CulturaNews

New Horizons ha sorvolato Ultima Thule, facendo la storia

L'asteroide studiato dalla sonda della NASA è il più lontano oggetto visitato dall'uomo

New Horizons, missione della NASA nota per aver visitato Plutone nel 2015, ha sorvolato con successo 2014MU69, anche noto come Ultima Thule, ora diventato ufficialmente il più lontano corpo celeste ad essere stato studiato da vicino.

Il successo di New Horizons

Lanciata nel 2006, la missione ha raggiunto Plutone nel 2015, diventato la prima missione ad avvicinare il pianeta nano. Ora però, con il sorvolo di Ultima Thule, la sonda ha battuto un nuovo record, in una missione dal successo tutt’altro che scontato. L’asteroide, parte della fascia di Kuiper, si trova a più di 6 miliardi di chilometri di distanza da noi, con un ritardo nelle comunicazioni di circa 6 ore. Questo ha resto impossibile controllare l’avvicinamento della sonda al corpo in tempo reale, e i ricercatori hanno avuto la conferma del successo della manovra quando questa era ormai già avvenuta.

NASA Ultima Thale

Ultima Thule, come i milioni di corpi ghiacciati presenti in quella zona, non è un semplice asteroide. Si tratta  infatti di frammenti primitivi del Sistema Solare, praticamente immutati dalla formazione dei primi pianeti avvenuta 4.5 miliardi di anni fa. Questa loro caratteristica li rende i soggetti ideali per capire meglio la formazione del nostro sistema stellare e dei suoi pianeti.

NASA Ultima Thale

Dopo alcune prime immagini sfuocate, i ricercatori hanno condiviso una prima elaborazione di Ultima Thale. Paragonato ad un pupazzo di neve spaziale (oppure a BB-8 di Star Wars), si tratta della prima foto ad alta risoluzione di un oggetto nella fascia di Kuiper.

C’è ancora molto che non sappiamo di questo corpo, ma la sonda, durante il sorvolo, ha raccolto 50 Gb di dati, che verranno lentamente spediti qui sulla terra. Nei prossimi giorni e mesi, quindi, i ricercatori avranno più informazioni per poter portare avanti i loro studi, e per magari regalarci qualche altra foto spettacolare.

Maggiori informazioni sulla missione New Horizons e i suoi obiettivi disponibili sul sito ufficiale di NASA.

Fonte
Popular ScienceThe VergeNASA (foto e render)
Tags

Giovanni Natalini

Fin da piccolo amante di scienza, tecnologia e fumetto, studente magistrale di Ingegneria Elettronica e fruitore nel (poco) tempo libero di serie tv, Youtube e videogiochi.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker