fbpx
FeaturedRecensioniTech

Recensione Logitech G935: le migliori cuffie wireless per il gaming?

Le Logitech G935 sono le ultime cuffie wireless con audio 7.1 dell’azienda svizzera. Un prodotto che offre tutto ciò di cui un gamer ha bisogno: grande comfort, una connessone estremamente stabile ed un’eccellente qualità sonora.

Ma bando alle ciance ed analizziamo nel dettaglio questo incredibile – ma costoso – headset.

Comodo ma ingombrante

Nonostante gli originali padiglioni squadrati di Logitech G935, queste cuffie mantengono le dimensioni tipiche dei prodotti dedicati al gaming. Insomma, di base risultano sicuramente un po’ ingombranti, ma ad entusiasmarvi fin dai primi minuti saranno i dettagli, come l’alternanza tra superfici lisce ed opache, la possibilità di riporre il dongle wireless nella cuffia sinistra e quella di sostituire la batteria, un elemento che vi aiuterà a prolungare la vita delle G935. Presenti poi due strisce di LED, una per ogni padiglione. Il software – Logitech G Hub – vi consentirà di cambiare colore, di modificare il pattern e persino di sincronizzare l’illuminazione RGB con quanto state ascoltando. Il problema? Non potrete godervi niente di tutto ciò quando indosserete le cuffie. Consideratelo quindi più un effetto scenografico dedicato a chi vi guarda.

E il microfono? Naturalmente è presente anche quello, retrattile, perfettamente mimetizzato e dotato della funzione flip-to-mute. Cosa significa? Semplice: abbassandolo lo attiverete, mentre rimettendolo nella posizione iniziale verrà mutato.

Veniamo infine alla connettività. Oltre al dongle per il collegamento wireless, trovate un jack da 3,5 mm – con il cavo incluso nella confezione – e un ingresso microUSB, necessario per la ricarica della batteria. Peccato non trovare un più moderno USB Type-C ma ovviamente è una scelta che non inficia l’usabilità dell’headset.

La comodità prima di tutto

A prendersi cura delle vostre orecchie trovate due padiglioni in pelle, morbidi e comodissimi anche durante le lunghe sessioni di gaming. I padiglioni poi offrono un buon isolamento acustico, così potrete concentrarvi facilmente su ciò che state facendo.

Comodo anche l’archetto superiore, che vi aiuta a tenere l’headset saldamente ancorato alla vostra testa anche quando passeggerete per casa mentre ascoltate un po’ di musica o qualche interessante video.

A convincere poco invece sono i comandi situati sul padiglione sinistro. A parte la rotellina dedicata al volume, praticamente inconfondibile, gli altri 4 tasti – di cui tre personalizzabili con Logitech G Hub e uno invece associato al Mute – risultano indistinguibili e quindi estremamente scomodi. Certo, con il tempo riuscirete ad abituarvici e a ricordare quale funzione è associata ad un determinato pulsante, ma all’inizio sarà davvero dura.

Personalizzare il vostro headset con Logitech G Hub

Ho già menzionato Logitech G Hub, il software che vi permette di personalizzare le vostre cuffie e che potete scaricare sia su PC che su Mac. Ma come funziona e cosa vi permette di fare?

Indubbiamente è uno dei programmi di customizzazioni più intuitivi del mercato. G Hub infatti individuerà automaticamente i device collegati, dopodiché vi basterà un click per accedere ad una serie di utili menù. Il primo è Lightsync e vi aiuta a gestire l’illuminazione RGB, sia delle due strisce LED presenti sulle vostre cuffie sia del logo. A disposizione diversi colori, vari effetti e la possibilità di impostare Velocità e Luminosità.

La sezione Assegnazioni vi aiuta a definire il funzionamento dei 3 pulsanti personalizzati. Potete, ad esempio, usarli per modificare l’illuminazione, attivare i bassi, diminuire il riverbero e attivare il surround. Avete solo l’imbarazzo della scelta.

Non manca un pannello dedicato all’Acustica, con impostazioni che vi aiuteranno ad ottenere l’effetto desiderato e a definire il volume delle cuffie e del microfono. Presente anche un Equalizzatore, dotato di preset di ogni genere e della possibilità di creare nuovi profili personalizzati.

Infine avete le impostazioni generali che mostrano il livello della batteria e il consumo energertico e vi aiutano a definire il comportamento del dispositivo.

Come performano?

Ottima qualità costruttiva, grande comodità e personalizzazione estrema, ma come si comportano sul campo le Logitech G935? E, soprattutto, con quali dispositivi posso utilizzarle?

Partiamo dall’ultimo quesito: l’headset dell’azienda svizzera è compatibile con PC, PlayStation 4 e Switch, almeno in modalità wireless. Ovviamente potete usare il cavo da 3,5 mm incluso nella confezione per sfruttarle anche con Xbox One e qualsiasi dispositivo mobile.

La resa generale è ottima con qualsiasi piattaforma e con ogni genere di videogioco. I driver da 50 mm svolgono un lavoro eccellente e riescono a regalare bassi davvero sorprendenti, perfetti soprattutto per coloro che amano i giochi “esplosivi”. Il gaming però non è l’unica occasione per sfruttare le Logitech G935: l’eccellente lavoro di ottimizzazione svolto da Logitech le rende adatte anche all’ascolto di qualsiasi brano musicale e alla visione di un film, visione per cui consiglio l’attivazione del surround 7.1. Sì, è vero, potete usarlo anche con i videogiochi, ma non per tutti farà la differenza.

E il microfono? Dotato di una capsula da 6 millimetri, si comporta piuttosto bene, consentendovi di comunicare senza troppi problemi con i compagni di squadra.

Ultima nota prima di tirare le dovute conclusioni: la batteria dura circa 8 ore, ma l’autonomia aumenta di qualche ora rinunciando all’illuminazione RGB. Insomma, ogni 2-3 sessioni di gioco dovrete probabilmente ricaricarle. Un compromesso decisamente accettabile considerando l’uso prettamente domestico di questo headset. Siete pro player e avete bisogno di allenarvi tutto il giorno? Nessun problema: riuscirete a coprire serenamente una normale giornata di allenamento.

Logitech G935: acquistarle oppure no?

Le Logitech G935 sono davvero all’altezza di ogni situazione: si comportano bene quando giocate, vi permettono di ascoltare musica passeggiando per la casa e regalano una buona esperienza anche con film e serie TV. Qualche difetto permane, come i tasti personalizzabili un po’ scomodi, e sì, l’illuminazione RGB è forse superflua (seppur spettacolare), ma alla fine vi troverete davvero bene.

Ovviamente portarvele a casa richiederà un discreto impegno economico: le Logitech G935 sono infatti disponibile al prezzo di 194,99 euro.

Logitech G935

  • Grande comfort
  • Ottima qualità audio
  • Eccellente connettività wireless
  • Perfette per ogni situazione
  • Software intuitivo e completo
  • Un po' ingombranti
  • Tasti personalizzabili scomodi
Tags

Erika Gherardi

Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker