fbpx
AttualitàCulturaViaggi

LinkedIn: viaggi e intrattenimento in forte ripresa in Italia

Le assunzioni ripartono grazie all'allentamento delle restrizioni, parola di LinkedIn

LinkedIn, il principale e più conosciuto network professionale, ha segnalato l’aumento di assunzioni nel campo “Intrattenimento & Viaggi”, in svariati Paesi europei. Nello specifico, la ricerca riguarda Italia, Regno Unito, Francia e Spagna.

L’arrivo dell’estate e l’allentamento delle restrizioni relative alla pandemia hanno di certo dato un’importante boccata d’aria al settore Intrattenimento & Viaggi. Dopo un periodo oggettivamente difficile e complesso, in molti hanno voglia di rilassarsi e godersi le vacanze estive.

Il grafico di LinkedIn sull’andamento del settore “Viaggi & Intrattenimento”

Il tasso di assunzione del settore è aumentato chiaramente, come evidenziato dal grafico sottostante dalla linea blu. Il periodo preso in esame per l’analisi va dal 1 Aprile al 21 Maggio 2021, ed è stato confrontato con lo stesso periodo del 2019 (prima che scoppiasse la pandemia legata al Covid-19). Il grafico qui presente si riferisce unicamente alla situazione in Italia.

grafico LinkedIn settore viaggi

La linea arancione rappresenta invece un indice calcolato dall’unviersità di Oxford e dalla Blavatnik School of Government, che esprime le restrizioni sanitarie. E’ chiaro come al diminuire delle restrizioni, e quindi al calare della linea arancione, le assunzioni (linea blu) siano aumentate.

Lo stesso tipo di grafico è stato costruito anche per Francia, Spagna e Regno Unito. Gli andamenti non sono proprio uguali, soprattutto per quanto riguarda la linea arancione. Questo testimonia come i Paesi abbiano gestito le restrizioni e i lockdown in periodi e in modi anche molto diversi.

Come sono calcolati i dati

I dati sono calcolati basandosi sul LinkedIn Hiring Rate, ovvero il tasso di assunzione. Si considera il numero di utenti su LinkedIn che ha aggiunto un nuovo datore di lavoro sul proprio profilo nello stesso mese in cui si è iniziato il nuovo lavoro. I dati poi vengono leggermente corretti per renderli quanto più precisi e verosimile possibile.

Un’analisi di questo tipo è permessa dall’elevato numero di utenti su LinkedIn: oltre 750 milioni in tutto il globo e più di 15 milioni solamente in Italia.

Source
Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button