fbpx

Il 13 marzo 2020 farà il suo ingresso nel mondo videoludico il nuovo capitolo di Koei Tecmo, Nioh 2: scopriamo insieme se il titolo ha superato o meno le nostre aspettative con questa recensione!

Vi ricordiamo che il titolo a differenza di quanto si possa pensare, è il prequel del titolo originale e ha luogo nel 1500.

Nioh 2 recensione: un nuovo guerriero in arrivo

Mentre gli stati sono in conflitto l’uno con l’altro, alcuni spiriti malvagi chiamati Yokai si stanno impadronendo del mondo degli umani, un passo alla volta. La nostra avventura inizierà nel bel mezzo del caos.

Dopo un interessante video introduttivo e dopo aver sistemato le impostazioni iniziali, avremo la possibilità di creare il nostro avatar. La vastità di dettagli di cui disporremo è impressionante, avremo modo di creare il personaggio perfetto, scegliendo ogni minimo particolare.

Dal tatuaggio sulla schiena, alle lentiggini o segni sul viso. Potremo scegliere la lunghezza e il colore dei capelli, gli occhi, la loro forma e moltissimo altro. Già da questo primo step di creazione sarà possibile notare come il Team Ninja si sia particolarmente concentrato sull’offrire al pubblico una grafica che sfiora la realtà.

Dopo aver dato vita al nostro personaggio, vestiremo quindi i panni di un cacciatore o una cacciatrice solitario, il cui sangue può essere considerato misto poiché in parte umano e in parte Yokai.

Nel corso di una battaglia passata, il nostro personaggio ha perso il controllo delle proprie azioni ma è stato aiutato da Tokichiro, un mercante che possiede le Pietre dello Spirito. Queste pietre gli permetteranno di calmare la parte demoniaca del personaggio principale.

Il nostro personaggio e Tokichiro, quindi, si metteranno alla ricerca di manufatti misteriosi. I due, però, in seguito ad interessanti e strani eventi, si ritroveranno al servizio di Oda Nobunaga.

Un souls-like impegnativo

Nioh-2-recensione-Yokai-Tech-Princess

All’inizio della nostra avventura ci troveremo all’interno di una caverna in cui avremo la possibilità di scegliere le nostre due armi principali e lo spirito collegato al nostro Yokai. Successivamente, se lo desideriamo o meno, potremo decidere di seguire un tutorial che ci mostra come combattere, attivare la nostra forma Yokai e molto altro.

Personalmente non ho giocato al primo capitolo, quindi posso dire di aver trovato questo tutorial molto utile e realizzato divinamente. Inoltre sarà possibile ripescarlo nel menù principale, quindi non spaventatevi se per caso non ricordate quale tasto cliccare per pararvi (al massimo li cliccate tutti, a mo’ di Tekken e si vedrà).

Un elemento importante che mi sento di sottolineare è che Nioh 2, come il suo predecessore, è un souls-like. Personalmente non ne ero a conoscenza e questo mi ha creato alcuni problemi all’inizio, ma con forza ed impegno sono riuscita a proseguire la mia avventura che si è rivelata davvero interessante.

Il sistema di combattimento non è semplice, è necessario imparare ogni minima mossa e sapere quando utilizzare un determinato colpo rispetto ad un altro e quando, in particolare, pararsi o spostarsi. Ammetto che è stato difficoltoso all’inizio, in particolare perché non sono mai stata fan di questo genere.

Sappiamo però che a volte si tratta di una questione di principio, di orgoglio personale e il mio obiettivo era quello di riuscire ad entrare in questa nuova ottica di combattimento. Quindi fidatevi se vi dico che, con un po’ di impegno, si riuscirà a fare tutto.

Nioh 2 recensione: scenari surreali e creature mostruose

Nioh-2-recensione-fight-Tech-Princess

La grafica, come detto precedentemente, mi ha sorpresa incredibilmente. Oltre ad avere personaggi che sembrano usciti dal mondo in cui viviamo, le ambientazioni sono magiche. Assieme alla colonna sonora, prettamente caratterizzata da suoni lievi e rilassanti, creano un’atmosfera unica e particolare.

A volte sembra di poter entrare nel gioco e toccare con mano quel clima un po’ rilassante ma anche inquietante. Perché è questa la particolarità del gioco, ambientazioni suggestive ma allo stesso tempo tetre, caratterizzate da paesaggi con ciliegi in fiore e piccole creature mostruose che sanguinano.

