fbpx
NewsTech

Meta è nei guai: la società madre di Facebook registra il suo primo calo dei ricavi

Nel frattempo, però, Facebook registra un aumento degli utenti giornalieri

Meta, la società di Mark Zuckerberg e prima conosciuta come Facebook, sembra aver avuto una battuta di arresto per la prima volta dopo più di dieci anni. Gli ultimi report sui ricavi, infatti, hanno mostrato il primo calo dalla sua nascita: l’incredibile macchina da soldi è nei guai?

Le entrate di Meta – ex Facebook – calano per la prima volta nella storia

La società Meta, madre del social network Facebook, ha registrato il suo primo calo annuale delle entrate per il secondo trimestre, annunciando una diminuzione dell’1% a 28,8 miliardi di dollari e prevedendo che la crescita nel terzo trimestre potrebbe diminuire ulteriormente. L’utile netto di Meta, inoltre, è sceso del 36% a 6,7 ​​miliardi di dollari. La divisione Reality Labs, responsabile della realizzazione dei sogni del metaverso di Mark Zuckerberg, ha perso 2,8 miliardi di dollari nel trimestre.

mark zuckerberg facebook meta

Il primo calo in assoluto della crescita dei ricavi non arriva certo come un fulmine a ciel sereno: a Wall Street era previsto, era solo questione di tempo e attesa del nuovo report. Ma il rapporto fa luce ulteriormente su quanto l’attività di Meta sia diventata rapidamente sfidata su tutti i fronti.

I motivi sono molti, e tra i colpevoli c’è anche Apple. Sì, perché il nuovo avviso che consente di scegliere che l’app non tracci le attività che si svolgono al suo interno ha reso gli annunci di Facebook molto meno efficaci. Questo è costato a Meta 10 miliardi di dollari di entrate pubblicitarie solo l’anno scorso. E ora, come se non bastasse, un rapido rallentamento dell’economia ha indotto gli inserzionisti a rivedere i propri budget in termini di pubblicità.

Nel frattempo, nel suo sforzo di competere con TikTok, Meta sta riprogettando Facebook e Instagram per porre l’accento sui brevi video – Reel – e post che il suo sistema consiglia alle persone. In una chiamata con gli analisti, Zuckerberg ha affermato che la percentuale di contenuti che le persone vedono su Facebook e Instagram provenienti da account che non seguono raddoppierà il prossimo anno. Costruire l’Intelligenza Artificiale necessaria per realizzarlo è un investimento costoso, ha affermato.

Gli utenti attivi di Facebook, però, crescono

Nonostante i dati riguardo le entrate di Meta e Facebook siano tutt’altro che positivi, l’azienda riesce a tenere il passo con una crescita costante degli utenti attivi. Facebook, infatti, ha registrato una crescita del 3% degli utenti giornalieri, a 1.97 miliardi, invertendo un preoccupante calo degli utenti osservato un paio di trimestri fa. Meta ha riferito che 2.88 miliardi di persone ora utilizzano la sua suite di app social – Facebook, Messenger, Instagram e WhatsApp – ogni giorno, con un aumento del 4% rispetto a un anno fa.

Gran parte degli utenti di Facebook sono attivi grazie all’aumento del consumo di video che si trovano nella scheda “Watch”. Questi, che non sono altro che Reel presenti sul social network blu, stanno monetizzando più velocemente di quanto non facessero le Stories dopo che l’azienda aveva copiato quel formato da Snapchat diversi anni fa. A lungo termine, Meta prevede che i Reel saranno una grossa fonte di guadagno, anche se per ora le priorità sono altre e i guadagni da quei video non sono molti.

È quindi presto per dire se Facebook sia entrato davvero in un periodo di crisi, poiché i guadagni sono colpiti da problematiche che interessano un po’ tutti i social e le app in generale. La crisi economica e la decisione di Apple di consentire di non tracciare le attività in un’applicazione stanno infatti avendo effetto su moltissime aziende. Non resta che attendere i prossimi report e sperare che Facebook e Meta, come hanno spesso fatto, riescano a invertire la tendenza.

Google Pixel 6a + Pixel Buds A-Series Bianco
  • Google Tensor, la mente di Pixel 6a. Google Tensor e' il primo chip realizzato da Google, appositamente per Pixel e...
  • Google Tensor ti aiuta a portare a termine le tue attività velocemente. Google Tensor rende Google Pixel 6a più veloce...
  • La batteria che si adegua alle tue esigenze. La batteria adattiva di Google Pixel può durare più di 24 ore. Capisce...
Source
The Verge

Sara Grigolin

Amo le serie tv, i libri, la musica e sono malata di tecnologia. Soprattutto se è dotata di led RGB.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button