fbpx
NewsTech

Samsung Galaxy S9: la produzione inizierà a gennaio 2018

Siete appassionati di smartphone e volete sempre rimanere al passo con le novità? Allora sarete felici di sapere che gennaio 2018, oltre ad essere il principio di un nuovo anno, potrebbe anche rappresentare l'inizio della produzione del nuovo duo Samsung Galaxy S9 e S9 Plus.

I dettagli sui due dispositivi, fino ad ora, sono davvero pochi, e derivanti principalmente da voci giunte dai social. Stando a quanto riportato da un utente Twitter ad esempio, il Galaxy S9 potrebbe essere presentato in occasione del Mobile World Congress di febbraio 2018, per poi giungere sul mercato o in corrispondenza dell'evento o, al più tardi, nel mese di marzo.

A dar credito a questa ipotesi è un rapporto di Business Korea, secondo cui Samsung ha già iniziato a ricevere parti per la costruzione dei due smartphone dai suoi fornitori. Uno dei primi componenti ricevuti dall'azienda sarebbe il circuito stampato in pila chiamato SLP, scheda di sistema che lascia maggiore spazio per l'aggiunta di altri componenti, come batterie più grandi. Questa caratteristica andrebbe ad accomunare Samsung Galaxy S9 e S9 Plus al nuovo arrivato di casa Apple, ovvero iPhone X.

Samsung avrebbe iniziato anche la produzione di massa di moduli per fotocamere, proprio in previsione dell'uscita della coppia S9 e S9 Plus. Il primo potrà infatti contare su una singola fotocamera posteriore e su una digitale anteriore capace di scansionare l'iride, mentre S9 Plus sarà il primo della serie Galaxy S dotato di due fotocamere posteriori. Il rapporto di un altro utente Twitter suggerisce inoltre l'idea di Samsung di mantenere il jack audio da 3,5 mm su entrambi gli smartphone, così come la presenza di un cavo flessibile USB-C.

Per ulteriori notizie non resta che aspettare l'MWC 2018, che si terrà a Barcellona.

 

Maria Elena Sirio

Videogiocatrice dall'infanzia, innamorata del fantasy e dell'avventura (ma, soprattutto, di Nathan Drake), con una passione per il disegno, il cinema e le serie tv, che tenta di conciliare tutti questi interessi con la facoltà di Biotecnologie.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button