fbpx
Samsung Galaxy Tab S6 Lite recensione

Questo tablet può davvero sostituire un PC?
Abbiamo messo alla prova Samsung Galaxy Tab S6 Lite per scoprire se possa sostituire un portatile. Ecco il nostro verdetto dopo due settimane di utilizzo


Samsung Galaxy Tab S6 Lite recensione

Samsung Galaxy Tab S6 Lite è la versione economica di quel Galaxy Tab S6 che tanto ci era piaciuto lo scorso anno. Un tablet solido, performante e accompagnato da  due utilissimi accessori: la penna – già inclusa nella confezione – e la Book Cover, venduta invece separatamente.
Ma tutto questo gli permette di sostituire un notebook? Per scoprirlo l’abbiamo messo alla prova per un paio di settimane. Vi raccontiamo com’è andata.

La nostra video-recensione

Le caratteristiche principali

La confezione di Samsung Galaxy Tab S6 Lite include, oltre ovviamente al tablet, il cavo USB-C per la ricarica, l’alimentatore e la S Pen. Come anticipato, è disponibile anche la Book Cover che no, non contiene alcuna tastiera ma vi permette di tenere al sicuro il dispositivo, di ospitare la penna e di tenere il tablet in posizioni differenti, così da adattarlo alle vostre esigenze. Tutto questo spendendo 79 euro, che si vanno ad aggiungere ai 399 euro della versione solo WiFi o ai 459 euro della variante LTE.

Ma torniamo all’oggetto di questa recensione. Samsung Galaxy Tab S6 Lite vanta uno spessore contenuto – solo 7 mm – e pesa meno di 500 grammi. Potete quindi reggerlo senza difficoltà con una sola mano, almeno per un breve periodo.

La scocca poi è in alluminio, la qualità è elevatissima e il tablet risulta davvero molto solido. 
Il frame ospita il jack da 3,5 mm, gli speaker ed una porta USB-C senza uscita video. Questo significa che non potrete trasmettere filmati su uno schermo più grande e che non avrete Samsung DeX a disposizione. Ci sono poi il bilanciere del volume, il tasto di accensione e lo slot per la SIM – nella versione LTE – e la microSD.

Vi segnaliamo inoltre la presenza, sul lato lungo di sinistra, di un magnete che dovrebbe ancorare la S Pen alla scocca. Attenzione però perché non è stabilissimo: quando mettete il terminale nello zaino o in una borsa è molto probabile che lo stilo si stacchi. 

Sulla parte frontale abbiamo un display da 10,4 pollici. Si comporta discretamente bene ma non aspettatevi la stessa resa di quello presente su Galaxy Tab S6 o sugli smartphone dell’azienda coreana. Manca inoltre il lettore d’impronte sotto il display: per sbloccare il tablet dovrete usare il classico PIN o il riconoscimento del volto.

Parliamo ora di quello che non si vede. Sotto la scocca abbiamo il processore Exynos 9611, 4 GB di RAM, 64 GB di memoria interna, espandibile con microSD, ed una batteria da 7040 mAh che vi garantisce circa 2 giorni di utilizzo intenso. 

Il sistema operativo infine è Android 10 con One UI 2.1. Niente sorprese quindi ma le solide certezze a cui ci ha abituati

Offerta
Samsung Galaxy Tab S6 Lite + S Pen, Tablet, Display 10.4"...
  • La S Pen, maneggevole e precisa, minimizza gli sforzi e ottimizza la tua ispirazione, le tue idee e i tuoi progetti. Il...
  • L'applicazione Samsung Notes migliora la tua produttività: ingrandisci fino al 300% per una scrittura precisa,...
  • Leggerezza e impugnatura confortevole per un uso prolungato. La S Pen, con 4.096 livelli di pressione e una punta...

Samsung Galaxy Tab S6 Lite recensione: posso usarlo al posto di un notebook?

Samsung Galaxy Tab S6 Lite copertinaVeniamo alla domanda iniziale: posso usarlo al posto di un PC?

Sì e no. Dipende molto dalla vostra routine.

Se siete soliti usare programmi molto pesanti e dedicati ai notebook, è chiaro che non potrete mai convertirvi ad un tablet. Sia per prestazioni richieste che per compatibilità dei software. Pensate ad esempio a chi monta video come noi, a chi fa rendering 3D o a chi ha bisogno della suite Adobe.

È molto adatto invece ad uno studente che vuole puntare sulla mobilità, soprattutto quando è in università. Prima di tutto potete usare la S Pen per prendere appunti, digitalizzando quindi le vostre note senza rinunciare al piacere della scrittura classica. Nulla poi vi vieta di collegare una tastiera Bluetooth esterna, così potete scrivere proprio come fareste su un notebook.
Anche la fotocamera posteriore, da 8 megapixel, può tornarvi utile un classe. Basta un click per immortalare le slide del professore, magari da integrare nei vostri appunti.
Potete inoltre affiancare due applicazioni diverse, con qualche nota a destra e la dispensa a sinistra.

A tutto questo poi potete aggiungere le funzionalità della S Pen che abbiamo visto anche su Samsung Galaxy Note 10, come ritagliare gli screenshot, tradurre il testo o creare un messaggio live con le GIF.

Non dimentichiamo poi la multimedialità. 
Uno studente ha bisogno anche di distrarsi. Può farlo usando la S Pen, che con i suoi 4096 livelli di pressione è perfetta per disegnare, ma anche sfruttando lo schermo da 10 pollici e l’audio AKG con equalizzazione Dolby Atmos per godersi film e serie TV.

Infine non scordatevi i vantaggi in termini di portabilità, reattività e connettività.  Galaxy Tab S6 Lite è leggero, è sempre pronto all’uso perché non dovete accenderlo come un PC ogni volta e può essere dotato di una SIM, così siete indipendenti dal WiFi.

Samsung Galaxy Tab S6 Lite recensione: acquistarlo oppure no?

Con 399 euro per il modello WiFi o 459 euro per quello LTE, vi portate a casa un prodotto davvero interessante. È chiaro che non potrà sostituire un computer vero e proprio se avete bisogno di software dedicati e soprattutto esosi in termini di risorse. Se però le vostre esigenze sono legate alla mobilità, alla navigazione e alla possibilità di prendere appunti, sappiate che potrebbe davvero regalarvi qualche soddisfazione.

Samsung Galaxy Tab S6 Lit

Pro Pros Icon
  • S Pen comoda ed utile
  • Software completo
  • Audio AKG soddisfacente
  • Buona autonomia
Contro Cons Icon
  • Schermo meno convincente del solito
  • Nessun uscita video

Erika Gherardi

author-publish-post-icon
Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link