fbpx
NewsTech

Apre il nuovo Tech Village di Mediaworld a Roma: un eden per gli amanti della tecnologia

Roma – Ha aperto oggi, 7 luglio, a Roma il nuovo Tech Village di MediaWorld. Il Tech Village conta ben 6500 mq all’interno dell’immensa Galleria Commerciale di Porta di Roma (Via Alberto Lionello, 201) e mira a diventare un vero e proprio tempio della tecnologia per i cittadini della Capitale. Con questo format rivoluzionario MediaWorld, leader in Italia nella distribuzione di elettronica e parte del gruppo internazionale MediaMarktSaturn Retail Group, continua a guidare la crescita dell’elettronica di consumo nel Paese, a partire dalla capitale.

In merito alla nuova apertura, Luca Bradaschia, Amministratore Delegato di MediaWorld Italia. ha affermato: “Il Tech Village è stato ideato come un hub esperienziale, poliedrico e contemporaneo. Un format innovativo che ci permette di rispondere a diversi obiettivi: offrire entertainment e formazione per rendere semplice e alla portata di tutti la tecnologia e allo stesso tempo soddisfare le nuove esigenze delle persone, a cui offriamo consulenza sempre più sartoriale, aiutandole a orientarsi meglio nelle loro scelte d’acquisto, grazie ad una relazione personale e diretta...”

Alla scoperta del nuovo Tech Village di Mediaworld a Roma

techvillage mediaworld roma

Dopo aver esplorato le meraviglie del Tech Village di Milano Certosa insieme a Fjona, abbiamo mantenuto la tradizione di visitare i villaggi della tecnologia partecipando anche all’inaugurazione di quello romano. Qui, i clienti potranno non solo scoprire, acquistare e testare in anteprima i prodotti, ma anche ricevere formazione e conoscere nel dettaglio tecnologia ed elettronica. Sono inoltre presenti aree dedicate agli eventi e all’intrattenimento, in cui divertirsi o coltivare le proprie passioni.

Test, simulazioni, anteprime, training e consulenze personalizzate aiutano a vivere a 360° la tecnologia e integrano l’incontro con i principali marchi partner di MediaWorld – Apple, De’Longhi, Dyson, Group Seb, Haier, Lenovo, LG, Logitech, Oppo, P&G, Philips TV & Sound, Samsung, Sony, Xiaomi – che hanno scelto il Tech Village per evolvere l’approccio ai consumatori, all’insegna della competenza e dell’affidabilità.

Grande attenzione, per somma gioia delle Princess, anche al mondo gaming con un’area interamente dedicata al PC Gaming con tante postazione in cui testare i prodotti in vendita. Da segnalare anche la possibilità, nata dalla collaborazione di MediaWorld e MSI, di assemblare il vostro computer da gaming personale!

Architettura e Tecnologia si incontrano

techvillage mediaworld roma 1 1

Durante la nostra visita al Tech Village di Roma, abbiamo avuto modo di scoprire di più sull’idea architettonica che si cela dietro. Non siamo di fronte a un semplice “negozio”, ma un vero e proprio Hub della tecnologia che riesce a comunicare alle persone quel senso di accoglienza e fiducia, fondamentali nella scelta di un importante prodotto tech.

Per scoprire di più, abbiamo esplorato il Tech Village e appreso la visione di Fabio Novembre, architetto e mente dietro la creazione dello store. Il concept architettonico del Tech Village si ispira a quello della tipica piazza italiana, definita dai porticati esterni in cui sono ospitate le 18 “botteghe” tecnologiche. Qui possiamo trovare le aree dedicate ai rispettivi ambiti dei brand partner di MediaWorld. Il fronte della galleria del centro commerciale ha invece un forte impatto comunicativo e riassume il tema della digitalizzazione attraverso l’utilizzo di un rivestimento ad effetto pixel nei colori del brand.

Lo stesso Fabio Novembre ha dichiarato: “Lo spazio, come in un’architettura urbana, segue un layout concentrico pensato per guidare le persone in un’esperienza emotiva e di incontro umano, agevolato per esempio dai salotti lounge che rallentano e rilassano i flussi all’interno del Tech Village. Anche i materiali, gli arredi e i colori sono stati scelti per accompagnare verso scoperta e conoscenza. Il legno naturale domina l’area delle botteghe, mentre il rosso tipico dell’insegna è un accento sui toni caldi delle pareti e delle pavimentazioni.”

Daniele Cicarelli

Indigente giramondo con la grande passione per i videogiochi, l'Arte e tutte le storie Fantasy e Sci-Fi che parlano di mondi alternativi senza zanzare. Fermo sostenitore dell'innovazione, del progresso tecnologico e della superiorità del Tipo Erba. Dalla parte dei Villains dal 1991.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button