fbpx
CulturaPersonaggi

Libero De Rienzo: gli omaggi dei colleghi sui social

Amici e colleghi hanno condiviso il loro dolore sui social network.

La notizia dell’improvvisa scomparsa di Libero De Rienzo ha profondamente scosso l’Italia, e in particolare le tante persone che avevano condiviso del tempo con lui sul set, durante la creazione delle storie che ci hanno fatto ridere ed emozionare. Tanti i messaggi di cordoglio affidati ai social network, che testimoniano la stima e l’affetto che i colleghi nutrivano per l’attore, morto a soli 44 anni.

Libero De Rienzo: il lutto del mondo del cinema e della cultura

Fra i primi a esprimere il proprio dolore per la triste notizia ci sono stati Edoardo Leo e Anna Foglietta, che hanno condiviso con Libero De Rienzo i set di Smetto quando voglio e Stasera torno prima.

Anche il regista della saga di Smetto quando voglio Sydney Sibilia ha salutato il suo amico e collega su Instagram, con un sentito “Buon viaggio amico mio“. Sentimento condiviso anche da Claudio Santamaria (“Un grande dolore, una grande rabbia. Ciao Picchio“) e da Stefano Accorsi, protagonista insieme a De Rienzo del cult Santa Maradona (“Che dolore, Picchio. Mi stringo alla tua famiglia“).

Toccanti anche le parole di Micaela Ramazzotti, accanto a De Rienzo in Ho ucciso Napoleone (“Mi si spezza il cuore dal dolore. Libero anima gentile, ci mancherai tanto“), e della sua collega in A/R Andata + Ritorno Vanessa Incontrada, che su Instagram ha scritto:

…solo ora leggo ciò che non avrei mai pensato di leggere… Liberoooooo io sono senza parole, senza fiato mentre mi stanno preparando sul set… le mie lacrime scendono senza riuscire a fermarsi… cosa devo dire.. niente… solo piango per te.
Ti voglio bene e te ne ho sempre voluto.

Non sono mancati messaggi di cordoglio anche da chi non aveva mai condiviso il set con Libero De Rienzo, come Roberto Saviano, Michela Giraud e Alessandro Gassmann, che hanno affidato a Twitter i loro pensieri.

Doveroso anche l’omaggio del Ministero della cultura, nella persona del Ministro Dario Franceschini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button