fbpx
CulturaHotNewsTech

Annunciato il palinsesto di Milano Digital Week 2021: Città Equa e Sostenibile

Oltre 650 eventi online, tra talk, workshop, webinar e persino cinema e installazioni sonore

Milano Digital Week 2021 torna in veste tutta online, con un ricchissimo palinsesto incentrato sul tema “Città Equa e Sostenibile”. Oltre 650 eventi tra talk, webinar e workshop digitali. Ma anche grande cinema e installazioni sonore. Una serie di riflessioni sui sempre più rilevanti tema del digitale e dell’ecosostenibilità, cui potremo assistere dal 17 al 21 marzo.

Milano Digital Week 2021: annunciato il palinsesto

La manifestazione quest’anno assume un profilo ancora più importante visto il contesto storico. Al tema della digitalizzazione, fulcro da sempre delle manifestazione, si aggiungono quelli dell’equità e della sostenibilità. Un approccio olistico divenuto fondamentale, specie nel mondo complesso in cui viviamo. Una sfida che la città di Milano vuole affrontare confrontandosi con ben 650 eventi.

La manifestazione è  promossa dal Comune di Milano – Assessorato alla Trasformazione digitale e Servizi civici – e realizzata da IAB ItaliaCariplo Factory e Hublab, con il sostegno del main partner Intesa Sanpaolo. Ma coinvolge Istituzioni, Università, centri per l’informazione e la ricerca, associazioni, aziende, startup. Che si confrontano su tantissimi temi affini a quello centrale.

Nicola Zanardi, Presidente Hublab e curatore di Milano Digital Week, commenta: “Il passaggio obbligato a un’edizione completamente digitale ha addirittura aumentato la sua biodiversità di competenze e anche di utopie – arrivando a quasi 700 eventi. Dobbiamo dire grazie a milanesi e non, che hanno continuato a dare il loro contributo di visione e intelligenza. A mettersi in rete, a guardare a uno sviluppo che è, prima di tutto, un passaggio di conoscenza alle generazioni successive, presupposto essenziale per mitigare ogni tipo di disuguaglianza. L’obiettivo rimane lo stesso: da bene essenziale, il digitale deve diventare sempre di più “bene comune”.milano digital week 2021

Gli eventi più importanti in palinsesto

Troppi per essere riassunti anche nel più lungo degli articoli, gli oltre 600 eventi del palinsesto di Milano Digital Week 2021 sono disponibili sul sito della manifestazione. Alcuni tra i più interessanti sono:

  • “Data Language | Il Linguaggio dei dati. Dialoghi, storie e persone dietro ai dati”. L’evento di apertura con il Sindaco Giuseppe Sala, il Ministro per l’Innovazione tecnologica e la Transizione digitale Vittorio Colao e molti altri ospiti. Si tiene mercoledì 17 marzo alle 18.
  • “La Fabbrica del Lavoro”. Un insieme di eventi dedicato al futuro digitale delle professioni, sostenuto da Adecco, Eni, Fastweb, Phyd, Randstad, Stardust. Ve ne abbiamo parlato in questo articolo. 
  • Quattro Lectio Magistralis. Tutti i giorni dell’evento alle 19 in punto potete vedere le lezioni di un esperto di fama mondiale. Cass Sunstein, professore alla Harvard Law School e autore di “Come avviene il cambiamento”, Alec Ross, consigliere dell’amministrazione Obama per l’innovazione e docente alla Columbia University, Ece Temelkuran, giornalista attivista politica turca e autrice di “Come sfasciare un paese in sette mosse”, Benjamin Labatut, saggista e scrittore cileno.
  • “Tech Gender Bias”, che parla delle discriminazioni di genere nel mondo della tecnologia. Potete vederlo il 20 marzo alle 15. C’è anche la regista del film Coded Bias, disponibile gratuitamente sulla piattaforma dal 17 al 21 marzo.

E poi tantissimi altri eventi dedicati al mondo digitale. Tutti accessibili sulla piattaforma di Milano Digital Week 2021, che anche quest’anno dimostra di avere un palinsesto davvero eccellente.

Offerta
Apple MacBook Air con Chip Apple M1 (13", 8GB RAM, 256GB...
  • Chip M1 progettato da Apple, per un nuovo livello di performance della CPU, della GPU e del machine learning
  • Autonomia senza precedenti, con una batteria che dura fino a 18 ore
  • CPU 8‐core fino a 3,5 volte più rapida, per gestire i progetti a velocità mai viste

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button