fbpx
CulturaNews

Vodafone sperimenta il primo sistema IoT di sicurezza per droni

Vodafone ha recentemente annunciato l'inizio della sperimentazione del primo sistema al mondo per il controllo e la sicurezza del traffico dei droni. Il progetto si basa sull'utilizzo della tecnologia IoT (Internet of Things) 4G, con l'obiettivo di proteggere gli aeromobili da eventuali collisioni o furti in luoghi sensibili come aeroporti, prigioni e ospedali.

Per la creaziomne del primo Radio Positioning System (RPS) per droni Vodafone ha collaborato con l'Agenzia europea per la sicurezza aerea (EASA), la quale sta attualmente sviluppando nuove regole paneuropee per regolamentare l'utilizzo dei droni.

Vodafone sviluppa il primo RPS per droni

Secondo un'analisi svolta dal progetto SESAR (Single European Sky Air Traffic Management Research), entro il 2050 si registreranno ogni anno più di 250 milioni di ore di volo di droni nelle zone più densamente popolate dell'UE. La diffusione degli aeromobili crescerà sempre di più, di pari passo con la preoccupazione dei servizi di sicurezza e di intelligence, che temono attacchi terroristici o di altre azioni malevoli compiute con l'utilizzo dei droni.

Per questi motivi, Vodafone ha realizzato il primo sistema RPS che garantirà la sicurezza dei droni. Oltre a permetterci di monitorare in tempo reale gli spostamenti dell'aeromobile – con un margine d'errore che non supera i 50 metri – questa tecnologia ci fornirà il controllo over-the-horizon e oltre la linea visiva dell'operatore, il geofencing protettivo, l'intervento di emergenza remoto e l'identificazione del proprietario basata su SIM.

Per sviluppare queste funzionalità avanzate, l'RPS Vodafone è stato combinato con algoritmi di Intellifenza Artificiale, sviluppati dal produttore stesso – che ha reso di pubblico dominio sia la ricerca sul sistema di montioraggio che la stessa proprietà intellettuale.

Johan Wibergh, CTO di Vodafone Group, dichiara: “Questa innovazione rivoluzionaria di Vodafone contribuirà a garantire la sicurezza dei cieli quando i droni saranno dappertutto".

“La Commissione sostiene tutti i test finalizzati alla realizzazione del progetto U-space per la sicurezza delle attività dei droni commerciali nell'UE – c'è una rete sempre più estesa di dimostrazioni e progetti in tutta l'Unione. Non vediamo l'ora di conoscere i risultati del lavoro di Vodafone”, ha detto il vice direttore generale della CE, Matthew Baldwin.

Si è infine espresso Yves Morier, consigliere principale del Flight Standards Director dell'EASA, ha dichiarato: “Accogliamo con favore l'attenzione di Vodafone per lo sviluppo di nuovi approcci volti a garantire un uso sicuro e responsabile dei droni”.

Pasquale Fusco

A metà strada tra un nerd e un geek, appassionato di videogiochi, cinema, serie TV e hi-tech. Scrivo di questo e molto altro ancora, cercando di dare un senso alla mia laurea in Scienze della Comunicazione e alla mia collezione di Funko Pop.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button