fbpx
CulturaNewsTech

La polizia del Massachusetts non può più utilizzare il riconoscimento facciale

Il parlamento dello Stato americano approva la legge che bandisce la tecnologia ma manca ancora la firma del Governatore

Il Massachusetts potrebbe essere il primo Stato americano a bandire l’utilizzo del riconoscimento facciale da parte della polizia. Il parlamento (sia la “House of Representatives” che il Senato) ha approvato una legge di riforma alla polizia che bandisce l’uso della tecnologia. Ora manca solo la firma del Governatore, il Repubblicano Charlie Baker.

Il Massachusetts proibisce alla polizia l’uso del riconoscimento facciale

La nuova legge di riforma arriva dopo le durature proteste del movimento contro la brutalità della polizia. L’impianto della normativa limita l’utilizzo della tecnologia di riconoscimento facciale, vista come un’estensione eccessiva del potere della polizia. Restano comunque delle eccezioni. Un giudice può emettere un mandato per usare il riconoscimento facciale per controllare la veridicità di un documento come la patente. Inoltre gli agenti di polizia possono usare la tecnologia se hanno le prove che possa servire a impedire il ferimento o la morte di una persona. Deve comunque restare un extrema ratio.

Oltre a bandire il riconoscimento facciale, la legge proibisce l’uso di prese al collo per arrestare un sospettato e l’uso dei proiettili di gomma. Limita inoltre l’uso da parte della polizia di gas lacrimogeni e agenti chimici. Alla promulgazione della legge manca la firma del Governatore Repubblicano Charlie Baker.fawkes riconoscimento facciale copertina

Già altre città hanno proibito il riconoscimento facciale: la prima è stata San Francisco nel maggio 2019. Hanno seguito Oakland in California e poi Somerville e Boston proprio in Massachussetts. Infine, dopo molte proteste anche Portland nel Maine ha proibito la pratica. Quella annunciata oggi sarebbe il primo ban a livello statale.

Tutte queste leggi proibiscono l’utilizzo della tecnologia da parte della polizia e degli agenti governativi. Solamente Portland in Oregon ha passato una legge che impedisce l’uso della tecnologia anche alle aziende private negli spazi pubblici. Il dibattito sull’uso di questa tecnologia non è ancora concluso. Anzi, è appena cominciato.

Offerta
Microsoft Surface Pro 7, Core i5, RAM 8 GB, SSD 128 GB,...
  • Ovunque ti trovi, il surface pro 7 facilita le tue attività di gioco e lavoro
  • Dotato dell'ultimo processore intel core di ottava generazione e di una batteria che dura tutto il giorno
  • Hai la possibilità di scegliere tra 2 colori, platino o nero brillante

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button