fbpx

Migliori SUV compatti e crossover 2019 | Auto for Dummies


suv vs crossover
credit: drivespark.com

Arriviamo finalmente a parlare di mercato. Con oggi vi introduciamo una lista dei migliori crossover in circolazione e di quelli che arriveranno a breve. SUV compatti, un po’ lontani dal concetto di “off-road” ma con un’anima fuoristrada e che continuano a segnare record di vendite e a tenere attivo il mercato automotive. Questo segmento è infatti responsabile di buona parte delle immatricolazioni, sia in Italia che in Europa, e questo dato non farà altro che aumentare almeno per i prossimi anni.

Cos’è un crossover?

Questi “crossover” mantengono una lunghezza inferiore ai 4,5 metri, e comunque superiore ai 4. Le linee muscolose si rifanno solitamente ai modelli fuoristrada con un tocco di design coupé. Rimangono l’assetto rialzato e l’abitacolo accogliente pur sacrificando a volte la trazione integrale. I motori sotto i 2 litri di cilindrata riducono ulteriormente l’affidabilità su terreni impegnativi. Tutto ciò si traduce in un prezzo finale minore: moltissime case sono in grado di sfornare ottimi prodotti sotto i 20.000 €.

Uno dei maggiori vantaggi dei crossover è sicuramente l’agilità. Il passo più corto, il peso notevolmente inferiore e l’assetto urbano donano infatti un dinamismo che un classico SUV non può avere. A partire dalla costruzione del telaio, questi mezzi sono progettati per essere nettamente più semplici, funzionali ed economici. L’anello mancante tra SUV “puri” e crossover è rappresentato da quella fetta di mercato che potremmo chiamare SUV compatti premium, o premium crossover.

suv crossover
credit: alvolante.it

Tali modelli sono caratterizzati da ingombri maggiori, a partire dalla lunghezza del telaio e dal passo, motori con una potenza adeguata alla massa maggiore e tutta una serie di funzionalità tecnologiche e meccaniche che rendono la guida sicuramente più impegnativa a fronte di una qualità costruttiva comunque eccellente. I prezzi iniziano a salire fino oltre 35.000 €.

Vi proponiamo quindi una lista di crossover, più o meno economici, che considera alcuni parametri fondamentali al fine di aiutarvi nell’acquisto del mezzo più adatto a voi. Terremo in considerazione il prezzo, se la motorizzazione è adeguata a dimensioni e peso, la capienza e l’accoglienza degli spazi e  la presenza di allestimenti o varianti che rendono il mezzo un po’ più green.

Sicuramente la gamma offerta dai vari marchi è ampia: non prenderemo in considereremo tutti i modelli e cercheremo di darvi qualche spunto con esempi ed articoli di collegamento. Molti di voi avrebbero scelto altri marchi, veicoli più o meno SUV ma se avete opinioni e volete confrontarvi sull’argomento non vi rimane che commentare proprio in fondo alla pagina.

Audi Q3

Audi Q3

Due motorizzazioni e quattro allestimenti per questo SUV compatto di casa Audi. Fratello maggiore di Audi Q2, si presenta con dimensioni al limite della categoria ed un design classico ispirato ai modelli più importanti come Q7 e Q8. Siamo intorno ai 35.000 € per 150 CV di potenza, sia del 1.5 litri benzina che del 2.0 litri diesel; sembrano anche un po’ troppi. Tanti gli optional offerti da Audi, comprese due motorizzazioni ulteriori in arrivo: il 2.0 TFSI da 190 e 230 CV.

I prezzi ovviamente continuano a salire se tenete anche conto della trazione integrale e degli allestimenti Business e S line edition. Con i suoi 448 cm di lunghezza, Audi Q3 appare imponente e se da un lato non si tratta di un modello economico, potrete sempre contare su una qualità costruttiva di eccellenza sotto molti punti di vista. Il bagagliaio ha 530 litri di capienza base e la vostra bella figura per strada è assicurata.

