fbpx
AudioNewsRecensioni TechTech

Recensione di Huawei FreeBuds 5, gocce di musica nelle orecchie

Musica in alta risoluzione, con un desing open-fit

Le Huawei FreeBuds 5, che abbiamo testato per queste recensione, sono i nuovi auricolari wireless del colosso cinese, che si distinguono per il loro originale design a goccia open-fit e per l’ottima qualità dell’audio. Noi le abbiamo provate e alcune caratteristiche di questo prodotto ci sono piaciute molto. Ma non sono per tutti: sono pensate per chi adora lo stile tutto curve di questo prodotto e non vuole i “gommini” nelle orecchie. E non vestiranno tutti perfettamente. In questa recensione vi raccontiamo i punti di forza e le debolezze di queste cuffie.

La nostra recensione di Huawei FreeBuds 5

Gocce di metallo e musica nelle vostre orecchie. Questa l’impressione che fanno le nuove Huawei FreeBuds 5 una volta aperta la confezione, specie nel colore Silver Frost del modello oggetto di questa recensione – anche se ci sono anche i colori Ceramic White e Coral Orange.

Huawei ci spiega che l’ispirazione dei designer arriva dalle “gocce del principe Rupert“, l’effetto che si crea lasciando cadere del metallo fuso nell’acqua fredda. E l’impatto è senza dubbio moderno ed elegante – il tipo di auricolari che non passa inosservato.

La forma a goccia degli auricolari segue l’ergonomia dell’orecchio e aumenta l’area di contatto, permettendo una migliore traspirazione. E anche allungandosi abbastanza verso il centro del vostro viso da rendere le telefonate decisamente più chiare della media, come vi spiegheremo. Lo stelo sinusoidale rende più facile toccare gli auricolari senza esercitare troppa pressione. E grazie a comandi touch molto responsivi e ben pensati, diventa semplicissimo controllare i vostri auricolari anche senza l’app AI Life, che però aiuta molto nelle impostazioni iniziali.

recensioni huawei freebuds 5 auricolari min

Meno ispirata invece la custodia di ricarica, che ha una superficie opaca che riflette la luce e si apre e si chiude facilmente. Sebbene sia ben costruita e meccanicamente ottima, il design ovale non risulta altrettanto ispirato. Ma lascia abbondante spazio per la batteria.

Scopri tutto anche sul fantastico mondo Xiaomi

Gli auricolari sono anche resistenti all’acqua e alla polvere con una certificazione IP54. E sono decisamente solidi. Nella confezione trovate, oltre al cavo USB-C per la ricarica, anche due paia di “copri auricolare” in silicone, che servono soprattutto per aumentare il volume e far vestire meglio gli auricolari.

Vestibilità: il design open-fit non è per tutti

Huawei ha dimostrato attenzione nell’includere due copri auricolare nella confezione, anche se rovinano un po’ il look sofisticato degli auricolari. Ma per noi era necessario, perché il design open-fit di Huawei FreeBuds 5 non cadeva perfettamente nelle nostre orecchie durante questa recensione.

Open fit” significa in sostanza che non ci sono eartips in silicone che entrano direttamente nel canale auditivo. Qualcosa che molti trovano comodo – ma che per noi risulta piuttosto problematico. Sono poche le cuffie con questo design che ci calzano perfettamente e le nuove FreeBuds non sono fra queste. Dipende da orecchio a orecchio, ma noi le abbiamo trovate meno stabili del dovuto mentre camminavamo senza i copri auricolare. La situazione migliora con questo nuovo spessore.

recensione huawei freebuds 5 min

Con un peso di 5,4 grammi (mentre la custodia pesa 43 grammi), le FreeBuds 5 sono leggere e pensate per essere indossate a lungo. Chi ama il design aperto dovrebbe trovarle comode da indossare – noi però le sentivamo meno salde nelle nostre orecchie del dovuto. Anche se dobbiamo ammettere che non ci sono mai cadute né abbiamo dovuto sistemarle nell’orecchio troppe volte: si tratta soprattutto di una percezione personale.

Recensione Huawei FreeBuds 5: ottima qualità dell’audio

I nuovi auricolari Huawei hanno un driver dinamico ultramagnetico con tecnologia Bass Turbo da 11mm, che permette di sentire le basse frequenze fino a 16 Hz. Hanno anche un triplo equalizzatore adattivo che regola il suono in tempo reale, da 100 Hz a 2000 Hz, per evitare problemi acustici dovuti alla forma
dell’orecchio, al modo di indossare gli auricolari o al livello di volume.

Inoltre, gli Huawei FreeBuds 5 supportano i codec L2HC e LDAC e sono certificati HWA e Hi-Res Audio Wireless. Per gli audiofili, la velocità di trasmissione audio raggiunge i 990 kbps e l’audio HD è supportato fino a 96 kHz/24 bit. Ma al di là di tutti questi numeri, come suonano?

