fbpx
FeaturedTech

Come funziona Satispay: pagamenti senza NFC e cashback

Non si fa che parlare di Satispay, l'italianissima app italiana per effettuare pagamenti senza NFC, scambio di denaro e tanto altro. Ecco come funziona nel dettaglio.

Si sente sempre più spesso parlare di Satispay, l’italianissima app italiana che per effettuare pagamenti digitali ma senza l’utilizzo della tecnologia NFC. Ma come funziona esattamente? Proviamo a spiegarvi tutte le funzioni di Satispay nel dettaglio: dai pagamenti al cashback, dalle ricariche al pagamento del bollo auto.

Come funziona Satispay

Nonostante l’Italia rimanga un Paese ancora molto legato all’uso del contante e delle carte fisiche, gli strumenti necessari per passare completamente ad una gestione digitale del denaro sono ormai tra noi. Dalla possibilità di pagare con il proprio cellulare nei negozi come se usassimo una carta, alle app per risparmiare e gestire le proprie finanze, a quelle per inviare e ricevere denaro, ce n’è veramente per tutti i gusti e necessità. Ma proprio quest’abbondanza di servizi può generare confusione e rendere la vita più complicata, soprattutto per chi si approccia per la prima volta a questo mondo. Esiste, però, un’app italiana che racchiude tutte queste funzioni in un’unica piattaforma molto semplice da utilizzare, ovvero Satispay. Vediamo quindi di capire un po’ meglio di cosa si tratta, come funziona ma soprattutto come si usa.

Satispay è un’app davvero intuitiva, dal design pulito ma allo stesso tempo completa. Come sopracitato, permette di fare una miriade di cose:

  • Pagamenti nei negozi, fisici e online, convenzionati;
  • Invio e ricezione di denaro da altri privati;
  • Ricariche telefoniche;
  • Pagamento di bollo auto e moto, di bollettini e versamenti alla pubblica amministrazione;
  • Creazione di un salvadanaio per i propri risparmi;
  • Donazioni in beneficenza;
  • Pagamenti automatici ricorrenti;

Tutto molto bello, quasi troppo bello per essere vero. Ed infatti abbiamo due “compromessi” rispetto ad altre applicazioni. Innanzitutto, i pagamenti nei negozi non sono fatti attraverso l’NFC, ovvero utilizzando il cellulare come una carta dotata di chip, ma via internet. Una versatilità quindi minore rispetto ad app come Google Pay ed Apple Pay, che funzionano sostanzialmente ovunque ci sia un POS, e che ci limita soltanto agli esercizi aderenti al servizio (numerosi ed eterogenei, ma comunque non per forza diffusissimi).

Come funziona Satispay

Indipendenza dai circuiti bancari

Questo però è anche un punto di forza dell’app: l’indipendenza dai circuiti bancari e delle carte di credito la rende più conveniente rispetto alle carte, sia per i negozianti che per i clienti. Se per i primi il vantaggio sta nelle commissioni più basse, per i clienti il plus è dato dal programma di cashback. Il termine potrebbe risultarvi oscuro, ma in realtà si tratta di un concetto molto semplice: i negozi che aderiscono a Satispay possono offrire (e spesso offrono) un rimborso immediato di una percentuale di quanto speso, come promozione ed incentivo ad usare l’applicazione. Se per esempio spendiamo 10€ in un negozio che offre un cashback del 10%, ci vedremo restituire subito 1€ dall’acquisto, da spendere come vogliamo. Alcuni cashback hanno un tetto massimo, ovvero non possiamo più usufruirne una volta raggiunta una certa cifra di soldi restituiti, oppure sono attivi solo alcuni giorni della settimana. Rimane però un’offerta molto vantaggiosa e che può rendere gli acquisti con l’app molto convenienti, oltre che comodi.

L’altro particolarità, rispetto ad applicazioni come Paypal, che prelevano direttamente il soldi da una carta o un conto associato al momento del pagamento, è che i soldi disponibili corrisponderanno ad una certa soglia fissa. L’app infatti agisce come un borsellino digitale o un prepagata: si dovrà impostare un budget settimanale (modificabile in qualsiasi momento), che l’applicazione, prelevando o versando soldi a seconda dei nostri movimenti, ripristinerà ogni domenica. Un meccanismo che può risultare molto utile, insieme alla cronologia dei movimenti, per tenere d’occhio le proprie spese, ma che implica un minimo di lungimiranza per non rimanere senza soldi fino alla settimana dopo.

Usare Satispay nella pratica

Iniziare ad usare Satispay è molto semplice: basta scaricare l’applicazione ed avere sotto mano un documento di identità (cartà d’identità, patente o passaporto), l’IBAN da cui l’app preleverà i soldi ed il proprio codice fiscale. L’IBAN dovrà essere di un conto corrente o di una prepagata (quest’ultima solo se supportante gli addebiti diretti, come nel caso della Postepay Evolution).

