fbpx
NewsTech

Swappie: gli effetti negativi della tecnologia sull’ambiente e alcune soluzioni

Lo store specializzato in prodotti ricondizionati punta a sensibilizzare gli utenti in occasione della Giornata Mondiale della Terra

In occasione della Giornata Mondiale della Terra, in programma il 22 aprile, Swappie, e-commerce specializzato in smartphone ricondizionati, condivide alcuni dati sugli effetti negativi della tecnologia sull’ambiente. Swappie, inoltre, propone anche alcuni accorgimenti da seguire per salvaguardare il nostro pianeta.

Swappie evidenzia gli effetti della tecnologia sull’ambiente

La tecnologia può avere effetti negativi sull’ambiente. Molti circuiti dei dispositivi elettronici sono realizzati con metalli preziosi e difficili da estrarre. L’elevata frequenza con cui si cambia smartphone, inoltre, può avere un impatto notevole sull’ecosistema. Secondo i dati rivelati da Swappie, le emissioni causate dalla produzione degli smartphone sono salite a 125 megatoni di CO2 equivalente all’anno (+730% rispetto a 10 anni fa).

Questo valore equivale alla CO2 prodotta dall’energia elettrica utilizzata in 22,7 milioni di case in un anno oppure a 289 milioni di barili di petrolio o ancora a 31,5 centrali a carbone in funzione per un intero anno. La produzione degli smartphone ha un impatto notevole sull’ambiente, molto più dell’utilizzo.

I rifiuti tecnologici

C’è poi la questione dei rifiuti tecnologici che sono il flusso di rifiuti in più rapida crescita al mondo e le difficoltà nel riciclo rischiano di diventare un problema per l’ambiente. Swappie ha raccolto anche alcuni consigli per evitare di creare rifiuti tecnologici. In primo luogo, è importante prendersi cura dei propri dispositivi, per evitare danni, e ripensare le proprie esigenze (molti acquisti non sono necessari). Bisogna poi riciclare correttamente e acquistare in modo intelligente, magari puntando sui prodotti ricondizionati certificati.

Offerta
L'atelier del riciclo
  • Pham-Bouwens, Marie-Laurie (Author)

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button