fbpx
NewsVideogiochi

Hideo Kojima è fan di The Boys, quindi sospende un videogame

Il progetto era tematicamente troppo vicino ai temi trattati nel noto telefilm Amazon.

Hideo Kojima, noto game designer a capo di Kojima Productions, si è scoperto grande fan della serie supereroistica The Boys, passione che per vie traverse lo ha convinto a sospendere la progettazione di un titolo videoludico che a cui stava pensando ormai da molto tempo.

The Boys e Hideo Kojima, un sodalizio tristemente mancato

Che Kojima sia un appassionato di cinema è cosa ben nota. L’uomo non ha mai nascosto di interpretare i videogiochi come una versione più immersiva e coinvolgente dell’intrattenimento visivo, in più i suoi titoli sono tutti pieni zeppi di riferimenti e citazioni e non è raro che al loro interno compaiono figure note a Hollywood, da Guillermo del Toro a Mads Mikkelsen.

Ecco dunque che Kojima si sta letteralmente spolpando The Boys in pieno atteggiamento binge-watching, consumandosi una puntata dietro l’altra. La sua apnea spettatoriale è documentata in tempo reale sul suo canale Twitter (al momento è al quinto episodio della seconda serie), portale social da cui ci arriva però anche una notizia nefasta: il game designer stava per dare il via a un progetto che avrebbe coperto tematiche estremamente affini al telefilm, tanto affini che ha infine deciso di bloccare la pre-produzione del titolo in questione.

Si sarebbe trattato di un «buddy thing (uomo/donna) con una squadra di detective speciali che si muovono dietro le quinte per tenere testa a eroi leggendari». Tra le altre, Kojima ammette di aver seriamente preso in considerazione il già citato Mikkelsen come protagonista del gioco. 

Poco sorprendentemente i fan hanno reagito con commenti strazianti, con molti che hanno proposto un ripensamento, se non addirittura una joint venture ufficiale tra il creativo e il brand. L’idea di un The Boys rimaneggiato da Kojima è in effetti intrigante, tuttavia è comprensibile che il game designer noto per il suo marcato controllo autoriale non voglia essere condizionato, più o meno direttamente che sia, da un’IP creata da terzi.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button