fbpx
CulturaFeaturedTech

Il librogame, quando videogiochi e libri cartacei si incontrano

Avete mai provato un librogame?

Avete mai sentito parlare di librogame? In realtà questa tipologia di libri e videogiochi esiste da parecchi anni e ultimamente sta conquistando l’intero web. Se anche voi siete nuovi e non avevate mai sentito parlare di questo strano argomento, noi siamo pronti a darvi qualche informazione in più.

Cos’è un librogame?

librogame-tech-princessLeggere un libro è un’esperienza incredibile, che ci permette di visitare con la nostra mente nuovi luoghi che lo scrittore ci descrive nei minimi dettagli, proprio per rendere il nostro viaggio ancora più speciale. Ci permettono di dare sfogo alla nostra immaginazione e di vivere mille avventure differenti.

Anche giocare ad un videogioco è un’esperienza intensa. I videogiochi, come i libri, ci permettono di esplorare nuovi mondi, conoscere personaggi particolari e ci permettono di essere i protagonisti principali di quella storia. Cosa accadrebbe, allora, se unissimo questi due elementi? Ecco come nasce, a grandi linee, il librogame.

Il librogame, conosciuto anche come libro-gioco, è un’opera narrativa che anziché essere letta dall’inizio alla fine come un normale libro, offre all’utente la possibilità di partecipare attivamente alla storia, come un videogioco. Lo scopo del lettore sarà infatti quello di decidere tra alcune possibili alternative, ad esempio attraverso l’uso di paragrafi, pagine numerate od opzioni che compaiono sullo schermo.

Andando avanti con la lettura-gioco, il lettore potrà cambiare lo svolgimento della storia e influenzarla in prima persona. Ciò significa che molti dettagli cambieranno e, tra di essi, potrebbe anche esserci un finale a sorpresa.

La struttura di un librogame: come si presenta?

schema-librogame-tech-princessUn libro gioco solitamente si presenta sotto forma di libro, proprio come quelli che conosciamo. Ultimamente, grazie alla tecnologia di cui disponiamo, alcuni si presentano anche sotto forma di app che è possibile scaricare sul proprio smartphone, PC o tablet.

Una volta aperto, il libro gioco ci sembra giustamente un semplice libro: sfogliando le pagine, però, ci renderemo conto che è suddiviso in varie sezioni numerate che, a loro volta, terminano con varie opzioni. Queste opzioni sono le scelte che il lettore può prendere.

Continuando con la lettura, il lettore sceglie una delle opzioni che il librogame gli offre fino a quando non arriva a capitolo finale in cui si concluderà la sua avventura. Il finale del librogame dipende tutto dallo scrittore: a volte possono esserci finali positivi in cui il lettore ha successo e porta a termine la sua avventura. Altri, invece, possono essere negativi e stanno ad indicare che il lettore ha fallito.

Di solito un libro gioco è scritto in seconda persona. Questo metodo permette al lettore di assumere il ruolo di un personaggio e sentirsi più vicino ad esso. Il meccanismo è lo stesso dei giochi di ruolo, l’unica differenza è che si gioca in solitaria e ovviamente il lettore ha meno libertà di scelta.

Inoltre, molto spesso, lo scrittore e quindi colui che ha realizzato il librogame, è presente all’interno del prodotto. Ciò significa che i personaggi della storia sanno della sua esistenza, sono consapevoli che esiste qualcuno di sommo in grado di eliminarli, se vuole, dalla storia. Questo elemento risulta molto divertente all’interno della storia e la rende particolare.

Tipologie di libri gioco: quante sono e la loro struttura

Esistono varie tipologie di videogiochi, di libri e quindi anche di librigame. Sono tre e di seguito ve le elenchiamo con le loro caratteristiche principali.

  • Racconti a bivi: in questa tipologia di libro gioco, lo scopo del lettore-giocatore è quello di prendere delle scelte. In base alle scelte prese, avrà un finale positivo oppure negativo.
  • Avventura solitaria per un GdR (gioco di ruolo): questa tipologia invece combina i romanzi a bivi con le regole di un gioco di ruolo. Così facendo permette al lettore di giocare un’avventura senza un dungeon master (ovvero qualcuno che narra la storia). In questo caso è però richiesto l’acquisto di un manuale del GdR su cui l’avventura è basata in modo da poter giocare al meglio.
  • Librogame d’avventura: questa terza e ultima tipologia combina i romanzi a bivi con un regolamento semplice incluso all’interno di ogni libro che, spesso, include alcune scelte pre-gioco. Durante l’avventura possono verificarsi dei combattimenti, il cui esito può essere più o meno fortemente caratterizzato da elementi casuali.

Ciò che è interessante notare è che con il passare del tempo i librigame si sono evoluti, fino a diventare sempre più simili ad un vero e proprio gioco di ruolo. Spesso il lettore-giocatore si ritrova a gestire un personaggio che possiede alcune abilità che vengono messe in evidenza in un piccolo schema all’inizio del libro.

Questo personaggio poi, durante il corso della lettura e quindi dell’avventura, incontra nemici, mostri oppure altre tipologie di entità con le quali si può scontrare. La risoluzione del combattimento comprende il lancio di dadi o un altro meccanismo aleatorio, per determinare il danno subito dal personaggio e quello inflitto all’avversario. A seconda del punteggio, l’avversario può affrontare destini differenti:

  • Può essere sconfitto;
  • Può essere ucciso;
  • Viene temporaneamente messo K.O.

A volte però il destino è crudele e a morire può essere proprio il protagonista, che ovviamente perde poi la partita.

Alcuni librigame invece, al posto di dadi veri, possiedono due dadi nell’angolo di ogni pagina. Il tiro viene effettuato aprendo quindi una pagina caso del libro. Esistono anche i Visual Picture, ovvero librigame caratterizzati da illustrazioni e immagini.

L’innovazione del librogame

QuesTavern-Tech-PrincessI librigame in realtà hanno un potenziale narrativo pazzesco, offrono un’esperienza di gioco incredibile e molto spesso particolarmente realistica. Ciò che è interessante notare è il fatto che rappresentano una vera e propria evoluzione del libro classico. Il rischio con questi ultimi è che, una volta letti, rischiano di rimanere in libreria, ad accumulare polvere inutilmente.

Un librogame invece si può leggere una volta, farlo riposare il libreria per una settimana e poi rileggerlo ancora e ancora. Il vantaggio è proprio quello di poter scoprire un’avventura del tutto diversa a quella precedente. Inoltre esistono librigiochi per ogni genere letterario, quindi siamo certi che non avrete problemi a trovare quello adatto a voi.

I librigame continuano ad evolversi nel corso degli anni e stanno attirando sempre più lettori verso questo genere interattivo e particolare. Sono molto interessanti proprio perché riescono ad unire la bellezza classica dei libri all’innovazione fantastica dei videogiochi, con qualche elemento di GdR e storie particolarmente uniche.

Se siete curiosi e volete provare questo genere per la prima volta, vi consigliamo QuesTavern,  un interessante librogame in versione app per smartphone (iOS e Android) e tablet/iPad.

Altre novità da Tech Princess

Offerta

Veronica Ronnie Lorenzini

Videogiochi, serie tv ad ogni ora del giorno, film e una tazza di thé caldo: ripetere, se necessario.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button