fbpx

Playstation Plus Marzo 2019: ecco tutti i titoli gratuiti del mese


playstation plus

Marzo è iniziato da pochi giorni e, con l’avvio del mese, anche la curiosità per i titoli disponibili gratuitamente con l’abbonamento Playstation Plus è lievitata. A svelare la line-up è stata la stessa Sony che, oltre ad annunciare i giochi inclusi, ha anche dichiarato l’arrivo di alcuni cambiamenti nel servizio.

Le modifiche al servizio Playstation Plus

L’annuncio della line-up del mese di marzo ha confermato i timori nati nei mesi passati: Sony ha infatti effettivamente deciso di eliminare dalla sua Instant Gaming Collection i titoli per Playstation 3 e Playstation Vita, lasciando inalterati soltanto i giochi per Playstation 4.

Un annuncio simile ha portato i giocatori a sperare che questa eliminazione di contenuti potesse essere compensata dall’aggiunta di nuovi titoli proprio per l’ammiraglia, ma i recenti annunci fatti dalla compagnia giapponese hanno spento questa speranza.

I giochi inclusi nel Playstation Plus saranno infatti sempre due, anche se affiancati da un aumento dello spazio per i salvataggi cloud riservato agli abbonati, ampliato da 10 a 100 GB.

[amazon_link asins=’B07HHPX4N1,B0777VJGZD,B07KTKCZRD’ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’f38b1d26-191d-44d8-9b08-5bc17001a68c’]

I due titoli gratuiti per Playstation 4

Nonostante due titoli siano davvero pochi, questo mese Sony ha voluto offrire giochi estremamente validi. Primo tra questi ultimi è COD Modern Warfare Remastered, titolo dell’omonima saga tornato in versione rimasterizzata soltanto nel 2016.

Questa versione del gioco si è velocemente rivelato capace di portare una ventata di novità nel franchise ma, allo stesso tempo, anche di mantenere invariati i punti di forza dell’originale, fornendo però loro il sostegno di una grafica aggiornata.

playstation plus

Ad affiancare questo primo titolo incluso nell’abbonamento Playstation Plus di marzo vi è The Witness, un enigmatico puzzle-game in prima persona che, frutto di ben otto anni di lavoro, ha colpito il pubblico per i suoi enigmi, i colori accesi e i panorami mozzafiato.

A contribuire a creare un’atmosfera unica e misteriosa è inoltre l’assenza della colonna sonora e dell’interfaccia grafica, che portano il giocatore a comprendere i meccanismi di gioco in autonomia e a lasciarsi completamente coinvolgere dall’incredibile varietà di rompicapi presenti nel titolo.


Maria Elena Sirio

author-publish-post-icon
Videogiocatrice dall'infanzia, innamorata del fantasy e dell'avventura (ma, soprattutto, di Nathan Drake), con una passione per il disegno, il cinema e le serie tv, che tenta di conciliare tutti questi interessi con la facoltà di Biotecnologie.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link