fbpx
FeaturedNewsTech

TwitchCon 2019: annunciato il nuovo NVIDIA RTX Broadcast Engine

Scopriamo insieme i nuovi SDKs di NVIDIA

In occasione del TwitchCon 2019, NVIDIA ha annunciato il nuovo RTX Broadcast Engine, una raccolta di SDKs (Software Development Kit) che offrono effetti con Intelligenza Artificiale con RTX Greenscreen, la realtà aumentata e molti altri filtri.

Attualmente la società sta collaborando con i migliori sviluppatori di app di streaming per poter integrare queste funzioni nel software ed i relativi plug-in. Inoltre una prima rappresentazione di RTX Greenscreen, assieme ad altre demo, è stata esposta proprio durante l’ultima giornata di TwitchCon 2019.

Cosa includono i nuovi SDK?

L’RTX Greenscreen è in grado di fornire la rimozione in tempo reale del background, permettendo solo al viso ed al corpo di essere visualizzati sul live streaming. Questo modello sfrutta l’intelligenza artificiale per comprendere quale parte di un’immagine è umana e quale, invece, è solo lo sfondo.

In questo modo separa il volto del soggetto dal retro e facendogli ottenere gli stessi benefici di un green screen senza bisogno di acquistarne uno.

L’RTX AR è in grado di rilevare volti, tenere traccia delle caratteristiche del viso (occhi, bocca etc) ed è persino capace di modellare la superficie, consentendo così numerosi effetti di realtà aumentata in tempo reale attraverso una semplice webcam.

Gli sviluppatori possono usarlo per creare effetti di Realtà Aumentata divertenti e coinvolgenti, come la sovrapposizione di contenuti 3D su una faccia.

I Filtri di stile RTX, invece, utilizzano una tecnica IA chiamata style transfer in grado di trasformare l’aspetto di una webcam e, con la semplice pressione di un tasto di scelta rapida, può modificarne l’immagine con quella del vostro dipinto preferito o la grafica del gioco.

 

Tags

Veronica Ronnie Lorenzini

Videogiochi, serie tv ad ogni ora del giorno, film e una tazza di thé caldo: ripetere, se necessario.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker