fbpx
CulturaNewsTech

Netflix: il divieto di condivisione della password fa crescere gli abbonati

Netflix ha registrato un forte aumento degli abbonati tra aprile e giugno 2023, grazie alla nuova politica di stop alla condivisione delle password. La società ha infatti annunciato di aver guadagnato 5,9 milioni di nuovi iscritti nel secondo trimestre del 2023, superando le aspettative degli analisti che avevano previsto un incremento di circa 2 milioni. Si tratta di uno dei migliori risultati degli ultimi anni per Netflix, che nel 2021 aveva perso circa un milione di clienti.

La crescita degli abbonati ha permesso a Netflix di aumentare i propri ricavi, che hanno raggiunto 8,2 miliardi di dollari nel trimestre in questione, con un aumento del 3% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Tuttavia, i ricavi sono stati leggermente inferiori alle previsioni degli esperti, che avevano stimato almeno  8,3 miliardi di dollari. Questo ha causato una flessione dell’8% circa del valore delle azioni di Netflix in borsa tra mercoledì e giovedì.

Stop alla condivisione delle password e piano base con pubblicità: le mosse di Netflix stanno funzionando

Netflix si conferma come l’unica grande piattaforma di streaming a essere redditizia, a differenza dei suoi principali concorrenti come Disney+, che stanno ancora investendo molto per acquisire nuovi clienti e non riescono a generare utili. Netflix ha infatti ottenuto un utile netto di circa 1,5 miliardi di dollari nel trimestre, con un aumento del 3% rispetto allo stesso periodo del 2022. Attualmente Netflix conta ben 238,4 milioni di abbonati attivi in tutto il mondo.

Scopri anche tutti i vantaggi del mondo Disney+

Ma lo stop alla condivisione delle password non è l’unica novità che sta portando Netflix ad aumentare le proprie entrate. Il colosso dello streaming ha infatti rimosso la possibilità di sottoscrivere il piano standard in diversi mercati (prima in Canada, poi in USA e UK). I piani della società sono di spingere gli utenti a sottoscrivere abbonamenti con pubblicità, in quanto questi permettono a Netflix di diversificare le proprie entrate.

Attualmente gli abbonati al piano standard in UK, USA e Canada possono mantenere il proprio abbonamento fino al mancato rinnovo o al cambio di piano. In Italia l’abbonamento standard è ancora attivo (al prezzo di 12,99€ al mese). Il piano con pubblicità costa invece 5,49€.

Da non perdere questa settimana su Techprincess

🎮Il video del monaco buddista che gioca a Super Mario (e prega per ogni nemico ucciso)
 
💍A cosa serve un anello smart? | La prova di RingConn Smart Ring
 
💬noplace è l’applicazione più scaricata su App Store: scopriamo di cosa si tratta
 
Chi ha detto che il fotovoltaico deve essere complicato?
 
🎧 Ma lo sai che anche Fjona ha la sua newsletter?! Iscriviti a SuggeriPODCAST!
 
📺 Trovi Fjona anche su RAI Play con Touch - Impronta digitale!
 
💌 Risolviamo i tuoi problemi di cuore con B1NARY
 
🎧 Ascolta il nostro imperdibile podcast Le vie del Tech
 
💸E trovi un po' di offerte interessanti su Telegram!

Autore

  • Marco Brunasso

    Scrivere è la mia passione, la musica è la mia vita e Liam Gallagher il mio Dio. Per il resto ho 30 anni e sono un musicista, cantante e autore. Qui scrivo principalmente di musica e videogame, ma mi affascina tutto ciò che ha a che fare con la creazione di mondi paralleli. 🌋From Pompei with love.🧡

    Visualizza tutti gli articoli

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button