Ford Ecosport

Ford Ecosport

A partire da 19.000 € troviamo questa robusto crossover americano rivisitato proprio per l’Europa. Buona qualità, nonostante gli interni abbastanza basici, economica e con il nuovo tre cilindri 1.0 Ecoboost. Manca la trazione integrale, tranne che in una versione, non è così grintosa come altre competitors ma l’assetto alto offre una posizione di guida elevata ed i 1.5 Ecoblue da 125 CV sopperiscono alle limitate prestazioni.

La versione Ford Ecosport Titanium, a poco più di 26.000 €, regala qualcosa in più per quanto riguarda gli allestimenti considerando la capacità di carico ferma a 334 litri. Un modello quindi economico, dai consumi contenuti e adatto un po’ a tutti.

Kia Sportage

Kia Sportage

Scendiamo con i prezzi rimanendo su un prodotto brillante e con le tutte le garanzie della casa coreana. Lunghezza e capienza quasi identiche ad Audi Q3 (448 cm per 503 litri) ed un restyling fresco ed accattivante. Spazio alle motorizzazioni: si parte dai 1.6, a gasolio e benzina, che portano questa Kia Sportage dai 116 ai 136 CV.

Disponibili anche il 2000 cm3 turbodiesel da 185 CV ibrido e la trazione integrale. Le finiture base e l’accortezza ai dettagli aerodinamici sono meno importanti rispetto ad altri modelli ma 25.000 € da sborsare rendono molto appetibile l’acquisto facendolo rientrare tra i migliori SUV compatti nel rapporto qualità-prezzo.

Mazda CX-3

Mazda CX-3

Dimensioni lontane dai SUV compatti, qui si tratta di un vero e proprio crossover. Con 428 cm di lunghezza, la piccola e grintosa Mazda sfoggia 350 litri di capienza con tutti i passeggeri a bordo, un sistema di sospensioni e l’assetto rinnovati, ed un nuovo 1.8 diesel da 115 CV. Non  mancano i più potenti 2 litri, più reattivi e soddisfacenti per una vettura che pesa solo 1200 Kg.

Le linee sono molto urban crossover, e i suoi 21.000 € circa per l’allestimento base faranno sicuramente salire le immatricolazioni. Certo il comfort e l’abitabilità non sono proprio da record ma il design, per alcuni tratti simile ai modelli Volvo, unito al particolare schermo multimediale integrato con Android Auto ed Apple CarPlay rendono questa Mazda CX-3 uno degli acquisti più appetibili.

Nissan Qashqai

Nissan Qashqai

Un grande classico ed uno dei precursori della categoria. Nissan è sicuramente sinonimo di affidabilità e l’ampia scelta di allestimenti rende difficile non trovarne almeno uno adatto alle proprie esigenze. Dai circa 22.000 € agli oltre 40.000 €, Nissan Qashqai è stato studiato ad-hoc per il mercato europeo. Dimensioni tutto sommato contenute (439 cm) ed un bagagliaio un po’ carente rispetto ad altre competitori. I 430 dm3, che per i meno pratici corrispondono proprio a 430 litri, sono un po’ inferiori alla media: questo è dovuto sicuramente alla forme del posteriore.

Il lato positivo è sicuramente l’ampio spazio all’interno dell’abitacolo, sacrificabile all’occorrenza per raggiungere i 1.533 litri di carico abbattendo i sedili. Con un peso di 1.350 Kg per gli allestimenti base, troviamo dei comodi 1,2 litri con 85 KW di potenza. Salendo con le masse ed i prezzi arriviamo ai 1,5 litri da 115 CV, i nuovi 1,3 turbo da 140 a 160 CV ed un 1,7 dCi da 150. Aggiungendo 2.000 € sarà possibile avere anche la trazione integrale.

Peugeot 2008

Peugeot 2008

Anche i francesi vogliono la loro fetta di mercato. Un crossover dalle caratteristiche miste, economico e che presenterà quest’anno la nuova versione totalmente elettrica. Molto moderno il design, come per il Toyota C-HR, lunga 420 cm e con un bagagliaio di circa 400 litri. Il gruppo PSA ha presentato quindi modello con una buona scelta per quanto riguarda le motorizzazioni, tecnologico e abbastanza economico.

Dai circa 19.000 ai quasi 30.000 per il futuro allestimento elettrico, Peugeot 2008 non ha optato per la trazione integrale. Molto particolari i gruppi ottici anteriori e posteriori, i nuovi PureTech e tre cilindri da 75 a 130 CV sono volti anch’essi alla futura elettrificazione. Non mancano il 4 cilindri 1.5 litri BlueHDi da 100 CV.

Seat Ateca

Seat Ateca

Anche gli spagnoli ci dicono la loro: 436 cm di lunghezza ed un bagagliaio da ben 510 litri. Una grande sorpresa che sta riscuotendo il giusto successo. A partire da circa 23.000€, il design di Seat Ateca non ha nulla da invidiare ai modelli rivali. A tratti somigliante ad un Fiat Freemont, la base di questa vettura è vicina alla Volkswagen Tiguan, vista l’appartenenza al gruppo VW; condivide meccanica e motorizzazioni anche con Skoda Karoq.

Lontana dai 7 anni di garanzia delle case giapponesi e coreane e dalle dimensioni contenute, raggiunge una capienza eccellente. Un abitacolo non certo lussuoso ma contornato dalle necessarie dotazioni tecnologiche e da un conveniente 3 cilindri, benzina e gasolio, da 116 CV. Qualche pecca sulla visibilità e la risposta dei propulsori, risulta poco impegnativa in città e dotata di tutti gli aiuti elettronici alla guida.

Subaru XV

Subaru XV

Un’altra giapponese nella lista: prezzi contenuti, dimensioni generose e la trazione integrale di serie tipica della casa. Nonostante i prezzi sia tutto sommato bassi, dai 22.000 ai circa 30.000 € per le varianti premium, questo SUV compatto presenta una buona abitabilità ed una propulsione eccellente. Le motorizzazioni non sono tante ma adeguate ad ogni esigenza: troviamo due motori benzina boxter da 1.6 litri (114 CV) e 2.0 litri (156 CV).

Più bassa e con un telaio curato, la seconda generazione di Subaru XV. Rigida e sicuramente meno urbana di altri modelli, risulta a tratti anche sportiva; in modo simile alla Mitsubishi Eclisse Cross. Il baricentro basso, la rigidità torsionale ridotta e lo sterzo diretto fanno di questa Subaro uno dei migliori modelli in circolazione per chi cerca un po’ di prestazioni senza impegnarsi troppo economicamente.

Toyota C-HR

Toyota C-HR

Rimanendo su altri marchi esperti di ibrido ed elettrico arriviamo a Toyota. Un SUV compatto per questa casa: con 4,4 metri di lunghezza ed un design futuristico, la piattaforma modulare “Toyota New Global Architecture” unisce le curve di una coupé con le tipiche forme futuristiche tipiche di altri modelli della casa.

Tre gli allestimenti previsti (Active, Style e Lounge) e due le motorizzazioni; il 1.2 litri da 116 cavalli affianca il 1.8 benzina ibrido da 122 CV. Trazione 4×4 disponibile, questo nuovo crossover è in vendita a partire da 25.000€.

Volvo XC40

Volvo XC40

Grazie alle nuova piattaforma modulare, questo SUV compatto di casa svedese è lungo 442 cm e alto 165 cm. Il tipico muso allungato da spazio ai potenti propulsori 2.0 190 CV con trazione integrale abbinata. Ricco di accessori, rifiniture di qualità e ottimi dispositivi tecnologici e di infotainment, Volvo XC40 supera i 30.000 € di base.

Un prodotto di qualità con prezzi non proprio bassi, come Audi Q3, che si attesta nei modelli premium della categoria. Da notare le versioni elettrica ed ibrida plug-in rese disponibili per questo modello da Volvo.


Federico Marino

author-publish-post-icon
Amante dei motori, specie quelli grossi e rumorosi, appassionato di tecnologia e di tutto ciò che è scientifico e innovativo. Studente in ingegneria energetica, tento di sopravvivere al caos della Grande Milano con una piccola reflex, rock 'n 'roll sempre in cuffia e tanti buoni propositi!
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link