fbpx
RecensioniRecensioni VideogiochiVideogiochi

La recensione di Outriders: il nuovo shooter RPG

Outriders, il nuovo shooter RPG è pronto a portarvi nel suo mondo

Distinguersi non è facile, soprattutto ai giorni nostri: siamo popolati da titoli su titoli e, trovare qualcosa di davvero innovativo, è decisamente complesso. Pochi sono i giochi che ci sono riusciti e, purtroppo, il nuovo titolo di People Can Fly non è tra questi. Nella nostra recensione di Outriders vi parliamo del nuovo shooter RPG che ha tanto da offrire, ma manca di un “effetto” sorpresa”. È da scartare? Assolutamente no.

Il gioco presenta tanti contenuti, ma manca di quella particolare originalità che tanto ricercavamo. Si tratta di un titolo piacevole, soprattutto in compagnia, che regala momenti di divertimento, ma non convince al 100%. La formula proposta lasci sicuramente qualche perplessità: seppure Outriders nasca come uno story-driven, in realtà ha davvero molto di un Game as Service. Come mai? Vi raccontiamo qualcosa in più nella nostra recensione.

Outriders - Day One Edition - PlayStation 4
  • Questa versione include: gioco e hell’s rangers Content pack che ti da accesso a: set di attrezzatura maschili e...
  • Outriders è uno shooter gdr cooperativo da 1 a 3 giocatori ambientato in un universo fantascientifico oscuro e...
  • Crea e personalizza il tuo outrider scegliendo una delle quattro classi disponibili

Outriders recensione: di tutto un po’

La prima impressione durante la stesura della nostra recensione di Outriders è stata quella di avere a che fare con un nuovo Gear of War. Questo gioco, però, non è l’unico da cui il titolo di People Can Fly sembra aver preso ispirazione. Molte dinamiche e molte formule sembrano arrivare da Destiny. In particolare, facciamo riferimento alle battaglie e agli scontri, che sono decisamente frenetici e a pieno ritmo. Da Gear, però, riprendiamo il sistema di copertura, sebbene in Outriders questo non sia così ben sviluppato. In qualche occasione, infatti, non è stato così semplice trovare il riparo corretto: ci è sembrato di avere un po’ a che fare con The Division.

Il fulcro del gioco, nonostante la storia in background, sembra essere quello delle battaglie. In generale, queste sono abbastanza frenetiche e divertenti. Oltretutto riescono a garantire anche un buon sistema di sfida che progredisce con voi. I nemici arriveranno a ondate e, non sempre, tutto andrà secondo i vostri piani. Stare troppo fermi in un punto sarà svantaggioso e sarà facile rimanere preda degli attacchi nemici. Anche muoversi e trovare riparo, però, non sarà sempre così scontato. In alcune occasioni, infatti, qualche riparo potrebbe venire distrutto, mandando in fumo tutti i vostri piani.

outriders-gameplay

Tante classi e nemici da abbattere

Alla stregua di altri titoli del genere, anche Outriders offre una scelta di classi iniziali: potrete scegliere tra Tecnomante, Mistificatore, Distruttore e Piromante. Ogni classe possiede abilità e stili di gioco differenti. Il primo è indirizzato ai giocatori che prediligono un gioco a lungo raggio, il Mistificatore è per chi vuole un gioco rapido, il Distruttore è sostanzialmente un tank per la corta distanza e l’ultimo è adatto alla media distanza. Ogni classe possiede un albero delle abilità che vi consente di affinare ancora meglio il vostro stile. La nostra scelta è caduta sul Distruttore, la scelta perfetta per chi vuole lo scontro diretto sul campo.

Durante la nostra avventura, inoltre, affronteremo diversi nemici che combatteranno in maniera differente. La scelta è buona e variegata: alcuni saranno più veloci e aggressivi, altri più ponderati, ma tutti pronti a farci fuori. Il livello di difficoltà salirà con il proseguire del gioco e con l’incremento del livello del Mondo. Per poter affrontare al meglio ogni sfida, dunque, dovrete armarvi con l’equipaggiamento più consono.

Durante il gioco, infatti, in modo analogo ad altri titoli del genere, troverete dei nuovi loot che potrete equipaggiare. È importante equipaggiare sempre l’equipaggiamento migliore per non trovarsi indietro nelle sfide. Il gunplay è abbastanza semplice e non richiede particolari abilità, ma è comunque meglio strutturato di altri suoi cugini. Le armi hanno un sistema di shooting abbastanza differente tra di loro e questo rende il tutto molto più godibile anche dagli amanti del dettaglio.

Outriders recensione

Outriders: perché non ci ha convito al 100%?

Outriders è certamente un titolo ambizioso, ma che non è riuscito a convince appieno nella sua realizzazione. Tante sono le lacune, sia dal punto di vista tecnico che sotto un profilo più generale. A livello tecnico presenta qualche imperfezione, grafica e non. Questo, però, non è l’unica nota dolente. Quello che ci ha fatto storcere di più il naso è la sua offerta.

Sebbene si tratti di un titolo ricco e divertente in compagnia, Outriders resta un lavoro un po’ a metà. Se giocato come single player, non riesce ad appagare a pieno. La storia non è così coinvolgente, i dialoghi o la cutscene non rendono l’idea di un titolo maestoso. In multiplayer si dimostra divertente, senza ombra di dubbio, ma anche qui, nulla di nuovo. Un discreto shooter RPG, con buone meccaniche e buon sistema di gunplay per il genere. Peccato che, dopo diverso tempo dal lancio, ancora persistano i problemi relativi al gioco tra console. Insomma, un buon lavoro, che avrebbe potuto fare molto di più.

Outriders - Day One Edition - PlayStation 4
  • Questa versione include: gioco e hell’s rangers Content pack che ti da accesso a: set di attrezzatura maschili e...
  • Outriders è uno shooter gdr cooperativo da 1 a 3 giocatori ambientato in un universo fantascientifico oscuro e...
  • Crea e personalizza il tuo outrider scegliendo una delle quattro classi disponibili

Giulia Garassino

Ingegnere Aerospaziale da sempre amante di videogiochi e tecnologia. Cresciuta con Crash Bandicoot, Spyro e Metal Slug. Competitiva sugli FPS, non si lascia scappare platform, hack & slash e GDR. Il mio titolo preferito? Nier Automata. Il gioco su cui ho speso più ore? Battlefield, che domande! Eppure, una grandissima fetta del mio cuore è occupata da Fable, amore di vecchia data. Dimenticavo, ho provato così tante tastiere che, ad occhi chiusi, potrei dirvi che switch montano!

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button