fbpx
FotografiaNews

Prende il via la Open Call “Storie di umanità. Fotografi per Medici Senza Frontiere”

Le iscrizioni si chiudono il 5 giugno

Sono aperte da questa settimana le iscrizioni alla prima edizione dell’Open Call di fotografia “Storie di umanità. Fotografi per Medici Senza Frontiere” lanciata dall’organizzazione medico-umanitaria e realizzata in collaborazione con il festival internazionale di visual narrative Cortona On The Move. Il contest si rivolge a fotografi amatoriali e professionisti residenti in Italia e di età compresa tra i 18 ed i 30 anni.

Parte la nuova Open Call realizzata in collaborazione con Cortona On The Move

Questa settimana ha preso il via la prima edizione dell’Open Call di fotografia “Storie di umanità. Fotografi per Medici Senza Frontiere”. Il contest è realizzato da Medici Senza Frontiere con la collaborazione di Cortona On The Move. La partecipazione è aperta ai fotografi, sia amatoriali che professionisti, residenti in Italia e con età compresa tra i 18 ed i 30 anni.

L’obiettivo è promuovere la riflessione collettiva sulla solidarietà e l’attenzione verso i più vulnerabili. La giuria del contest premierà tre fotografi con l’incarico di realizzare un reportage per documentare il lavoro di MSF sul campo. Il primo classificato potrà documentare un progetto in uno degli 87 Paesi in cui opera MSF. Per il secondo e il terzo classificato ci sarà la possibilità di seguire progetti in Italia.

Le iscrizioni alla Open Call termineranno il prossimo 5 giugno. Per maggiori dettagli è possibile fare riferimento al sito di Cortona On The Move.

Il commento di Medici Senza Frontiere

Giuseppe La Rosa, multimedia content manager di MSF, dichiara: “Quando una notizia non è presente sui media e sui social, non lo sono neanche le popolazioni vittime di violenze, conflitti ed epidemie. Curare e testimoniare sono elementi fondamentali del DNA di MSF, che da sempre collabora con il mondo della fotografia per rappresentare emergenze vicine o lontane e portarle all’attenzione del pubblico, attraverso un linguaggio coinvolgente come l’immagine

Offerta

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button