fbpx
AbbigliamentoLifestyleNews

Microsoft lancia il maglione natalizio a tema Campo Minato

Brutto come ogni anno, ma pur sempre desiderabile

Puntuale come ogni anno, ecco arrivare il maglione natalizio di Microsoft – orrendo come al solito, non preoccupatevi -. Disponibile per l’acquisto all’interno dell’Xbox Gear Shop, il capo celebra uno dei giochi più noti del sistema operativo, il Campo Minato (Minesweeper). Un protagonista degno di nota, soprattutto se consideriamo che lo scorso anno Microsoft ha dedicato il suo maglione a Paint, uno dei programmi più noti ed apprezzati del colosso tecnologico. Andiamo allora a scoprire più da vicino il capo che sogniamo di indossare il prossimo 25 Dicembre.

Il maglione di Microsoft è dedicato al gioco Campo Minato

Microsoft sa fare le cose per bene, anche quando le fa male volutamente. Il maglione è una perfetta rappresentazione del gioco Campo Minato, che assume la forma di un albero di Natale. Ma la vera chicca è data dalle mine mascherate da fiocchi di neve, oltre che dai pulsanti per chiudere il gioco o ridurre la schermata a icona. E anzi, altrettanto simpatico risulta il logo di Windows ricamato sulla spalla destra, che ci riporta indietro nel tempo a Windows 3.1. Infine, un dettaglio interessante è dato dal numero “1990”, che indica non solo le mine rimanenti, ma anche l’anno di uscita del gioco di Windows.

Un capo d’abbigliamento davvero imperdibile, che il colosso tecnologico ha già cominciato ad inviare ad influencer del settore, come lo YouTuber Marques Brownlee, che lo ha già mostrato in anteprima su Twitter. Come anticipato, il maglione di Microsoft è disponibile per l’acquisto sull’Xbox Gear Shop al costo di 74.99 dollari – ossia circa 66 Euro -. Chiaramente, la disponibilità sarà piuttosto limitata, per cui vi suggeriamo di correre sullo shop online per assicurarvene almeno uno. Lo scorso anno, ad esempio, i maglioni sono andati esauriti in sole 24 ore, permettendo a Microsoft di devolvere una cifra importante in beneficienza all’associazione Girls Who Code. Quest’anno, invece, la società sembra intenzionata a supportare l’ente benefico AbleGamers, di supporto ai giocatori con disabilità. Un motivo in più per indossare un maglione brutto.

Chiara Crescenzi

Editor compulsiva, amante delle serie tv e del cibo spazzatura. Condivido la mia vita con un Bulldog Inglese, fonte di ispirazione delle cose che scrivo.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button