fbpx

Microsoft ottiene una licenza per vendere a Huawei


Buone notizie per Huawei e i suoi clienti occidentali, secondo quanto riportato da Engadget: la Camera del Commercio americana ha infatti concesso una licenza a Microsoft per tornare a vendere i suoi prodotti software Huawei. Per quanto quindi il bando rimanga tutt’ora in vigore sul colosso cinese, si tratta di un primo passo verso il ripristino delle relazioni commerciali tra le software house americane e Huawei.

Microsoft e la licenza per vendere a Huawei

Grazie al via libera della Camera di Commercio, Microsoft è ora in possesso di una licenza per ‘esportare software per il mercato generalista’ verso Huawei. Una definizione volutamente vaga, che include però sicuramente prodotti come WindowsOffice per i laptop del colosso cinese.

Ora la speranza è che una licenza simile venga data anche a Google, in modo che gli smartphone Huawei vecchi possano essere aggiornati e quelli nuovi -come il Mate 30 Pro possano utilizzare le app di Google. Non ci sono però particolari indizi che puntano verso questa direzione.

La spinta però c’è, almeno da parte dalle aziende americane: se infatti, da una parte, svantaggiare un produttore cinese come Huawei poteva sembrare all’inizio una mossa capace di favorire le compagnie occidentali, per quest’ultime si è trattato invece di una perdita considerevole. Oltre a Google e Microsoft, anche Intel, Qualcomm ARM hanno dovuto smettere di vendere i loro prodotti a Huawei, e stanno cercando di trovare un modo di aggirare il divieto americano.

[amazon_link asins=’B07DLN7CVB,B07FWGC6GL,B07P7LSKCQ’ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’59a2a9b2-31ad-47b0-818a-f405354517dc’]


Giovanni Natalini

author-publish-post-icon
Ingegnere Elettronico prestato a tempo indeterminato alla comunicazione. Mi entusiasmo facilmente e mi interessa un po' di tutto: scienza, tecnologia, ma anche fumetti, podcast, meme, Youtube e videogiochi.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link