fbpx

Recensione SSD GOODRAM IRDM PRO gen.2: La maturità delle memorie solide
Siamo pronti a scoprire tutti i segreti del nuovo SSD GOODRAM IRDM PRO gen.2.


Ormai è impossibile fare a meno di un SSD (Solid State Storage o disco a stato solido), ogni computer ne è dotato. In commercio ne esistono moltissimi modelli, con tagli e caratteristiche differenti. In questi giorni, abbiamo avuto il piacere di testare l’SSD GOODRAM IRDM PRO Gen.2 nel taglio da 512 GB. Si tratta di un SSD SATA 3, disponibile sul mercato nelle dimensione da 256, 512, 1024 e 2048 GB.

GOODRAM è un marchio di memorie che nasce dall’azienda polacca Wilk Elektronik. Parliamo di una brand abbastanza “nuovo” nel settore, che applica il proprio logo dal 2003. L’azienda però opera nel mondo delle memorie (RAM e sistemi di archiviazione) da circa 29 anni. Dunque, esperienza, qualità e professionalità sono le parole chiave e, sulla carta, le abbiamo tutte. Sarà stata GOODRAM all’altezza delle nostre aspettative? Andiamo subito a scoprirlo nei dettagli.

Contenuto della confezione:

  • SSD GOODRAM IRDM PRO gen.2
  • Distanziatore 9,5 mm
  • Istruzioni

SSD GOODRAM IRDM PRO

Forma classica, caratteristiche promettenti

Come anticipato l’SSD GOODRAM IRDM PRO Gen.2 è un classico hard disk a stato solido da 2,5 pollici SATA III. La forma è analoga a tutti i suoi colleghi e anche le dimensioni sono praticamente le stesse. Ciò significa che sarà compatibile con tutti i sistemi che possano supportarlo.
La copertura è di colore nero, solida e robusta, perfetta anche per essere inserito in sistemi portatili.
Sulla parte frontale un grosso adesivo riporta la scritta bianca IRDM Pro, sopra al logo dell’azienda di colore rosso. Sulla parte posteriore, invece, un’etichetta presenta tutti i dati utili, come numero di serie, capacità e così via. All’interno della confezione è inoltre presente un distanziatore da 9,5 mm, ma non sono presenti viti.

Scavando un po’ nel cuore di questo SSD vediamo che presenta un controller Phison PS3110 S10 quad-core con un memoria 3D TLC NAND flash. Questo significa un prezzo leggermente più alto, ma prestazioni e resistenza maggiori.
Dal punto di vista delle prestazioni, l’azienda offre caratteristiche interessanti: 555 MB/s in lettura e 530 MB/s in scrittura e 94000 IOPS in lettura e 85000 in scrittura con prestazioni 4K.

Ottima caratteristica è la protezione dei dati, fattore molto importante. Il sistema SmartRefresh consente una protezione dei dati end-to-end, mentre le protezioni SmartFlush e GuaranteedFlush offrono protezione in caso di interruzione improvvisa dell’alimentazione.

SSD GOODRAM IRDM PRO fronte
SSD GOODRAM IRDM PRO retro

    Abbiamo stressato l’SSD GOODRAM IRDM PRO, come ha reagito?

    Dopo aver elencato tutte le belle caratteristiche che compongono il nostro SSD GOODRAM IRDM Pro Gen.2, abbiamo deciso di testarlo sul campo.
    Per quanto concerne i test abbiamo fatto affidamento su differenti programmi di Benchmark e poi abbiamo confrontato i risultati con altri SSD a nostra disposizione.

    Nel dettaglio abbiamo utilizzato:

    • Anvil’s Storage Utilities
    • ATTO Benchmark
    • AS SSD
    • CristalDiskMark

    La nostra configurazione prevedeva invece:

    • Intel core i7-8700K @3.7GHz
    • NVIDIA GeForce GTX 1070
    • XPG Spectix D60G @3200MHz
    • SSD GOODRAM IRDM PRO Gen.2

    Il confronto è stato invece fatto con un SSD SATA III Transcend (TS240GSSD220S) da 240 GB e un SSD M2 Kingston (SA1000M8480G) da 480 GB.

    SSD GOODRAM IRDM PRO caseAnvil’s Storage Utilities

    Per il primo test abbiamo fatto affidamento su Anvil’s Storage Utilities. Si tratta si un software completo che permette di analizzare qualsiasi unità di archiviazione. Abbiamo effettuato prima un test a unità completamente vuota e poi, dopo aver installato sistema operativo e averla riempita fino a 50% della sua capacità, abbiamo effettuato nuovamente il test.

