fbpx
FeaturedRecensioniTech

Recensione Razer Basilisk Essential: un vero best buy

Razer ha deciso di regalare ad uno dei suoi mouse più apprezzati un fratellino minore. Si chiama Basilisk Essential, costa meno di 50 euro ed è progettato per dare ai gamer tutto ciò di cui hanno bisogno. Volete saperne di più? Vi spieghiamo com’è e come si comporta in questa recensione.

Tamarro ed ergonomico

Razer Basilisk Essential si presenta con un design asimetrico, dedicato esclusivamente ai destrorsi, e ben 7 tasti programmabili. Tra questi anche la comoda e versatile presa laterale, una levetta che dovrete montare una volta scartato il mouse e che potrete poi configurare usando Razer Synapse 3, il software gratuito messo a disposizione dall’azienda americana. Questa soluzione, già vista sul fratello maggiore, ha però qualche limite. No, nulla di funzionale, ma semplicemente una questione di lunghezza. Il Basilisk originale infatti includeva prese laterali di tre diverse dimensioni, qui dovrete accontentarvi dell’unica disponibile che potrebbe non essere adatta alla lunghezza delle vostre mani. In generale comunque il dispositivo, gommato ai lati, garantisce un’ottima presa e rimane saldamente ancora alle vostre mani in qualsiasi situazione.

Da non dimenticare infine il logo con illuminazione RGB, situato sulla parte dorsale, il lunghissimo cavo intrecciato e soprattutto il sensore ottico da 6400 DPI. Sì, è vero, non sono i 16000 DPI del fratello maggiore, ma questo Basilisk Essential vi permette di essere sufficientemente precisi sia durante le sessioni di gaming che durante l’utilizzo quotidiano.

L’importanza di Razer Synapse 3

Come sempre a fare la differenza ci pensa il già citato Razer Synapse 3. Il programma, scaricabile gratuitamente dal sito ufficiale del produttore, vi permette di personalizzare praticamente ogni tasto, inclusa la già citata presa laterale.

Synapse inoltre vi aiuta a creare le vostre macro, a definire i livelli di DPI da associare al relativo tasto e a scegliere il tipo di illuminazione desiderata tra quelle disponibili.

Tutte queste impostazioni vengono inoltre salvate sul cloud e nella memoria interna del mouse. Cosa significa? Semplice: una volta collegato ad un computer, qualsiasi esso sia, ritroverete i vostri settaggi.

Perfetto per giocare (ma non solo)

Razer Basilisk Essential svolge egregiamente il suo lavoro. Gli spostamenti sono rapidi, il grip è ottimo su ogni superficie e la presa laterale è comodissima. Se amate gli sparatutto, inclusi Overwatch e Fortnite, non potrete più farne a meno. Vi basterà associarla alle funzioni o abilità che usate maggiormente per migliorare le vostre prestazioni. Certo, non può fare miracoli, ma noterete sicuramente la differenza.

Naturalmente queste stesse caratteristiche possono tornarvi utili anche nella vita quotidiana. La levetta infatti può essere utilizzata per richiamare un programma specifico o associata a qualche scorciatoia di Windows, mentre il buon livello di precisione offerto tornerà particolarmente utile a chi si occupa di grafica o fotoritocco. Insomma, Basilisk Essential è indubbiamente votato al gaming, ma niente vi vieta di usarlo per lavorare.

Razer Basilisk Essential: comprarlo o non comprarlo?

A 49,99 euro è sicuramente un best buy. Il nuovo mouse di Razer assicura infatti ottime performance senza sacrificare praticamente nulla, tamarraggine inclusa.

Razer Basilisk Essential

  • Ottimo design
  • Grande ergononia
  • Comodissima presa laterale
  • Synapse 3 è utilissimo
  • La presa laterale potrebbe non essere adatta a tutti
Tags

Erika Gherardi

Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker