fbpx
News

Wardriving: i consigli di Panda Security per proteggere il Wi-Fi

Ecco come proteggersi contro questa minaccia informatica

Il wardriving è una tipologia di minaccia informatica che può rappresentare un pericolo per la rete Wi-Fi di casa. Come evidenziato da un report di Panda Security, è possibile proteggersi contro i rischi rappresentati da questa tipologia di minaccia seguendo una serie di accorgimenti.

Cos’è il wardriving

Il wardriving  è una pratica che prevede la mappatura degli access point in una determinata zona al fine di localizzare reti wireless vulnerabili. La localizzazione non è una pratica vietata ma in caso di accesso non consentito ad una rete ci si troverà di fronte ad un vero e proprio reato. La connessione a reti non protette, invece, è una pratica ai limiti della legalità e può comportare reati legati alla violazione della privacy.

Con il wardriving  è possibile rubare dati personali e credenziali d’accesso ai sistemi home banking. Da notare, inoltre, che tale pratica può consentire di utilizzare una rete vulnerabile per attività criminali in modo che l’hacker non sia rintracciabile. Gli hacker “etici” invece possono utilizzare il wardriving  per individuare le falle di una rete, migliorandone la sicurezza.

Come proteggersi

Il report di Panda Security include una serie di accorgimenti da mettere in pratica per proteggersi contro il wardriving. Per difendersi è necessario attivare la crittografia della rete e aggiornare la password del Wi-Fi, eliminando quella predefinita. Può essere utile aggiungere una rete ospiti ed utilizzare un firewall, come Panda Dome, come barriera difensiva aggiuntiva. Bisogna, inoltre, aggiornare sempre i propri dispositivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button