fbpx

Nessuno sconto per Apple. Con un tweet Donald Trump ha annunciato che non intende fare sconti al colosso di Cupertino, preso di mira dal Presidente americano per aver spostato la produzione dell’ultimo Mac Pro in Cina.

Trump vs Apple: cosa succede?

Naturalmente tutto questo lo dobbiamo ricondurre al braccio di ferro tra Cina e Stati Uniti che ormai va avanti da diverse settimane, un braccio di ferro iniziato con il ban di Huawei, fortunatamente annullato qualche settimana fa.

Questo però non ha impedito a Trump di alzare i dazi su circa 200 miliardi di beni provenienti dalla Cina, inclusi i componenti che danno vita al nuovo super-computer di Apple. L’azienda aveva risposto chiedendo all’amministrazione repubblicana di escludere dalla lista i prodotti necessari all’assemblaggio dei Mac Pro, ma la richiesta a quanto pare non è stata accolta. Ad aver peggiorato la situazione ci ha pensato poi il paragone con quanto accadeva per il modello precedente, che veniva realizzato in Texas.

Trump contro Apple Mac Pro

A nulla è valsa la lettera scritta da Apple il 17 giugno. L’azienda di Cupertino aveva infatti cercato di spiegare quali perdite avrebbe comportato per il Paese l’aumento dei dazi sui iPhone, iPad, AirPods, Mac ed Apple TV. motivazione che evidentemente non ha colpito The Donald che ieri ha chiuso definitivamente la questione con il già citato tweet.


Like it? Share with your friends!

What's Your Reaction?

Rabbia Rabbia
0
Rabbia
Confusione Confusione
0
Confusione
Felicità Felicità
0
Felicità
Amore Amore
0
Amore
Paura Paura
0
Paura
Tristezza Tristezza
0
Tristezza
Wow Wow
0
Wow
WTF WTF
0
WTF
Team di redazione

author-publish-post-icon
L'account della redazione di Tech Princess e Tech Business.