Cultura

La rivincita del self-publishing: i sei autori di successo di Kobo

Avete investito il vostro tempo, che avete spremuto le meningi,  avete dato sfogo alla vostra creatività e alla fine, avete partorito un libro. Ma come fare per farlo leggere al resto del mondo? Semplice: vi affidate al self-publishing, ossia all'auto-pubblicazione.

6 romanzi in cerca d’autore

Proprio per dimostrare l'utilità e la forza di questo metodo, che ha permesso ad autori come Andy Weir di far conoscere al grande pubblico il suo The Martian, Rakuten Kobo ha deciso di realizzare, in collaborazione con Mondadori Store e PassioneScrittore.it, un contest chiamato "6 romanzi in cerca d'autore".

Il concorso ha avuto inizio a novembre 2016 e ha coinvolto decine di partecipanti che hanno potuto caricare su Kobo Writing Life le loro opere in modo da essere così lette e valutate. Dopo mesi di attesa sono stati finalmente annunciato i 6 fortunati vincitori che non solo potranno pubblicare il proprio ebook ma che verranno premiati con un contratto di pubblicazione offerto da Kobo e valido anche per la carta stampata; il libro verrà quindi distribuito sia sul Kobo Store italiano sia nelle principali libreria Mondadori Store, nonché attraverso l'innovativo servizio di Book on demand offerto dal network.

Volete sapere chi ha vinto? Ve lo sveliamo subito.

Giovanna De Rosa


Titolo: Ti racconterò una storia

Giovanna De Rosa nasce a Bari nel 1961. Laureata in Lingue, insegna inglese al Liceo.

"Ti racconterò una storia", il suo primo libro, segue il percorso di Elena, una donna di 32 anni tormentata dalla nostalgia del passato. La donna inizia a competere con Alessia, la figlia quattordicenne avuta per sbaglio a 18 anni, che con il suo diario fa da contraltare al racconto della madre. Elena si troverà costretta a mettere in discussione la sua vita e cercare una nuova prospettiva.

Giovanni Balsamo


Titolo: Il frullo del beccaccino

Nato a Mazara del Vallo nel 1963, Giovanni Balsamo vive a Palermo, è laureato in Economia e attualmente lavora come commercialista.

"Il frullo del beccaccino" nasce dall’amore per la splendida città in cui l’autore vive e dall’osservazione delle insanabili contraddizioni del capoluogo siciliano. È un libro che ha origine dai viaggi e delle esperienze degli anni trascorsi al lavoro da parte dell’autore, un itinerario nello spazio, nel tempo e nei sentimenti.

Ledra – pseudonimo di Laura Castellani


Titolo: Puzzle di cuori

Ledra, pseudonimo di Laura Castellani, è nata a Verona nel 1971. Laureata in Giurisprudenza, attualmente lavora come dipendente dell’Università della sua città.

Per scrivere “Puzzle di cuori”, l’autrice ha preso spunto da un viaggio a Zanzibar, benché tutto l’impianto narrativo sia frutto di fantasia. Una storia romantica e ironica, nella quale si dà ascolto alla voglia di rinascere e credere nell’amore. Perché per conquistare una donna bisogna farla ridere, questo è certo.

Antonio Michele Paladino

Titolo: La danza del puparo

Nato a Trieste nel 1986, Antonio Michele Paladino è il più giovane dei 6 autori premiati da Kobo Writing Life. Vive a Catania, dove sta trasformando la sua passione per la scrittura in una vera e propria professione. Ha già pubblicato diversi racconti con piccoli editori e la sua speranza è di continuare a raccontare storie.

"La danza del puparo" nasce dalla fascinazione esercitata in lui dai pupi siciliani, alle cui storie l’autore assisteva da bambino tra le vie della città. Una storia che, come le opere dei pupi, procede in bilico tra realtà e fantasia.

Felix Madison

Titolo: Diario di un’avventura improbabile di Jonathan Suiff

Felix Madison (pseudonimo di Alessandro Felisi) nasce a Milano, dove attualmente vive e lavora. Appassionato di fumetti, fantascienza e teatro, ha pubblicato diverse opere di drammaturgia e scrive recensioni di graphic novel e di libri per ragazzi.

Il suo romanzo, "Diario di un'avventura improbabile di Jonathan Suiff" è un viaggio a ritmi serrati in compagnia di un’avvenente ex agente segreto, irriducibili spie, gangster vegani, hacker attivisti e un contabile del fisco. Una storia da leggere in un solo fiato.

Tina Caramanico

Titolo: Un cattivo esempio

Nata a Taranto nel 1962, Tina Caramanico è laureata in Lettere, vive in provincia di Milano ed è insegnante di Lettere alle Scuole Superiori. Scrive poesie e racconti da diversi anni.

"Un cattivo esempio”, il suo primo romanzo, nasce dal ritrovamento, in casa di una lontana parente, di una lettera dai tratti misteriosi. Un episodio realmente accaduto che ha dato lo spunto per una storia venata di amore e delitti.

[td_smart_list_end]

Ma come funziona Kobo Writing Life?

Kobo Writing Life non è altro che la piattaforma di self-publishing creata da Rakuten Kobo per permettere agli autori di creare, modificare e caricare facilmente i loro contenuti nel Kobo Store.

Come? È quasi più facile a farsi che a scriversi. Vi basta andare sulla pagina dedicata, registrarvi, inserire una serie di dati che includono il titolo del libro e il nome dell'autore, caricare l'eventuale file epub o, alternativamente, un file Word, un PDF o un mobi, uploadare la copertina, impostare i diritti di licenza e poi decidere il prezzo. Tutto qui.

Kobo Writing Life inoltre vi permette di accedere ad una comoda dashboard che mostra l'andamento del vostro romanzo, con tanto di statistiche divise per Paese e grafici che indicano quanti libri avete venduto. E i guadagni? Due volte l'anno riceverete l'accredito nella vostra valuta.

Il self-publishing facile

Kobo Writing Life è quindi un metodo facile e veloce per riuscire a pubblicare la vostra prima opera anche in assenza di un editore. Ricordatevi però che prima di raggiungere la fase della pubblicazione dovrete superare due ostacoli: la grafica e l'eISBN.

Il primo scoglio potete aggirarlo proprio grazie a PassioneScrittore.it, che offre servizi di correzione bozze, editing, impaginazione e persino creazione copertina a prezzi piuttosto abbordabili.

L'eISBN è invece l'International Standard Book Number, un numero che identifica a livello internazionale il vostro ebook e che certifica la proprietà dei diritti digitali. Lo so, suona complicato, in realtà per richiederlo dovete recarvi sul sito dedicato, pagare la quota di iscrizione (circa 30 Euro + IVA) e richiedere il codice con cui sarete liberi di pubblicare ovunque la vostra creazione.

Insomma, il self-publishing non è un'impresa impossibile e potrebbe aiutarvi a realizzare un piccolo grande sogno.

Tags

Erika Gherardi

Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker