fbpx
AttualitàCultura

Il futuro dell’intelligenza artificiale secondo AIxIA

Redatto e pubblicato il 2 luglio 2020, “Proposte per una strategia italiana AI” è un documento realizzato da 30 esperti incaricati da MISE. Secondo l’Associazione Italiana per l’Intelligenza Artificiale (AIxIA) il testo è fondamentale per la crescita del settore.

AIxIA plaude alla proposta di una strategia italiana AI

LAssociazione Italiana per l’Intelligenza Artificiale (AIxIA) ritiene fondamentale la realizzazione del progetto “Proposte per una strategia italiana AI”. Quest’ultimo è un testo rredatto e pubblicato il 2 Luglio 2020 a cura dei 30 esperti incaricati dal MISE. Il suggerimento centrale riguarda l’attivazione di I3A, l’Istituto Italiano di Intelligenza Artificiale, strutturato con un nodo centrale (hub) e alcuni nodi satelliti (spokes). Questa struttura mirerebbe a valorizzare le eccellenze nazionali distribuite sul territorio aggiungendo massa critica al nodo centrale. L’attivazione di un istituto incentrato sulle competenze tecniche non è un concetto nuovo ad altre nazioni.

Il progetto porterebbe alla creazione di un ecosistema fertile, in cui dei chiari interlocutori possano confrontarsi con il mondo delle imprese. Una sorta di sistema fondato sul sostegno reciproco, per fornire un approccio vincente sia per la ricerca di base che per la ricerca applicata. Infatti, la natura dell’intelligenza artificiale è proprio quella di essere trasversale alle applicazioni. Difatti le soluzioni tecniche studiate per particolari applicazioni possono essere spesso trasferite ad altre applicazioni a volte completamente diverse. 

Un primo passo per il rafforzamento dell’Italia nel settore AI

L’attivazione di I3A potrebbe essere solo il primo passo verso un rafforzamento dell’Italia in una tecnologia che rappresenterà la tecnologia dominante per i prossimi 50 anni. AIxIA accoglie con grande speranza le iniziative parlamentari in discussione. Una forte fiducia sia verso I3A che negli altri strumenti istituzionali che si stanno valutando in questo momento. L’associazione si augura che queste iniziative diventino strutturali negli anni a venire, per favorire la competitività del Belpaese in questo settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button