meno che le lasciate accese tutta notte per sbaglio. Sono sempre pronte all’uso e l’indicatore del vostro Bluetooth dovrebbe dirvi quando ricaricare la custodia.

Recensione Honor Earbuds 2 Lite: vale la pena acquistarle?

Alcuni utenti non saranno entusiasti di queste cuffie. I corridori vorranno qualcosa di più specifico, chi vuole un audio più tondo vorrà spendere di più o rinunciare a qualcos’altro (e magari valutare delle cuffie over the ear). Se non potete fare a meno di Google Assistant, Alexa o Siri, forse potete cercare qualcos’altro.

Ma in questa fascia di prezzo non abbiamo provato auricolare dall’audio più dettagliato, dai comandi più precisi e soprattutto dalla qualità delle chiamate migliori delle Honor Earbuds 2 Lite che abbiamo testato per questa recensione. Il prezzo di listino è di 99,90 euro, ma su Amazon potete trovarle in offerta a 69,90 €. Non fatevele scappare.

PRO

  • Audio ricco di dettagli
  • Qualità ottima nelle chiamate
  • Comandi semplici e precisi

CONTRO

  • Niente assistente vocale
  • Pochi comandi touch
HONOR Earbuds 2 Lite T0005 Earpods In-Ear Stereo True...
  • Suono stereo immersivo:Dotato di driver audio di alta qualità da 10 mm, HONOR Earbuds 2 Lite produce un audio nitido e...
  • Audio cristallino:La cancellazione attiva del rumore consente a auricolari bluetooth di ridurre fino a 22 dB e la...
  • Connessione stabile ed esperienza di intelligence:Corpo leggero con design ergonomico, si adatta bene al condotto...

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button