fbpx

NVIDIA Shield TV 2017 – La nostra recensione

Processore NVIDIA Tegra X1, 3 GB di RAM e 16 GB di memoria interna per NVIDIA Shield TV 2017, potenziata rispetto al modello precedente e ora compatibile con 4K e HDR. Ma che cos’è NVIDIA Shield TV? In sostanza è un mix tra un box multimediale ed una console per il gaming. Vale la pena […]


Processore NVIDIA Tegra X1, 3 GB di RAM e 16 GB di memoria interna per NVIDIA Shield TV 2017, potenziata rispetto al modello precedente e ora compatibile con 4K e HDR.
Ma che cos’è NVIDIA Shield TV? In sostanza è un mix tra un box multimediale ed una console per il gaming.

Vale la pena acquistarla? Proviamo a spiegarvelo in questa recensione.

Tutto l'essenziale

La confezione di NVIDIA Shield TV contiene tutto l'essenziale: il piccolo box, un cavo HDMI per collegarla alla TV, un telecomando – estremamente minimale -, un controller giocare, il cavo USB per la ricarica di quest'ultimo e l'adattatore per alimentarlo. Una confezione piuttosto ricca affiancata da un'installazione facile e veloce, che vi permette in pochi minuti di iniziare a mettere le mani su NVIDIA Shield TV. Se avete poi uno smartphone Android, tutto ciò che dovrete fare è ordinare "Ok Google,  imposta dispositivo".

Preoccupati per lo spazio? Niente paura: NVIDIA Shield TV 2017 è poco più grande di un hard disk, senza però sacrificare nulla. Al suo interno infatti troviamo la già citata CPU NVIDIA Tegra X1, la GPU Maxwell a 256 core, 3 GB di RAM e 16 GB di memoria interna – espandibile tramite USB 3.0; la connettività è invece affidata al WiFi 802.11ac, al Bluetooth 4.1, ad una porta Gigabit Ethernet, 1 HDMI 2.0b e due USB 3.0. L'audio invece sfrutta la tecnologia Dolby Atmos mentre lato video sono supportati 4K, HDR e i formati Xvid/ DivX/ASF/AVI/MKV/MOV/M2TS/MPEG-TS/MP4/WEB-M.

Il sistema operativo invece è Android TV, navigabile sia tramite il telecomando (con cui è possibile fare anche le ricerche vocali) sia con il controller.

Trasformare ogni vecchia TV in una smart TV

A conti fatti sono tre gli utilizzi che potete fare di questa NVIDIA Shield TV. Il primo – e probabilmente il più semplice – è trasformare la vostra vecchia TV (LCD o LED, non il tubo catodico) in una smart TV.

Grazie ad Android TV, il sistema operativo basato sulla versione 7.0 del sistema operativo di Google, potete usare app come YouTube, Netflix, Kodi, Plex e Vevo, così non sarete più costretti a guardare video, film e serie TV sui piccoli schermi di smartphone, tablet e PC.  Sì, è vero, le app scaricabili dal Play Store rimangono comunque poche, ma alla fine vi renderete conto che sono più che sufficienti per passare una tranquilla serata in compagnia della famiglia, degli amici o della vostra dolce metà.

Android TV è tra l'altro piuttosto reattivo, facile da usare e semplice da gestire con il telecomando in dotazione. Quest'ultimo poi vi garantisce quasi un anno di autonomia, è compatto e facile da tenere in mano e molto intuitivo da usare. Insomma, usare le funzioni da box multimediale di NVIDIA Shield TV sarà un gioco da ragazzi, quasi da bambini.

GeForce NOW

NVIDIA Shield TV 2017 non è però solo uno strumento passivo. Il suo intento primario è quello di sostituire – per quanto possibile – una console. Come? In primis permettendovi di scaricare i giochi presenti sul Google Play Store, come Lara Croft GO, Badland 2, Star Wars: Galaxy of Heroes o This War of Mine. Un sistema che vi consente di distrarvi e divertirvi senza spendere un capitale.

Se invece volete qualcosa di più articolato, potete sperimentare GeForce NOW, un servizio in abbonamento che, con 9,90 Euro al mese, vi lascia accedere a titoli come Deus Ex: Human Revolution, Tomb RaiderThe Witcher 3, No Man's Sky e Thief (qui la lista completa).

Lo so, i più secchioni tra voi si staranno già chiedendo come possa renderizzare titoli tripla AAA una console che monta un processore Tegra X1. Semplice: non lo fa. Tutte le operazioni che richiedono potenza di calcolo vengono fatte online, sul cloud, dopodiché il gioco viene trasmesso ad NVIDIA Shield TV, che ha il compito di trasferire le immagini alla vostra TV. Questo significa che ci giocherete in streaming proprio come fate quando decidete di guardare un video su Netflix o piu banalmente Youtube.