Noi dobbiamo dirci particolarmente colpiti dal risultato, specie dopo aver scaricato l’app Huawei AI Life. Da subito ci aveva colpito come le FreeBuds 5 sapessero riprodurre tantissimi dettagli anche in tracce piene di sfumature, come Somebody to Love dei Queen o la colonna sonora di In The Heights. Tuttavia, i bassi mancavano un po’ troppo da Valerie di Amy Winehouse e Mark Ronson e non erano roboanti ascoltando Biggie Smalls. Il profilo Bassi più intesi però ha ridato vita a tutte le tracce hip hop, dando più tono anche al rock dei Foo Fighters.

recensione auricolari freebuds 5 huawei min

Potete regolare come volete l’equalizzatore come preferite, modificando l’audio in alta risoluzione per ottenere il suono perfetto per le vostre orecchie. Non sono molte le cuffie open fit che suonano così bene.

Chiamate e cancellazione del rumore

L’audio in chiamata risulta davvero ottimo. Il nostro interlocutore sentiva solamente la nostra voce e la sentiva chiara e forte, merito anche dei tre microfoni in ogni cuffia, che sanno cosa cancellare e cosa trasmettere. Se fate spesso chiamate, anche mentre camminate nel traffico oppure sui mezzi pubblici, questi auricolari non vi deluderanno.

Invece, si è rivelata meno efficace durante questa recensione la cancellazione attiva del rumore degli Huawei FreeBuds 5. Il design open-fit purtroppo non consente di fare troppo: non ci sono algoritmi che tengano, per quando intelligenti. Il buon audio e il volume costante e pieno aiutano a non provare troppo fastidio mentre siete in movimento, ma se per voi l’ANC è fondamentale, dovreste puntare su un design in-ear.

Controlli touch e funzioni smart

Nell’applicazione AI Life potete regolare come preferite i comandi di questi auricolari, anche se abbiamo trovate il preset iniziale piuttosto calzante. Non c’è nessun azione collegata al tocco singolo sull’auricolare, in modo da non interrompere la riproduzione solo perché vi sfiorate l’orecchio. Ma potete con un mix di tocchi, pressioni e gesture (come quella per abbassare e alzare il volume) gestire le vostre cuffie senza mai tirar fuori lo smartphone di tasca.

huawei freebuds 5 recensione min

Anche le altre funzionalità smart funzionano alla grande. Per esempio, sono fra le migliori cuffie che abbiamo provato nel riconoscere quando avete tolto un auricolare, in modo da fermare la musica.

La connessione Bluetooth 5.2 funziona alla grande – abbiamo potuto girare tutto il nostro appartamento ascoltando musica, pur lasciando lo smartphone alla scrivania in un angolo della casa. E anche la gestione Multidispositivo ci è piaciuta, permettendoci di passare con grande facilità da smartphone e PC.

Batteria e ricarica

Gli auricolari arrivano fino a 5 ore di riproduzione senza ANC, 3,5 con l’ANC. Non sono numeri da record, ma dobbiamo dire che l’esperienza per noi è risultata molto costante: Huawei offre quanto promette. Con la custodia arrivate a 30 ore senza ANC e 20 con.

La ricarica rapida permette di arrivare a due ore di ascolto con cinque minuti. Potete ricaricare al 100% le cuffie in 40 minuti, la custodia in 70 minuti. E supporta anche la ricarica wireless.

Offerta
HUAWEI WATCH GT 3 Pro 46 mm Smartwatch Orologio Uomo,...
  • Requisiti di sistema: Android 6.0 o versioni successive e iOS 9.0 o versioni successive
  • Corpo in nanocristalli di ceramica, quadrante in vetro zaffiro: questo smartwatch è stato sottoposto a un'alta...
  • Lunetta rifinita in acciaio inossidabile, corona sferica girevole in ceramica, fondello integrato: ispirato al continuo...

Recensione Huawei FreeBuds 5: vale la pena acquistarle?

Da oggi 17 aprile potete acquistare le Huawei FreeBuds 5 che vi abbiamo raccontato in questa recensione al prezzo di 159,90 euro. Fino al 27 aprile, potete ottenere una custodia protettiva in omaggio e 10% di sconto inserendo il codice AFREEBUDS7 al momento del check out nel Huawei Store. Ma vale la pena farlo?

Il prezzo risulta importante, sebbene il 10% di sconto possa risultare interessante. Ma dall’altro lato, la qualità dell’audio è elevata e i comandi ci sono piaciuti molto: si sente tutta l’attenzione che Huawei ha messo in questo prodotto. Gli auricolari di questa qualità che hanno un design open-fit sono davvero pochi: se non vi piace avere i “gommini” delle cuffie in-ear nelle orecchie, queste sono fra i migliori prodotti per gli utenti Android (sono compatibili anche con iOS, ma la maggior parte degli utenti iPhone pensiamo punterà sugli AirPods).

Se per voi l’ANC non fa la differenza e il design a goccia open-fit vi piace, le FreeBuds 5 sono ottimi prodotti. Gocce di musica e metallo nelle vostre orecchie.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button