fbpx
LifestyleNews

All’asta gli oggetti personali di Steve Jobs

Il bomber pià amato di Steve Jobs all'asta su RR Auction

Nuovo lotto di cimeli di Apple e Steve Jobs all’asta. Tra questi un biglietto da visita vintage con l’intestazione della Apple Computer, la giacca bomber NeXT che l’imprenditore era solito indossare, cassette dei programmi Basic di Apple Computer e molto altro ancora. L’asta si aprirà ufficialmente il prossimo 12 Agosto su RR Auction, un portale che vi permetterà di acquistare l’abbigliamento di Steve Jobs e altri cimeli legati alla compagnia di Cupertino.

Steve Jobs: abbigliamento e oggetti personali all’asta

Se siete fan accaniti di Apple non potete assolutamente perdere alcuni dei cimeli della compagnia e del suo fondatore all’asta su RR Auction. Troverete un biglietto da visita di Steve Jobs con l’intestazione (vintage) Apple Computer Inc., che partirà da una base di 300$. Anche se l’aspettativa è quella di arrivare almeno fino ai 4000$. Per l’occasione, sarà venduto insieme ad altri 17 biglietti da visita di diversi dipendenti. Altrettanto interessante per i collezionisti è il celebre bomber “Wingz World Tour 1989”, indossato dall’imprenditore durante una presentazione al Palace of Fine Arts di San Francisco (California) alla fine del 1989.

Il prezzo di partenza dell’asta è fissato a 200$, ma sembra proprio che sia destinato a superare i 600$. Parte dell’abbigliamento di Steve Jobs, questa giacca nera in nylon, con cerniera frontale e tasche laterali, è una vera e propria chicca da collezione per i fan dell’imprenditore. Sul petto e sul retro è ricamato l’immancabile logo “Wingz World Tour ‘89”, e sull’interno del colletto è tuttora ben visibile l’etichetta del produttore Aristo Jac. Inoltre, per non farsi mancare nulla, la giacca arriva accompagnata da una dichiarazione firmata dallo stesso Jobs: “Tra la fine degli anni ’80 e l’inizio degli anni ’90 ho lavorato per Informix Software a Menlo Park, in California, dove ero Senior Product Manager per un prodotto software chiamato Wingz per NeXT“.

A questi cimeli si aggiunge anche un set di 4 cassette di programmi Basic per l’home computer Apple II 16K. Più nel dettaglio, si tratta di: Color Demo (1977) e Brick Out (1978); Penny Arcade e Finance I (1979); Hopalong Cassidy e limonata (1979); e Brian’s Theme and Phone List (1979). Tutte in buone condizioni generali. Infine, a completare l’offerta di cimeli ci si mettono anche un disco floppy Apple 2 firmato Steve Wozniak, un poster per iPod e altro ancora. Insomma, non solo l’abbigliamento di Steve Jobs, ma anche qualche chicca legata alla sua azienda.

2021 Apple iMac (24", Chip Apple M1 con CPU 8-core...
  • Coinvolgente display Retina 4.5K da 24" con ampia gamma cromatica P3 e una luminosità di 500 nit*
  • Chip Apple M1 con CPU 8‑core e GPU 8‑core per prestazioni eccezionali
  • Colori brillanti e un design sottilissimo: solo 11.5 mm dispessore
Offerta
2020 Apple Mac mini con Chip Apple M1 (8GB RAM, 256GB SSD)
  • Chip M1 progettato da Apple, per un nuovo livello di performance della CPU, della GPU e del machine learning
  • CPU 8‐core con prestazioni fino a 3 volte più veloci, per sfrecciare come mai prima d’ora nei tuoi flussi di lavoro
  • GPU 8‐core, per una grafica fino a 6 volte più scattante nelle app e nei giochi più complessi

Chiara Crescenzi

Editor compulsiva, amante delle serie tv e del cibo spazzatura. Condivido la mia vita con un Bulldog Inglese, fonte di ispirazione delle cose che scrivo.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button