    L’SSD GOODRAM IRDM Pro Gen.2 ha ottenuto un punteggio di 546833 100% free e un punteggio id 540800 occupato al 50% circa.

    Anvil’s Storage Utilities
    Anvil’s Storage Utilities 50% - IRDM

      I suoi avversari hanno ottenuto invece un punteggio di 591353 per quanto concerne il Kingston SA1000M8480G (occupato al 90%) e 315756 per quel che riguarda il Transcend (occupato quasi al 100%).

      ATTO Benchmark

      Il secondo test ha avuto luogo su ATTO Disk Benchmark. Tale software misura le prestazioni dei sistemi di archiviazione utilizzando diverse dimensioni per prove in scrittura e lettura. La personalizzazione offerta da questo benchmark è ampia e, volendo “smanettare” un po’, si possono fare moltissimi test interessanti.

      ATTO Benchmark IRDMAS SSD

      Il test successivo, invece, ha avuto come protagonista il noto software AS SSD. Questo è un programma che permette di monitorare le prestazioni degli SSD. Nello specifico, il programma lavora eseguendo tre test pratici e cinque test sintetici. Quest’ultimi determinano le prestazioni in scrittura e lettura sequenziali e casuali.

      AS SSD - IRDM
      AS SSD graf IRDM

        Il nostro l’SSD GOODRAM IRDM PRO Gen.2 ha confermato un ottimo risultato con 516,61 MB/s in lettura e 497,18 MB/s in scrittura. Il prodotto ha totalizzato un punteggio finale di 1278, contro gli 828 del Transcend e i 1968 punti ottenuti invece dal Kingston.

        AS SSD benchmarkCristalDiskMArk

        Per terminare abbiamo fatto un’ultima prova con CristalDiskMark, un software capace di monitorare le prestazioni sequenziali a casuali di un disco.
        Il software ha confermato le potenzialità dell’SSD GOODRAM IRDM PRO Gen.2: in lettura ha segnato 556,30 MB/s e in scrittura 532,01 MB/s.

        CristalDiskMark IRDMI suoi concorrenti hanno sfoggiato 553,21 MB/s in lettura e 481,09 MB/s in scrittura per il Transcend e 1473,49 MB/s in lettura e 540,86 MB/s in scrittura per il Kingston. cristaldiskmark

        L’SSD GOODRAM IRDM PRO gen.2 è un buon acquisto?

        Il nuovo SSD GOODRAM IRDM PRO Gen.2 è un prodotto molto interessante. Alla luce dei test effettuati possiamo dire che si sia comportato decisamente bene. Ha risposto in maniera ottimale a tutti i nostri test regalando prestazioni più che buone. Non ha nulla da invidiare a prodotti del suo stesso segmento.
        Rispetto a una soluzione NVMe M.2 si è dimostrato leggermente meno performante, ma si è difeso benissimo contro un altro SSD SATA III.

        Esteticamente non abbiamo molto da dire, si tratta di un SSD come tutti gli altri. La cover però ci sembra abbastanza solida e robusta e questo ci permetterà di installarlo un po’ ovunque. Ottimo inoltre il sistema di protezione dei dati: presente sia quello per la protezione dei dati end-to-end sia la protezione dalla mancanza di alimentazione.
        Inoltre, la garanzia estesa a 5 anni infonde una buona fiducia anche sulla durata del prodotto nel tempo.

        SSD GOODRAM IRDM Pro Gen.2

        Pro Pros Icon
        • Ottime prestazioni
        • Buona varietà di dimensioni
        • Protezione dati end-to-end e protezione da mancanza di alimentazione
        Contro Cons Icon
        • Prezzo leggermente alto

        Giulia Garassino

        Ingegnere Aerospaziale da sempre amante di videogiochi e tecnologia. Cresciuta con Crash Bandicoot, Spyro e Metal Slug. Competitiva sugli FPS, non si lascia scappare platform, hack & slash e GDR. Il mio titolo preferito? Nier Automata. Il gioco su cui ho speso più ore? Battlefield, che domande! Eppure, una grandissima fetta del mio cuore è occupata da Fable, amore di vecchia data. Dimenticavo, ho provato così tante tastiere che, a occhi chiusi, potrei dirvi che switch montano!