Per completare la registrazione sarà necessario mandare delle foto del documento e attendere qualche giorno per permettere alla compagnia di effettuare tutte le verifiche necessarie. Nel frattempo si potrà cominciare ad esplorare l’applicazione, potendola iniziare ad usare pienamente solo una volta ricevuta la notifica di conferma.

Come funziona Satispay

Veniamo ora però all’applicazione: questa è divisa in 5 parti. Nella prima, ‘Negozi’, troveremo tutti gli esercizi commerciali convenzionati vicini a noi, con indicato anche l’eventuale opportunità di cashback. Al momento di pagare, basterà aprire il profilo del negozio, da questa lista o cercandolo dalla barra di ricerca, digitare l’importo dovuto e confermare il pagamento.

Funzionano invece diversamente, ma in maniera ugualmente semplice, gli acquisti nei negozi online: dov’è indicata la possibilità di pagare con Satispay, infatti, basterà inserire il proprio numero di telefono e richiedere il pagamento. Si riceverà una notifica sul telefono: a quel punto basterà confermare l’acquisto, e il gioco è fatto.

Come funziona Satispay

Nella seconda sezione, ‘Contatti’, potremo vedere tutte quelle persone della nostra rubrica con un account Satispay, con cui potremo scambiarci denaro in maniera totalmente gratuita. Un mezzo molto utile per smezzarsi una cena o fare una colletta per un regalo.

Come funziona Satispay

Nella terza sezione, chiamata ‘Servizi’, troveremo tutte le altre funzionalità, come i pagamenti verso la pubblica amministrazione attraverso il servizio pagoPA o il pagamenti dei bollettini, dove in entrambi i casi basterà inquadrare con la fotocamera il bollettino per saldarlo. Ugualmente facili sono il pagamento del bollo per il proprio veicolo e le ricariche telefoniche, dove basterà inserire rispettivamente la targa ed il numero di telefono interessato.

Come funziona Satispay

Satispay Cashback

Una funzionalità già vista in altre app, ma qui integrata con il resto della piattaforma in maniera più completa, è la funzione ‘Risparmi’, dove è possibile creare un salvadanaio digitale per accumulare, per esempio, i cashback dei negozi o gli “spiccioli“, ovvero i “resti” degli acquisti. Lo scopo, come un vero salvadanaio, è solo quello di mettere da parte dei soldi, comunque sempre trasferibili sul proprio credito Satispay, per magari uno scopo preciso, che sia una vacanza o un regalo. Questo obiettivo, oltre che nel nome del salvadanaio, può essere impostato anche economicamente, decidendo il tetto massimo da accumulare.

Come funziona Satispay

Viene anche incoraggiata la generosità, grazie alle funzioni ‘Donazioni’, che ci permetterà, senza commissioni, di donare in beneficenza ad una associazione diversa ogni mese, e ‘Buste regalo’, che permette l’invio di denaro, per un giorno preciso e con un messaggio a scelta, ad un altro utente in occasione di una ricorrenza speciale.

Come se non bastasse, il team di Satispay è sempre a lavoro per portare nuove funzionalità a disposizione dei suoi clienti. L’ultima di queste, i Pagamenti Automatici, è in teoria molto utile, permettendo di impostare l’addebito automatico di abbonamenti e/o acquisti frequenti. Per ora, però, l’unico servizio convenzionato è la rassegna stampa a pagamento di Good Morning Italia, ma siamo sicuri che in futuro si espanderà ad altri prodotti.

Come funziona Satispay

Infine, dalla sezione “Invita” potremo condividere il nostro codice promo con altri amici, ottenendo 10€ per ogni amico che si iscriverà attraverso di esso, mentre nella sezione “Profilo“, troverete la vostra cronologia di acquisti e la vostra disponibilità di spesa. Da qui potrete gestire anche il resto dell’account, dal budget settimanale alle informazioni personali.

Provalo anche tu! | BUONO DI 5€

Se, dopo questa panoramica, Satispay vi sembra un prodotto valido e interessante da usare, non vi resta che provarlo in prima persona! Oltretutto, se per iscrivervi utilizzerete il codice promo qua in basso, riceverete un Bonus di Benvenuto di 5 euro da spendere come preferite!

Non avete quindi più nessuna scusa per non unirvi anche voi alla rivoluzione digitale dei pagamenti da smartphone. Vedrete anche voi come, dopo aver provato Satispay, non si torna più indietro! Di seguito vi lasciamo i link per scaricare l’applicazione sul vostro smartphone:

Satispay
Satispay
Developer: SATISPAY S.P.A.
Price: Free
Satispay
Satispay
Developer: Satispay S.p.A
Price: Free

Tags

Giovanni Natalini

Chi mi conosce mi definisce come una persona 'entusiasta' e 'appassionata': scienza, tecnologia, ma anche fumetti, podcast, meme, Youtube e videogiochi. A tempo perso, sto finendo una laurea magistrale in Ingegneria Elettronica.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker