fbpx
NewsTech

Apple risolve il problema della riparazione del display

iOS 15.2 potrebbe risolvere il problema della sostituzione del display

Una delle critiche che vengono rivolte più spesso all’iPhone 13 è l’impossibilità di sostituire il display senza danneggiare il Face ID. In effetti, al momento della sostituzione dello schermo il dispositivo restituisce un messaggio di errore: “impossibile attivare Face ID su questo iPhone“. A quanto pare, però, la compagnia di Cupertino ha capito che questo potrebbe avere ripecussioni negative sulle aziende che si occupano di riparare lo smartphone. Pertanto, Apple si è detta intenzionata a lanciare un aggiornamento che permetta di risolvere questo problema.

iPhone 13: il display potrà essere sostituito conservando il Face ID

Nell’ultima produzione Apple ha aggiunto un piccolo microcontrollore in grado di accoppiare l’iPhone 13 con il suo display. Pertanto, quando si eseguono riparazioni del display, è necessario utilizzare gli strumenti di Apple per associare il microcontrollore al nuovo schermo. Senza questo processo di associazione, il telefono restituisce un messaggio di errore. Ma l’aggiornamento software che Apple intende implementare rimuoverà la necessità di trasferire il microcontrollore al nuovo display durante le riparazioni. Pertanto, le officine di riparazione saranno in grado di sostituire lo schermo senza influire minimamente sul funzionamento del Face ID.

Per il momento, non ci sono notizie sulla data in cui sarà rilasciato l’aggiornamento, anche se iOS 15.2 è in fase di test già ora. Nel frattempo, alcune officine sembrerebbero aver trovato un modo per sostituire il display senza creare problemi. “iCorrect, un negozio di riparazioni di terze parti nel Regno Unito, ha dimostrato che è possibile sostituire lo schermo della serie iPhone13 senza perdere il Face ID, ma questo è davvero un processo molto complicato“. Nonostante questo, il procedimento complesso non lo rende effettivamente utilizzabile. Pertanto, aspettiamo l’aggiornamento di Apple. Nel frattempo, cerchiamo di non fare danni con il nuovo smartphone.

Chiara Crescenzi

Editor compulsiva, amante delle serie tv e del cibo spazzatura. Condivido la mia vita con un Bulldog Inglese, fonte di ispirazione delle cose che scrivo.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button