!function(f,b,e,v,n,t,s){if(f.fbq)return;n=f.fbq=function(){n.callMethod? n.callMethod.apply(n,arguments):n.queue.push(arguments)};if(!f._fbq)f._fbq=n; n.push=n;n.loaded=!0;n.version='2.0';n.queue=[];t=b.createElement(e);t.async=!0; t.src=v;s=b.getElementsByTagName(e)[0];s.parentNode.insertBefore(t,s)}(window, document,'script','https://connect.facebook.net/en_US/fbevents.js');
iPhone 12

iPhone 12: tutti gli annunci in tempo reale della conferenza di Apple
A partire dalle 19, aggiornamenti in tempo reale sull'evento Apple dedicato al lancio dei nuovi modelli di iPhone 12


Allo Steve Jobs Theater di Cupertino tutto è pronto per l’evento di lancio di iPhone 12. A partire dalle 19 (ora italiana), sul canale YouTube di Apple il CEO Tim Cook alzerà il sipario sui nuovi modelli e rivelerà di conseguenza la data di inizio delle prevendite. Secondo le ultime indiscrezioni (qui il nostro articolo in proposito), l’evento sarà dedicato interamente all’iPhone 12, la cui nuova linea dovrebbe essere composta da 4 modelli. Come sappiamo, Apple negli anni ci ha però abituato a diversi colpi di scena dell’ultimo minuto, per cui non sono da escludere sorprese.

iPhone 12: il commento live dell’evento Apple

Si parte con una suggestiva panoramica dell’esterno e dell’interno dell’Apple Park, cuore e cervello di tutti i dispositivi Apple. Tim Cook ricapitola i dispositivi lanciati durante il precedente evento, poi si concentra sulle novità di oggi. Il primo dispositivo presentato è l’HomePod Mini. Il nuovo speaker di casa Apple assicura un’elevatissima qualità audio surround, in dimensioni ridottissime. Si potrà attivare attraverso Siri e disporrà del Computational Audio, grazie al chip S5. L’HomePod Mini è in grado di rilevare un iPhone nelle vicinanze e interagire con esso, oltre che con tutte le principali applicazioni basate sull’audio (Music, Podcast). iPhone e HomePod Mini saranno fisicamente connessi attraverso effetti visivi e sonori, mentre Siri potrà riconoscere la voce di chi pronuncia comandi, e fornirgli suggerimenti personalizzati.

HomePod Mini sarà perfettamente integrato con HomeKit, e darà quindi la possibilità di guidare con la nostra voce tutte le principali applicazioni di domotica. HomePod Mini sarà disponibile al prezzo di 99 dollari , sarà possibile ordinarlo già dal 6 Novembre e arriverà nei negozi fisici e online a partire dal 16 Novembre. Purtroppo, l’Italia non sarà fra i paesi in cui HomePod Mini sarà disponibile da subito.

Finalmente iPhone 12!

iPhone 12Tim Cook si concentra quindi sul prodotto più atteso della serata, cioè i nuovi iPhone 12. Il CEO di Apple assicura che oggi è l’inizio di una nuova era, grazie all’arrivo su tutti i dispositivi del 5G, in grado di assicurare una velocità di navigazione senza precedenti, oltre che elevati standard di sicurezza. Grazie al lavoro svolto in collaborazione con alcuni partner, fra cui Verizon, il 5G permetterà di raggiungere una velocità di 5Gbps in download e di 200 Mbps in upload. Si riducono inoltre i tempi di latenza, con benefici eccezionali per tutte le applicazioni real time.

Cook passa poi a presentarci l’attesissimo iPhone 12. I bordi dei nuovi smartphone di casa Apple saranno dell’11% più sottili, del 15% più piccoli e del 16% più luminosi. Il nuovo modello iPhone sarà disponibile in 5 colori. Lo schermo OLED sarà disponibile già sul modello base, e riuscirà a mostrare il doppio dei pixel del precedente modello. Il nuovo vetro materiale Ceramic Shield renderà inoltre gli iPhone 12 4 volte più resistenti alle cadute.

A sottolineare l’integrazione fra 5G e iPhone 12, Apple ha introdotto la modalità Smart Data Mode, che permetterà al dispositivo di capire quando andare in modalità LTE per conservare la batteria, per poi tornare automaticamente in modalità 5G quando necessario.

Prestazioni

Si passa poi a parlare di prestazioni, e nello specifico del chip A14 Bionic che sarà montato sugli iPhone 12, descritto da Apple come il più potente in assoluto fra i chip dedicati agli smartphone. Si tratta del primo chip costruito a 5 nanometri, ed è costituito da 11.8 miliardi di transistor, il 40% in più rispetto ad A13 Bionic. Ciò consente sia miglioramenti dal punto di vista delle prestazioni, sia progressi sul versante dell’efficienza. A14 Bionic sarà provvisto di una CPU a 6 core e di un motore neurale a 16 core, dell’80% più veloce rispetto al precedente e in grado  di svolgere 11 trilioni di operazioni al secondo.

Parte quindi una clip sull’utilizzo di questa poderosa tecnologia nel settore gaming. Apple annuncia quindi l’arrivo di giochi di nuova generazione in esclusiva, fra cui League of Legends Wild Rift.

La fotocamera del nuovo iPhone

Si passa quindi a uno degli aspetti più attesi per ogni iPhone, cioè la fotocamera. Anche su questo aspetto, iPhone 12 non delude le attese: l’obiettivo principale disporrà di un sensore composto da 7 elementi che migliorerà sensibilmente le prestazioni in caso di scarsa illuminazione. Ci saranno due fotocamere da 12 Megapixel, una grandangolare e una ultragrandangolare. Questo avrà benefici soprattutto sulla modalità notturna, che funzionerà anche con i time lapse.

Passiamo poi al sistema di ricarica. Apple introduce la ricarica wireless MagSafe su iPhone 12. I nuovi iPhone integrano dei magneti in grado di ricaricare lo smartphone attraverso una bobina wireless. Arriveranno custodie e accessori per i nuovi modelli iPhone, anche per auto, che aderiranno magneticamente all’iPhone, consentendo una ricarica rapida ed efficiente della batteria.

Apple sottolinea poi il suo impegno per l’ambiente, e in particolare l’obiettivo di avere entro il 2030 un impatto ambientale nullo, grazie all’ottimizzazione della catena di produzione dei prodotti e del loro ciclo vitale. Saranno quindi eliminati dalla confezione dei nuovi iPhone 12 il classico caricatore da muro e le EarPods. Troverà invece spazio il cavo Lightning to USB-C.

iPhone 12 Mini

Si scende quindi nello specifico dei nuovi modelli di iPhone, a partire da iPhone 12 Mini. Il modello più piccolo della nuova serie di smartphone avrà le stesse caratteristiche di iPhone 12, ma uno schermo più piccolo, da 5,4 pollici. Come anticipato, anche questo modello disporrà di uno schermo OLED. Il nuovo modello Mini partirà da un prezzo di 839 euro mentre iPhone 12 costerà dai 939 euro a salire.

iPhone 12 Pro

iPhone 12 Pro MaxSi passa quindi ad iPhone 12 Pro, che sarà disponibile in 4 colori: argento, grafite, oro e Pacific Blue. Anche questo modello avrà lo schermo in Ceramic Shield, mentre il retro sarò in vetro. Lo schermo passa da 5,8 pollici a 6,1 pollici, mentre l’iPhone 12 Pro Max avrà un display ancora più grande, passando a 6,7 pollici, rispetto ai 6,5 del modello precedente.

iPhone 12 Pro monterà Deep Fusion su ogni fotocamera, compresa quella frontale. Ci sarà una fotocamera ultra wide da 12 MP e un sensore principale grandangolare, sempre da 12 Megapixel. Abbiamo anche un teleobiettivo che ci consentirà uno zoom fino a 4X e un avanzato sensore di stabilizzazione delle immagini. Viene inoltre introdotto Apple ProRAW,  un formato che consentirà, soprattutto ai professionisti della fotografia, di operare in post produzione sulle immagini attraverso l’app Foto o altre applicazioni di terze parti.

iPhone introduce l’HDR video recording, a 10 bit e 700 milioni di colori. Quella del modello Pro sarà la prima fotocamera a registrare in Dolby Vision HDR. Grazie allo scanner LiDAR, altra novità dei nuovi modelli, sarà inoltre possibile avere un’analisi più precisa degli oggetti in una stanza, che si rifletterà su un autofocus di 6 volte più veloce ed estremamente più preciso, soprattutto in modalità notturna.

Dulcis in fundo, i prezzi. Il nuovo modello Pro partirà da 1.189 euro, mentre per l’iPhone 12 Pro Max si salirà a 1.289 euro. L’iPhone 12 e l’iPhone 12 pro saranno disponibili in preordine a partire dal 16 ottobre, e arriveranno sugli scaffali fisici e virtuali il 23 dello stesso mese. L’iPhone 12 Pro Max seguirà invece la stessa cadenza temporale di iPhone 12 Mini, con un avvio dei preordini il 6 novembre e una disponibilità effettiva a partire al 13 dello stesso mese.


Lucia Tedesco

Giornalista. Collaboro con diverse testate digitali, occupandomi di società, cultura digitale e cinema. Ho fondato un portale cinematografico, Lost in Cinema.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link