L'elemento fondamentale a questo punto è quindi la connessione internet. Per questo motivo NVIDIA consiglia una velocità di download pari a circa 50 MB/s. In parole povere? L'ADSL non basta, quindi se stavate meditando all’acquisto per le sue funzioni gaming e non avete la fibra a casa, probabilmente dovrete rivedere le vostre intenzioni.

(Game)streaming fai-da-te

Gamestream è la terza ed ultima modalità di NVIDIA Shield TV 2017. Attraverso questa funzionalità potrete “trasmettere” sul vostro televisore i giochi che conservate sul vostro potentissimo PC.

Ve lo confesso però: farlo non è proprio un gioco da ragazzi. Prima di tutto dovrete consulare il sito di NVIDIA per scoprire i titoli compatibili (un centinaio circa) e verificare quali siano in vostro possesso, dopodiché dovrete essere certi di possedere una scheda grafica del sopracitato produttore che sfrutti l'architettura Pascal per poi installare GeForce Experience sul computer. A questo punto – nel menù delle impostazioni del software – dovrete attivare la funzione Gamestream ed aggiungere i giochi nell'apposito alloggiamento. Una volta sopravvissuti a tutto questo però vi basterà avviare l'app dedicata sulla vostra NVIDIA Shield TV 2017 per iniziare a giocare.

I vantaggi sono due: il primo è l'indipendenza dai vari store, il che significa che potete sfruttare i titoli acquistati su Steam, Origin e uPlay senza problemi, mentre il secondo è la minore richiesta di banda (si parla di circa 10 Mb/s in download (dal PC a Shield TV) e 2 Mb/s di upload (dalla Shield TV al PC). Attenzione però: in questa modalità – così come succede con Geforce NOW – la stabilità della connessione influisce tantissimo sulla resa del gioco. Ricordate poi che la compressione video è variabile: questo significa che molto spesso alcune texture sembreranno piatte, la vegetazione molto meno ricca e le anomalie grafiche saranno all'ordine del giorno. Insomma, più la connessione sarà veloce, migliore sarà la resa grafica.

Comprare o non comprare NVIDIA Shield TV 2017?

Difficile rispondere a questa domanda anche perché, alla fine, dipende molto da ciò che state cercando.

NVIDIA Shield TV è un ottimo device capace di svecchiare il vostro televisore, è piccolo e maneggevole, comodo da portare in viaggio (a patto che abbiate una connessione) e semplice da usare, complice il sistema operativo Android TV che per quanto acerbo si presenta intuitivo e dotato di tutti i comfort. Impossibile poi trascurare il supporto alla risoluzione 4K ed HDR, cosa che permette alla versione 2017 di questo box di essere al passo con le tendenze del mercato.
Ad esserci piaciuti poi sono il telecomando, ben costruito e facile da usare, così come il controller, che sì, somiglia molto a quello di Xbox One, ma riesce comunque a distinguersi grazie alla sua superficie multisfaccettata e alla capacità di gestire senza grossi problemi i diversi menù. Indimenticabili poi le funzioni incentrate sul gaming: parliamo infatti un box che vi consente di accedere a decine di giochi Android ed ottimi titoli tripla A spendendo una cifra decisamente contenuta.

Naturalmente non è tutto oro quel che luccica. In primis abbiamo i comandi vocali, purtroppo limitati nella versione italiana e decisamente troppo basilari se confrontati con le potenzialità di Google Assistant; da non dimenticare poi l'assenza ad Amazon Prime Video, che sta sbocciando proprio in questi mesi nel nostro Paese, e all'utilizzatissimo Sky GO e, ovviamente, la dipendenza dalla connessione Internet e – se ci tenete alla stabilità – dal cavo Ethernet.

[amazon_link asins='B01NBJ6KZY' template='ProductAd' store='gamspri02-21' marketplace='IT' link_id='c0a6edd4-27a2-11e7-9dc5-4f7f268fbac2']Se però il vostro provider è in grado di supportare il consumo di banda richiesto e non siete intenzionati ad acquistare una console da gaming, NVIDIA Shield TV 2017 potrebbe fare al caso vostro. In fondo con 229,99 Euro (o 329,99 Euro per la versione PRO con 500 GB di memoria interna) potete portarvi a casa un box che amplierà i vostri orizzonti televisivi consentendovi di giocare ogniqualvolta ne sentiate l'esigenza.


Erika Gherardi

Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.