Un elemento da sottolineare sono anche i mostri, gli altri Yokai contro cui dovremo combattere nel corso della nostra avventura. Ogni creatura è caratterizzata in modo preciso e unico, trasmettendo addirittura un senso di inquietudine ed angoscia che ci pervadono finché non li uccidiamo.

Quando ci troveremo a combattere contro degli Yokai più forti, una volta uccisi, otterremo le “Souls Cores” che ci permetteranno di usare le abilità degli yokai uccisi e trasformarci in esso, grazie ai quali potremo effettuare mosse speciali.

Nemici in ogni angolo e abilità da sviluppare

Nioh-2-Tech-Princess

Fate attenzione, però: come ogni gioco che si rispetti, dovremo fare attenzione non solo ai mostri ma anche agli esseri umani che, sotto certi aspetti, saranno addirittura più spietati degli Yokai. Inoltre, se avremo materiali sufficienti, durante le battaglie potremo evocare le anime di guerrieri dalle tombe presenti lungo il percorso.

Esse potranno essere d’aiuto durante le battaglie più ostili e complicate.

All’inizio avremo modo di portare con noi solamente due armi che, utilizzate a lungo, ci permetteranno di familiarizzare di più con esse e quindi di sbloccare nuove abilità di attacco e difesa. Nel corso del gioco, invece, potremo acquisirne di nuove.

Il nostro personaggio, invece, potrà sviluppare differenti abilità, divise in quattro gruppi principali: Samurai, Semi-Yokai, Ninja e Magia Onmyo. Questo darà vita a diverse combo che ci permetteranno di migliorare il nostro sistema di combattimento e anche di utilizzare oggetti particolari.

Inoltre, un elemento che ho trovato davvero piacevole, è la presenza di piccoli templi nel corso del gioco. Essi ci permetteranno di fermarci un attimo, isolarci da quel clima violento e rilassarci per pregare qualche minuto. L’ho trovato estremamente delicato e un ottimo modo per avvicinarsi, in un certo senso, ad una cultura differente dalla nostra.

Offerta
Nioh 2 - - PlayStation 4
  • Una storia inedita dai toni oscuri ambientata in un Giappone feudale
  • Sistema di gioco e combattimento rinnovato con l’introduzione dello Yokai Shift per una varietà di nuove abilità e...
  • Nuovo sistema di gameplay e personalizzazione dei personaggi

Nioh 2 recensione: tiriamo le somme

Nioh-2-Tech-Princess-recensione

Nioh 2 si presenta come un prodotto eccellente, caratterizzato da una storia interessante ed ambientazioni surreali, in grado di trasportare letteralmente il giocatore all’interno del titolo. Il sistema di combattimento, specialmente per quelli nuovi ai souls-like, si rivelerà una vera e propria sfida all’inizio, ma confido nelle vostre capacità di combattimento, amici.

Ogni elemento è posizionato perfettamente, è come un enorme puzzle in cui ogni singolo pezzo è stato messo al suo posto. E fidatevi, la figura che ne uscirà alla fine sarà spettacolare. Faticoso ma ne varrà assolutamente la pena. Team Ninja ha realizzato un prodotto ottimo che porta onore al suo predecessore.

Nioh 2 recensione

Pro Pros Icon
  • Grafica realistica
  • Paesaggi e colonna sonora ottimi
  • Attenzione al dettaglio
  • Storia interessante
Contro Cons Icon
  • Sistema di combattimento ostile

 


Condividi la tua reazione

Rabbia Rabbia
2
Rabbia
Confusione Confusione
3
Confusione
Felicità Felicità
5
Felicità
Amore Amore
10
Amore
Paura Paura
2
Paura
Tristezza Tristezza
8
Tristezza
Wow Wow
2
Wow
WTF WTF
8
WTF
Veronica Ronnie Lorenzini

author-publish-post-icon
Videogiochi, serie tv ad ogni ora del giorno, film e una tazza di thé caldo: ripetere, se necessario.
                   Vuoi rimanere sempre aggiornato?

           Iscriviti alla nostra                     Newsletter!

                                   Tranquillo, ti disturberemo solo
                                      una volta al mese...per ora! 👹
Mi iscrivo!
close-link