fbpx
pubblicità smart tv

La pubblicità interattiva sulle Smart TV: come funziona e come bloccarla
Moltissime nuove televisioni raccolgono dati su quello che vedete e mostrano annunci extra: ecco come riprendere il controllo


State guardando la vostra smart TV, quando all’improvviso il vostro programma preferito si riduce a una piccola finestra per lasciare posto a una pubblicità interattiva. Vi è già successo? Non siete soli. Negli ultimi anni i produttori di televisioni hanno inserito due tecnologie nei loro dispositivi che rendono possibile questo tipo di spot. Da un lato c’è ACR, che raccoglie dati su tutto quello che guardate. Dall’altro c’è HbbTV, che permette ai canali televisivi di inserire contenuti interattivi. In questo articolo cerchiamo di capire cosa sono e a cosa servono queste pubblicità. E come bloccarle, se volete farlo.

Come funziona la pubblicità interattiva sulle smart TV

Chi naviga spesso su internet sa che la pubblicità è sempre più “mirata”. Questo termine da solo è il motivo per cui aziende come Google e Facebook possono offrire servizi gratuiti e fatturare comunque miliardi di dollari. Per semplificare in poche parole un fenomeno complesso, i siti internet che visitate raccolgono delle informazioni su di voi: quali articoli avete letto di recente, quali prodotti avete cercato, quali post avete apprezzato sui social. Queste informazioni servono poi per proporvi degli annunci mirati: se i dati dicono che state cercando un nuovo TV di alta qualità, vi propongono la pubblicità dell’ultimo OLED.

pubblicità interattiva smart tv
Famiglia vettore creata da pch.vector – it.freepik.com

Finora la televisione invece funzionava (e per la maggior parte funziona ancora) con pubblicità “contestuali”. Durante gli annunci in mezzo a un cartone animato pubblicizzano un nuovo gioco o prodotti per la scuola, nelle pause di un documentario storico trovate la pubblicità di libri e abbonamenti a riviste, e così. Ci sono però due tecnologie che stanno cambiando quest’approccio pubblicitario.

Come funziona l’ACR (Automatic Content Recognition)

La tecnologia dietro l’ACR è piuttosto sofisticata ma l’obiettivo è semplice da capire anche per i non addetti: identificare quello che state guardando sulla TV. Per farlo, l’ACR utilizza due metodi:

  • L’impronta sonora dei contenuti, ossia le caratteristiche della colonna sonora e dei dialoghi che permettono di riconoscere quello che state guardando. Questa tecnologia venne usata la prima volta da Shazam, nata come applicazione per riconoscere canzoni in pochi secondi. 
  • I watermark digitali, informazioni trasparenti che vengono inserite nei video per indicare l’autore e chi detiene i diritti del contenuto, per evitare contraffazioni.

Usando questi due metodi di identificazione, le TV possono riconoscere quello che state guardando. Un po’ come i cookies su internet che possono ottenere informazioni su quello che leggete nei siti.

Questo è il motivo per cui quando arrivate su un canale che chiede informazioni alla vostra smart TV trovate a volte un piccolo pop up che chiede di accettare il trattamento dei vostri dati. Ci dispiace dirvelo, ma anche se scegliete di non accettarlo su quel canale, l’ACR continuerà a registrare quello che guardate. La registrazione non avviene solo sulla classica TV, ma anche su Netflix e altri servizi in streaming, e persino sui vostri DVD o Blu-Ray. Insomma, l’ACR si applica a tutti i contenuti.acr tv annunci laterali

Cos’è la HbbTV?

La sigla HbbTV sta per Hybrid broadcast broadband TV ed è la tecnologia delle app TV interattive. La HbbTV non solo permette di ricevere il canale attraverso il digitale terrestre o il satellite ma anche di integrare funzioni internet. In sostanza, questa tecnologia arricchisce il canale permettendovi di cliccare un tasto per trovare contenuti extra o informazioni, piuttosto che aprire il programma in un’app on demand per rivederlo da capo.

Infatti, ACR e HbbTV non vengono usate solamente per la pubblicità: alcuni canali le possono usare per mostrarvi la biografia e filmografia di un attore (quando vi chiedete “ma dove l’ho già visto?”), oppure per dare contenuti extra impossibili da sfruttare prima dell’arrivo delle smart TV.

Detto questo, però, bisogna essere consapevoli del fatto che la HbbTV serve anche, e soprattutto, per inserire contenuti pubblicitari interattivi. Quando state guardando un evento sportivo in TV e l’immagine si riduce, per chiedervi se volete scoprire di più sulla nuova auto in promozione imperdibile: quello è un contenuto HbbTV.

Abbinato alla tecnologia ACR, questo nuovo tipo di pubblicità permette di sponsorizzare prodotti mirati, collegandovi anche al sito di ecommerce. Parliamo di spot e annunci mirati molto profittevoli per le aziende che producono TV e per quelle che trasmettono contenuti.

Offerta
Samsung TV UE55TU7190UXZT Smart TV 55" Serie TU7190, Crystal...
  • Crystal display: l'esperienza di visione è ancora più immersiva, colori vividi, intensi e realistici
  • Processore crystal 4K: il processore che trasforma tutto ciò che guardi nella ottima definizione 4K
  • Hdr: dettagli ultradefiniti e sfumature da non perdere, grazie alla tecnologia high dynamic range

Come bloccare le pubblicità interattive sulla smart TV

Seppur mirate, molti utenti trovano le pubblicità interattive fastidiose perché non sostituiscono la pubblicità classica. Esse vanno infatti a sommarsi ad essa. E dopo aver pagato molto per una smart TV e aver guardato gli annunci pubblicitari ogni mezz’ora del film, vedere la schermata che si riduce durante il duello finale con il cattivo per pubblicizzare lo spazzolino elettrico che stavate cercando può essere davvero frustrante.

Se questo è il vostro caso, ecco quello che potete fare per bloccare la pubblicità laterale sulle smart TV. O perlomeno limitarne l’impatto.

pubblicità hbbtv

Disabilitare l’ACR: è possibile?

La tecnologia di tracciamento di quello che guardate sulla vostra TV è di fatto una limitazione della vostra privacy. Come tale, è segnalata nei termini d’uso del vostro televisore: se avete letto la lunghissima normativa la prima volta che lo avete acceso, ve ne siete accorti. Se non l’avete fatto, possiamo dirvi che nessuno legge quella documentazione, quindi non preoccupatevi.

Tutte le smart TV che hanno l’ACR la utilizzano di default, non solo per la pubblicità ma anche per fornire contenuti extra. Se volete disabilitarla, la procedura esatta varia non solo da marchio a marchio di smart TV ma persino da modello a modello di televisore. Ecco quindi una guida pratica alla disabilitazione dell’ACR sui principali smart TV

  • ACR Smart TV Samsung: andate su Impostazioni >Termini e politiche > disattivate visualizzazione dei servizi d’informazione (potete anche disattivare il riconoscimento vocale).
  • ACR TV LG: andate su Impostazioni > Tutte le Impostazioni > Generale >disattivate LivePlus.
  • ACR Fire TV: andate su Impostazioni > Applicazioni> “Raccogli dati di utilizzo di app e over-the-air” è la voce da disattivare.
  • ACR Roku TV: andate su Impostazioni > Privacy > Esperienza Smart TV > deselezionate Usa informazioni per ingressi TV.
  • Molti altri smart TV (Sony, Sharp, TCL, Element, Sanyo, Toshiba, Philips e quasi tutti quelli basati su Android TV) usano Samba TV. Per disattivarlo andate su Impostazioni della TV e disabilitate “Servizio TV interattivo” (la voce potrebbe essere sotto un altro menu).

Le istruzioni fornite sono valide per il sistema operativo più recente. In altre versioni potrebbero cambiare i nomi dei menu. Se doveste avere difficoltà, scriveteci pure su Facebook.

Bloccare la pubblicità interattiva sulla smart TV

Dopo aver disabilitato l’ACR, il secondo step è quello di bloccare gli annunci interattivi, ossia le pubblicità laterali che vi infastidiscono mentre guardate film o eventi sportivi (o qualsiasi cosa vi stiate godendo). Questi spot vengono trasmessi dalle emittenti televisive. Quindi non è detto che questa procedura risolva del tutto il problema: potreste comunque vedere delle pubblicità extra sulle smart TV. Tuttavia, gli spot visualizzati dovrebbero essere inferiori in numero e non interattivi.

Anche in questo caso andiamo per marchio, con la premessa che il nome dei menu e la posizione potrebbero essere diverse in base al sistema operativo.

  • TV Samsung: andate su Impostazioni > Termini e Politica > disattivate “visualizzazione dei servizi di informazione”.
  • TV LG: andate su Impostazioni > Tutte le impostazioni > Generale > Informazioni su questo televisore > Accordi utente> disattivate “pubblicità personalizzata”.
  • Fire TV: andate su Impostazioni > Preferenze > ID pubblicità > quindi disattivate “annunci basati su internet”.
  • Roku TV: dal menu andate su Impostazioni > Privacy > Pubblicità > “Limita il monitoraggio degli annunci”.

Le televisioni che usano Samba TV (Sony, Sharp, TCL, Element, Sanyo, Toshiba, Philips e quasi tutti quelli basati su Android TV) possono avere diversi menu. In linea di massima però dovrebbero trovarsi in Impostazioni > Servizio TV interattivo > Privacy > “Limita il tracciamento annunci”.

Conclusioni: la pubblicità interattiva è il futuro degli annunci in televisione?

Come avete visto, limitare il tracciamento ACR e la possibilità di vedere pubblicità interattive sulla smart TV è possibile. Ma come è successo per la pubblicità sul web, a meno di grandi cambiamenti normativi è probabile che vedremo sempre di più questo tipo di annunci laterali nelle nostre TV. Essi sono un grande vantaggio economico per le aziende, anche se non sono l’unica strada da percorrere.

Come abbiamo spiegato in questo articolo, ci sono alcuni siti che stanno tornando ai contenuti contestuali (la pubblicità dei giocattoli durante i cartoni, ecc.) evitando l’uso dei cookies ma guadagnando comunque bene. Quindi non possiamo dire se le pubblicità interattive sulle smart TV sono il futuro: purtroppo, o per fortuna, non siamo né veggenti né algoritmi predittivi per gli annunci.

LG OLED TV AI ThinQ OLED55CX6LA.APID, Smart TV 55'',...
  • Tecnologia OLED con oltre 8 milioni di pixel autoilluminanti per neri perfetti e colori perfetti
  • Immagini e audio spettacolari grazie al nuovo processore α9 di terza generazione con Intelligenza Artificiale
  • True Cinema Experience con Dolby Vision IQ, Dolby Atmos e FILMMAKER MODE ti regalano un’esperienza audio video...

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.