fbpx
MobileNewsTech

Samsung Galaxy XCover6 Pro, lo smartphone per chi lavora

Ultra-resistente e ultra-sicuro, con 5G e WiFi 6E

Samsung annuncia l’arrivo di Galaxy XCover6 Pro, uno smartphone pensato per chi lavora. Infatti alle prestazioni elevate abbina sicurezza completa e una grande resistenza, per resistere praticamente a tutto. Ma senza rinunciare a 5G, WiFi 6E e tutto quello che potete aspettarvi da uno smartphone di qualità.

Samsung Galaxy XCover6 Pro, smartphone ultra-resistente per chi lavora

Con un processore a 6 nanometri, accompagnato da 6GB di RAM per buone prestazioni e l’espansione microSD opzionale (128GB + 1TB), abbinati a WiFi 6E e 5G, il nuovo XCover vuole offrire un’esperienza completa a chi lavora. Ha una batteria di lunga durata che è anche intercambiabile, in modo da poterla sostituire quando serve.

Con Samsung DeX, potete connettere facilmente il dispositivo a un display esterno, per offrire un’esperienza da PC anche in movimento. Sfruttando anche il grande display da 6,6 pollici con refresh rate da 120Hz.

Galaxy XCover6 Pro samsung min

Ma non rinuncia alla resistenza che vi aspettate da uno smartphone rugged. Infatti è certificato MIL-STD-810H, con protezione IP68 e un vetro in Corning Gorilla Glass Victus+. Potete però regolare la Touch Sensitivity per migliorare la risposta quando avete le mani umide o in ambienti in cui altri smartphone sarebbero poco responsivi.

Ottimo anche il fatto che Samsung lanci questo smartphone con One UI e Android 12, garantendo poi quattro anni di aggiornamento e cinque di update di sicurezza. Qualcosa che assicura anche a livello software la durabilità di questo prodotto. La protezione Knox assicura poi che i vostri dati (e quelli dell’azienda) siano sempre protetti.

Il dispositivo arriverà a metà luglio 2022, con anche Smart Case, caricatori POGO/multi-device/batteria, supporti di ricarica, clip da cintura e auricolari PTT. Costerà 629 euro. Potete trovare una scheda tecnica completa sul sito Samsung.

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button