fbpx

Recensione All-Star Fruit Racing: sole, frutta e sei in pole position!

Non ci sono più i racing di una volta, soprattutto quando si parla di lunghi progetti laboriosi che si trasformano un bel giorno in realtà, un po’ come la zucca di Cenerentola che diventa carrozza. Non a caso parliamo di frutta qui e di come sia davvero gustosa e piena di vita. Una carica di […]


Non ci sono più i racing di una volta, soprattutto quando si parla di lunghi progetti laboriosi che si trasformano un bel giorno in realtà, un po' come la zucca di Cenerentola che diventa carrozza. Non a caso parliamo di frutta qui e di come sia davvero gustosa e piena di vita. Una carica di vitamine e tutti in pista con la versione definitiva di All-Star Fruit Racing, la prima vera fatica, presto ricompensata, del team milanese 3DClouds.it.

Abbiamo seguito le diverse fasi della lavorazione a questo progetto sin dal 2016, quando il team partecipava a diverse fiere ed eventi, fino allo studio tour dello scorso settembre, e arriviamo così al 2018, console fra le mani. Cosa vediamo? Un gioco davvero ricco, tutto da spolpare nelle sue 20 piste e più, scegliendo tra asset e personaggi coloratissimi, ma ognuno con la sua identità ben definita e legata a un frutto diverso.

Una ricca manciata di frutta, tutta nelle nostre mani e non solo tenendo il pad delle tradizionali console, ma anche la nuova piattaforma della N rossa, Nintendo Switch.

All-Star Fruit Racing: corse e… macedonie!

Dal canto nostro, una portatile adattabilissima a questo genere di titolo, consentendoci di avere maggiormente sotto controllo i comandi di guida e dando la sensazione di essere davvero alla guida di un kart, grazie anche alla doppia telecamera disponibile per visualizzare il fronte auto. Non a caso anche i titoli più recenti di kart e racing sono stati sviluppati per questa console, uno per tutti Mario Kart 8 Deluxe, il principale concorrente nonché titolo preso in considerazione come modello per distinguersi in questa nuova proposta, che contempla anche il multiplayer online fino a 8 giocatori.

Cosa troviamo dunque? Innanzitutto un download su console abbastanza pesante, tanti sono i contenuti, ma non lasciamoci scoraggiare, siamo solo all'inizio e dobbiamo ancora scaldare le gomme! Dopo una fase di prova nemmeno troppo breve, ma facoltativa, per testare e imparare i comandi, vediamo come sfruttare in toto ogni comando della console, andando a sviscerare ogni funzionalità concessa da questa tecnologia.

Dopo un salto in garage (che ci ricorda un po' quello di Crash Team Racing, ma totalmente rivisitato) per dare vita alle combinazioni migliori scegliendo praticamente ogni pezzo della macchina, tra livree, cerchioni, paraurti fino al clacson e addirittura ai colori delle componenti. Inutile dire che alcune varianti saranno sbloccabili facendo progressi durante il gioco, per solleticare la nostra curiosità e fame di progressi, migliorando e diventando i re delle Isole su cui si snodano i tantissimi tracciati.

Saliamo finalmente a bordo del nostro bolide scegliendo tra diverse opzioni: la prima è la gara personalizzata, che ci permette di scegliere la pista che preferiamo, tra quelle già sbloccate, e la modalità di gioco preferita tra possibilità di sparare mosse casuali o in modo più attento, per diventare il re del Juicer, rischiare l'eliminazione se saremo in ultima posizione o eliminazione mista.

Le altre tipologie invece ci lanciano nella sana e adrenalinica competizione, come Carriera, dove correremo per conquistare le diverse coppe, i Campionati Veloci o Personalizzati, fino alla Prova Cronometrata. Non siete ancora pronti o non avete memorizzato qualcosa alla perfezione, senza rovinare le vostre prestazioni in gara ufficiale? Niente paura, gli sviluppatori sanno quanto sia complesso il loro prodotto e hanno comunque tenuto in serbo per voi la modalità Allenamento!

