fbpx
NewsTech

OPPO Reno 3 ufficiale (in Cina): addio pinna di squalo

Dopo averci ingolosito con piccole informazioni durante Inno Day 2019, OPPO ha finalmente presentato il suo Reno 3, anche nella variante Pro. Scopriamo insieme i dettagli.

OPPO Reno 3: addio pinna di squalo

La prima cosa che balza agli occhi è proprio questa: abbandonato il full screen e la fotocamera a scomparsa a “pinna di squalo” che ha reso celebre la serie Reno, in favore di un notch a goccia e di un foro.  I device saranno dotati di connettività 5G, ad un prezzo non esagerato come è stato per Xiaomi Mi Mix 3 5G. La disponibilità per questi smartphone è prevista, attualmente solo in Cina, per la fine del 2019, precisamente il 31 di dicembre.

OPPO Reno 3 Pro

OPPO Reno 3 Pro è quello che si colloca in una fascia più alta tra i due. Si presenta con uno schermo curvo (Waterfall screen) OLED FullHD+ da 6,5 pollici, 90 Hz di refresh rate visivo e 180 Hz di refresh rate in gestione controlli touch. Troviamo in alto a sinistra la fotocamera frontale sotto forma di foro, quindi non si parla ancora della versione sotto schermo che sembra più probabile apparirà nel Find X2. Sotto lo schermo invece ritroviamo il sensore di sblocco con impronte digitali.

Internamente troviamo una batteria da 4020 mAh ad alimentarlo, e a dare potenze un SoC Qualcomm Snapdragon 765G, coadiuvato da GPU Adreno 620, e due varianti da 8 o 12 GB di RAM e 128 0 256 GB di memoria interna. Potrà essere ricaricato con ricarica rapida fino a 30 watt, non mancheranno ovviamente porta USB di tipo C, audio stereo e connettività Bluetooth 5.0.

Per quanto riguarda le fotocamere, rimaniamo sulla linea del Reno 2: sensore principale Sony IMX 586 da 48 MP con apertura f/1.7 e stabilizzazione ottica; sensore ultra grandangolare (116°) da 8MP apertura f/2.2; teleobiettivo da 13 MP e apertura f/2.4 che permette zoom ottico 2x, ibrido 5x e digitale fino a 20x; infine una fotocamera da 2MP monocromatica. La selfie cam presente nel foro è invece da 32MP con apertura f/2.4. Esteticamente però, abbiamo un cambio di rotta anche lì: disposizione a semaforo laterale, viene abbandonata la linea precedente con i sensori separati e posti al centro.

Dimensioni: OPPO Reno 3 pro misura 159,4 mm in altezza, 72,4 mm in larghezza e 7,7 mm di spessore, con un peso totale di 172 grammi, contenuto date dimensioni e batteria al suo interno.

OPPO Reno 3

Aumentano sia peso che dimensioni, abbiamo infatti saliamo infatti a 160,3 mm di altezza, 74,3 mm di larghezza e 7,96 mm di spessore raggiungendo un peso di 181 grammi.

Lo schermo mantiene dimensioni e risoluzione, ma perde il form factor curvo e i 90 Hz di refresh rate, aumentano i bordi (soprattuto il chin inferiore) e la selfie camera si sposta al centro con un “gotch“.

Il chipset presente al suo interno non è più di casa Qualcomm, abbiamo infatti un Mediatek Dimensity 1000L con processo produttivo a 7 nanometri ed una GPU Mali-G77 MC9. una GPU Mali-G77 MC9.

Ultima differenza risiede nel comparto fotografico, per il resto sono praticamente identici. Troviamo il sensore principale da 64 MP ed un sensore macro da 2 MP f/2.4 al posto del Sony e del teleobiettivo. Gli altri due, l’ultra grandangolare  ed il sensore monocromatico rimangono identici.

 

Classic Blue Edition

In onore del pantone 2020, il Classic Blue, viene annunciata anche una variante del Reno 3 Pro in una colorazione ed un packaging originale, la Classic Blue Edition.

Ad un prezzo lievemente più alto offre al suo interno una cover, un cavo ed un paio di auricolari cablati in tema col colore scelto per il nuovo anno (non che il 2019 sia stato privo di smartphone azzurro/blu).

Prezzi e disponibilità

Per OPPO Reno 3 partiamo da circa 438€ per la variante 8 RAM/128 GB storage e 476€ per la 12/128.

OPPO Reno 3 Pro invece sarà acquistabile a 515€ nella versione 8/128, 580€ per la 12/256 e per la variante Classic Blue, dotata di 8 GB di RAM e 128 GB di storge serviranno 541€.

Le colorazioni standard disponibili sono 4: Moonlight Black, Misty White, Night Sky Blue, e Sunrise.

 

 

Livio Marino

Sangue siciliano, milanese d'adozione, mi piace essere immerso in tutto ciò che è tech. Passo le giornate dando ordini ad Alexa, Google ed al mio cane, Maverick.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button