fbpx
FeaturedRecensioniVideogiochi

Recensione Team Sonic Racing: divertirsi su ruote con il riccio blu

Il riccio supersonico è tornato con tante nuove sfide, ma sarà riuscito a colpire i cuori dei fan?

10 anni. Questo è l’arco di tempo trascorso dall’ultima volta in cui l’amato riccio supersonico blu ha intrapreso una vera e propria avventura su ruote, portando il divertimento delle corse su diverse piattaforme. Questa “pausa” non ha portato il team di Sumo Digital, autore del primo capitolo, ad arrendersi, anzi, è soltanto servita per preparare il ritorno di Sonic in Team Sonic Racing!

La sfida alla base delle corse

Team Sonic Racing

Prima di partire a tutto gas con la vera e propria recensione bisogna dire che, alla base di titoli simili a quello firmato Sumo Digital, non vi è il desiderio di offrire mille contenuti e una trama di spessore: basti vedere i giochi della serie Mario Kart che, simili nel concetto, garantiscono un immenso divertimento senza però affiancarvi una storia.

In questo senso Team Sonic Racing fa la differenza, offrendo uno spunto di trama da cui ha poi inizio la campagna single-player di gioco. Tutto ha infatti inizio con l’arrivo di Dodon Pa, protagonista misterioso che invita Sonic e i suoi amici a gareggiare in intense corse di auto su Planet Wisp.

In questa location accesa i nostri protagonisti prenderanno parte ad un divertente Gran Premio ma, presto, capiranno che qualcosa non va, sensazione dovuta anche all’atteggiamento del padrone di casa Dodon Pa.

A partire da questi spunti ha inizio l’avventura su ruote alla base del titolo che, raccontata tramite una serie di mappe, porterà la storia ad evolversi all’interno di una serie di gare.

L’unione di velocità e divertimento

Team Sonic Racing

Una volta affrontata la questione trama si può finalmente parlare del fulcro di questi titoli: il gameplay. Il gioco che segna il ritorno su schermo dell’iconico riccio blu non affonda le proprie radici in un simulatore e, quindi, non vuole rispecchiare la realtà: l’obbiettivo non è quindi quello di riempire il giocatore con la tecnica, ma con il divertimento.

La natura di Team Sonic Racing gli permette infatti di avvicinare qualsiasi tipo di giocatore, ponendolo davanti a poche e semplici categorie da tenere sempre ben presenti, soprattutto durante la scelta del personaggio.

Questi ultimi, tratti direttamente dall’universo di Sonic, sono divisi in tre classi, ognuna con le proprie caratteristiche: il tipo Velocità, dalle caratteristiche intermedie e costanti, il tipo tecnica, basato sulla manovrabilità del veicolo, e il tipo Potenza, che non guarda la velocità ma la potenza, perfetta per rompere ogni ostacolo su strada.

Ogni personaggio è inoltre caratterizzato da statistiche proprie che, oltre a permettere ad ogni giocatore di trovare il protagonista più adatto al proprio stile di guida, renderanno le corse ancora più varie e divertenti.

Ad offrire una buona variabilità è anche la presenza di diverse modalità. Oltre alla classica “avventure di squadra”, ovvero la campagna single-player, vi sono infatti l’Online, ideate sia per il singolo sia per il multiplayer, il Gran Premio, l’Esibizione veloce e la Corsa contro il Tempo.

L’adrenalina della pista…con qualche dispetto

Team Sonic Racing

Una volta scelto il proprio personaggio si avrà finalmente la possibilità di scendere in pista. Appena giunti sul circuito è impossibile non farsi stupire dalla bellezza e dall’allegria dei percorsi, tutti caratterizzati da colori accesi, curfe mozzafiato e, perché no, anche percorsi alternativi tutti da scoprire.

Team Sonic Racing, però, non stupisce solo su quel versante, ma anche su quello più puro della corsa: quest’ultima non è infatti solo un continuare a premere sull’acceleratore fino al traguardo, cercando di sfruttare i turbo sul percorso e affrontare al meglio le curve, ma anche una competizione fatta di dispetti.

L’obbiettivo è anche quello di mettere i bastoni tra le ruote dell’avversario, lanciandogli addosso i vari oggetti accumulabili raccogliendo le scatole in pista e andandogli addosso il più possibile!

Ad avvicinare la vittoria sono anche alcune interessanti dinamiche di gioco aggiuntive, ideate proprio per andare incontro a tutti coloro che amano trionfare: per tagliare per primi il traguardo è infatti possibile sfruttare la dinamica della Fionda, che consiste nell’utilizzare la scia del proprio compagno per darsi velocità, o il Turbo, utile per recuperare terreno.

Team Sonic Racing: acquistare oppure no?

Team Sonic Racing

Il titolo firmato Sumo Digital, fin dalle prime battute, non tenta di proporsi come un gioco basato su un gameplay fatto di tecnica e difficoltà da simulatore di guida.

Team Sonic Racing rimane infatti nella sua categoria di videogioco arcade ideato per divertire, grazie all’unione di competizioni basate sulla velocità, tanti oggetti aggiuntivi e sfide fatte – perché no – anche di dispetti, sia tra amici sia con altri giocatori online.

Il gioco si rivela quindi capace di far passare delle piacevoli ore in totale serenità e approfittando del puro gusto del giocare, senza rischiare di annoiare troppo con tanti dettagli tecnici e una storia impegnativa.

Tirando le somme, siete alla ricerca di un titolo capace di farvi staccare la spina e puntare tutto su allegria, velocità, risate e gli amati personaggi del mondo di Sonic? Allora questo è il gioco che fa per voi!

Team Sonic Racing

  • Grafica allegra
  • Corse piene di divertimento
  • Variabilità data dalle diverse categorie
  • Difficoltà bassa a qualsiasi livello
Tags

Maria Elena Sirio

Videogiocatrice dall'infanzia, innamorata del fantasy e dell'avventura (ma, soprattutto, di Nathan Drake), con una passione per il disegno, il cinema e le serie tv, che tenta di conciliare tutti questi interessi con la facoltà di Biotecnologie.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker