fbpx
NewsTech

Qualcomm annuncia i vincitori di Qualcomm Innovation Fellowship 2019

La compagnia ha annunciato i vincitori dell'edizione 2019

Qualcomm Technologies, Inc., sussidiaria di Qualcomm Incorporated, ha annunciato oggi i vincitori dell’edizione 2019 del programma europeo Qualcomm Innovation Fellowship (QIF, in precedenza QInF). QIF è un programma annuale volto a riconoscere, gratificare e sostenere i dottorandi di ingegneria più innovativi in ​​Europa, India e Stati Uniti. Il programma fa parte dell’impegno di Qualcomm nel guidare la ricerca e lo sviluppo di tecnologie mobili ed emergenti. Vantando oltre 30 anni di esperienza nel settore della telefonia mobile, oggi Qualcomm Technologies è in grado di trasformare le industrie, creare posti di lavoro e arricchire le vite. Come risultato del duro lavoro e dell’innovazione sviluppati nel corso degli anni, Qualcomm Technologies ha portato il 5G sul mercato nel 2019 e supporterà la prossima generazione di progressi tecnologici. QIF premia e sostiene la nuova generazione di menti ingegneristiche innovative.

“In occasione del traguardo di otto anni raggiunto da Qualcomm Innovation Fellowship Europe siamo orgogliosi di annunciare una nuova integrazione ai nostri focus: la ricerca in ambito sicurezza. Considerando che 5G e intelligenza artificiale su dispositivo sono ormai onnipresenti, poter proteggere la tecnologia con misure di sicurezza di altissimo livello è di fondamentale importanzanella società odierna. L’Innovation Fellowship è cresciuto quest’anno con un nuovo partner europeo: l’Università di Oxford”, ha affermato Peter Rauber, senior director of engineering at Qualcomm International, Inc. and the head of Qualcomm’s European research offices. “Tutte le applicazioni rispettavano standard di ricerca elevati, quindi la scelta dei vincitori non è stato un compito facile. Abbiamo ricevuto contributi da molteplici settori interessanti tra cui riconoscimento vocale automatico, riconoscimento delle impronte digitali, 3D computer vision, reti neurali contraddittorie e molto altro.”

Tags

Ivan Miralli

Mi dimeno tra lo studio della Medicina e la passione per la tecnologia e i videogiochi. Romano di origini, vivo tra la nebbia della pianura padana da fin troppo.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker