fbpx
AbbigliamentoLifestyle

Nomad, le sneaker fatte di plastica riciclata e fondi di caffè

Ecco la svolta dell'azienda finlandese Rens, che cerca fondi per le nuove scarpe Nomad

L’azienda finlandese Rens ha aperto una raccolta fondi su Kickstarter per pubblicizzare la sua ultima invenzione: stiamo parlando delle Nomad, le nuove sneaker fatte di plastica riciclata e fondi di caffè. Si tratta di un’idea azzardata ma davvero interessante. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

Nomad, le nuove sneaker di Rens: sostenibili e riciclate

Rens Nomad sneaker riciclate

La sostenibilità nel panorama delle sneakers è attualmente un argomento molto presente e importante. Alcuni dei marchi più famosi stanno facendo i primi passi in avanti per cambiare le loro produzioni e i loro design. Tra di essi troviamo anche piccoli e giovani marchi sostenibili che, finalmente, stanno ottenendo le attenzioni che meritano.

Uno di essi è Rens, la start-up finlandese che ha fatto un nuovo passo avanti presentando le nuove scarpe neutre per il clima, realizzate con materiali sostenibili come il caffè. L’azienda ha lanciato martedì una raccolta fondi online su Kickstarter per questa nuova invenzione.

“Scarpe fatte con fondi di caffè riciclati possono sembrare una novità per alcuni ma noi crediamo con tutto il cuore che questo sia solo l’inizio di una rivoluzione nella tecnologia dell’abbigliamento e della produzione”, ha detto Son Chu, co-fondatore dell’azienda.

L’azienda ha rivelato che la scarpa, chiamata Nomad, sarà realizzata con rifiuti di caffè e bottiglie riciclate. Il poliestere riciclato, invece, sarà utilizzato per creare la membrana che renderà la calzatura impermeabile. Questo è il secondo modello di sneaker realizzato dall’azienda.

Jesse Tran, co-fondatore e CEO di Rens, ha detto: “Con il nuovo modello, continuiamo la nostra missione volta a promuovere la moda sostenibile con la tecnologia e l’innovazione. Siamo particolarmente contenti di aver avuto la possibilità di includere nello sviluppo della Nomad il feedback dei nostri precedenti clienti. Loro hanno esplicitamente richiesto una sneaker performante e noi siamo qui per offrirgliela”.

Questo lancio indica una tendenza crescente per l’abbigliamento atletico realizzato con materiali riciclati, insieme a una crescente consapevolezza dell’importanza e della fattibilità di prodotti di consumo più sostenibili.

Nel mese di giugno, l’analista di mercato Mintel ha detto che stava sempre più marchi stavano rilasciando abbigliamento atletico realizzato con materiali riciclati. Mintel ha citato come esempio il marchio francese outdoor Salomon, che ha rilasciato una scarpa da corsa con una tomaia in poliestere riciclato che può essere riciclato di nuovo, in nuovo filo per tessuto.

Mintel ha previsto che i marchi che passano a processi di produzione sostenibili e schemi per incoraggiare la restituzione dei prodotti usati potrebbero beneficiarne in futuro.

Uno degli esempi di più alto profilo è stata la partnership del 2015 di Adidas con Parley for the Oceans, che includeva il lancio di una scarpa fatta di plastica marina recuperata. Anche altri grandi marchi, come Gucci e Stella McCartney, hanno lavorato con l’organizzazione.

Come è nata l’idea

Tutto è iniziato nel 2019, quando Jesse Khanh Tran e Son Chu hanno fondato la start-up di moda sostenibile Rens a Helsinki. L’obiettivo principale dell’azienda era quello di unire sostenibilità e moda ed esprimerli in una varietà di stili.

Il loro scopo era quello di cambiare e rimodellare il futuro dell’industria della moda, in particolare il suo impatto sul nostro pianeta. Per fare questo, hanno iniziato a trasformare i rifiuti in tecnologie moderne, utilizzando solo materiali certificati GRS, FSC e RCS. Volevano anche assicurarsi che anche il packaging dei prodotti fosse fatto di materie prime riciclabili al 100%.

Rens vuole ridurre l’impatto che la produzione di scarpe da ginnastica ha sul pianeta e giocare un ruolo importante in questo processo. Il suo sogno è quello di diventare il marchio leader nel mondo di athleisure sostenibile.

Nel 2019, l’etichetta è entrata nel mercato con la sua prima sneaker Coffee. Il progetto è stato finanziato in crowdfunding, ad esempio tramite Kickstarter, e ha ricevuto molti feedback e supporto positivo, soprattutto in Germania.

La prima sneaker di Rens era infatti caratterizzata da scarti di caffè e 6 vecchie bottiglie di plastica. Qui sopra potete vedere un video della prima sneaker realizzata dall’azienda.

Quest’anno Rens ha intenzione di fare un passo in avanti e lo ha fatto presentando le NOMAD, le sue nuove sneaker. Cos’altro rende speciali queste sneaker?

Le sneaker Nomad: cos’hanno di speciale le scarpe di Rens?

Con NOMAD, Rens lancia una sneaker performante, un modello avanzato delle scarpe realizzate nel 2019. Il team ha rielaborato il design della vecchia sneaker, offrendo al pubblico un modello migliore e strepitoso. Le scarpe sono vegane, impermeabili e realizzate con materiale riciclato. La scarpa è esplicitamente progettata per uno stile di vita attivo.

Inoltre, il team di Rens ha anche fatto affidamento sul feedback della loro comunità per il loro nuovo design e ha incluso attivamente la loro opinione. Secondo quanto annunciato, gli utenti possono già acquistare le scarpe attraverso la campagna Kickstarter.

NOMAD sarà disponibile a partire da 75 euro e anche in nove colori differenti. Jesse Tran ha rivelato: “Il processo è il seguente: prima acquistate la scarpa e poi inizia la produzione, per così dire, appositamente per voi.” Di seguito vi riportiamo le caratteristiche principali delle sneaker Nomad di Rens.

La tomaia della sneaker NOMAD è realizzata con fondi di caffè e bottiglie di plastica riciclate. L’interno, invece, è fatto di polvere di caffè ed è dotato di una nano-membrana traspirante. Può sembrare assurdo ma le sneaker sono impermeabili. Presentano infatti la tecnologia AquaScreen 2.0 e sono composte da nanopori super piccoli, che la rendono idrorepellente.

La scarpa performante è anche traspirante, in modo da poter rimanere freschi durante qualsiasi tipo di movimento.

Inoltre, la suola è di gomma naturale, i lacci sono riciclati e l’azienda fornisce la scarpa con un buon supporto e un’ammortizzazione reattiva, per un supporto ottimale nella vita quotidiana o durante i vostri prossimi allenamenti. Insomma, sembra proprio la scarpa del futuro. Se siete curiosi e volete saperne di più, potete consultare il sito ufficiale di Rens.

Veronica Ronnie Lorenzini

Videogiochi, serie tv ad ogni ora del giorno, film e una tazza di thé caldo: ripetere, se necessario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button