Tre sono i concetti che dovremo tenere a mente prima di approcciarci a questo gioco: derapare (fondamentale per sopravvivere su certe piste e guadagnare posizioni), usare i Fruit Tank per mosse speciali (ossia serbatoi di frutta da utilizzare insieme o scollegandoli) e la frase "Easy to learn, hard to master". Ques'ultimo è il vero dogma del gioco: di fatto è facile comprenderne il funzionamento, ma per salire sul primo posto del podio, dovremo davvero sudare e imparare al meglio le varie combinazioni.

Dalla nostra avremo la possibilità costante di accedere a livelli di personalizzazione, anche minimi, della corsa in cui ci vorremo lanciare, in modo da provare tutti i tipi e le difficoltà di pista, a seconda di quanto vorremo sperimentare o del nostro livello di abilità.

Saremo sempre messi alla prova con le diverse combinazioni e mosse speciali, come possiamo vedere qui sotto:

All-Star Fruit Racing

Notevole lavoro da parte del team, ma forse "il troppo stroppia": non sarà facile per tutti i giocatori ricordare le combinazioni, considerando che le mosse in fase di gara devono essere particolarmente veloci e tutto sta nella prontezza di riflessi. Lo ammettiamo, oltre a questo ci si incroceranno le dita mentre guidiamo, soprattutto agli inizi quando dovremo prendere confidenza con i vari comandi.

Altre due note importanti: ci sarà da spremere le meningi in questo titolo, soprattutto agli inizi, per capire quali siano le combinazioni migliori, i momenti clou della corsa per derapare al punto giusto e imparare tutte le combinazioni. Parliamo infine del porting su TV; voto: "si può dare di più". Le immagini perdono un po' di nitidezza e qualità, tra ombreggiature diverse e meno distinte, oltre che peggiorare i tratti dei lineamenti dei personaggi e degli elementi in generale.

A proposito del comparto grafico e artistico, possiamo godere di tantissimi dettagli anche negli elementi in secondo piano, (ma non per questo da scartare), come le animazioni e gli effetti sonori di NPC, come le tantissime varietà di semi al di fuori delle piste, oppure le informazioni utili sulla frutta che compaiono tra un caricamento e l'altro, per non farci mai distogliere lo sguardo dallo schermo e mantenere la concentrazione.

Da un punto di vista di visual design, nulla manca come dettagli e sfumature di colore: le piste sono ricchissime e variegate, dando davvero la sensazione di essere finiti in frullatore. Alcune piste sembrano così colorate da sembrare di star scorrazzando su caramelle Goleador, tanto sono frizzanti e spumeggianti!

All-Star Fruit Racing

Non sarà facile e immediato memorizzare sin da subito tutte le varie caratteristiche delle piste e modalità di gioco, considerando che ogni scelta di tipologia di corsa comporta a sua volta altre cinque ramificazioni diverse di gara.

Un prodotto complesso? Sicuramente. Progettato per distinguersi dagli altri? Poco ma sicuro. Essere originali porta con sé gioie e dolori, tra i quali vi è il rischio di creare confusione nel giocatore e di far perdere un po' di interesse; un problema che può essere tranquillamente compensato dalla lore dell'ampia varietà di piste, paesaggi e funzionalità.

Frutti maturi e pronti da gustare dunque? Sì, ma non senza qualche piccola ammaccatura: già nella prima fase di test dei comandi abbiamo riscontrato dei bug che ci facevano attraversare la staccionata delimitante la pista. Inoltre in alcuni casi abbiamo notato dei problemi di framerate su alcune piste, ma si tratta di piccoli nei un po' fastidiosi ma assolutamente non frequenti né reiterati negli stessi momenti di gioco.

Infine non risultano sempre facili da leggere le scritte, a causa del carattere troppo sottile e che mal si distingue sullo sfondo colorato.

Lo abbiamo conosciuto e testato nelle sue diverse fasi di sviluppo, ma a questo punto non possiamo che augurare il meglio per questo racing italiano che si sta posizionando sulle librerie di tutte le console e sta facendo del suo meglio per conquistare il pubblico, offrendo un prodotto non facilissimo da maneggiare, con una certa longevità più che buona e che di certo ha dalla sua il tentativo riuscito di soddisfare il palato di tutti.


Francesca Sirtori

Indielover, scrivo da anni della passione di una vita. A dispetto di tutti. Non fatevi ingannare dal faccino. Datemi un argomento e ne scriverò, come da un pezzo di plastilina si ottiene una creazione sempre perfezionabile. Sed non satiata.