fbpx
NewsTech

Google e Samsung insieme per fondere Wear OS e Tizen

Google annuncia che Wear OS e Tizen diventeranno presto una piattaforma unificata

Gli annunci del keynote del Google I/O 2021 sono stati tutti incredibili, ma uno più degli altri ha attirato la nostra attenzione. Stiamo parlando della rinnovata partnership tra Google e Samsung, che hanno deciso di fondere Wear OS e Tizen in una “piattaforma unificata“. In questo modo gli sviluppatori potranno finalmente creare applicazioni supportate da entrambi i sistemi operativi, e le due compagnie avranno finalmente l’occasione di competere con Apple, che già dal lancio del suo primo Apple Watch detiene il dominio del settore degli smartwatch.

Wear OS e Tizen in una piattaforma unificata: ecco l’annuncio di Google

È ufficiale: Wear OS e Tizen diventeranno una cosa sola. E questo apporterà non pochi miglioramenti al sistema operativo, inclusa una maggiore durata della batteria – oramai uno dei problemi più fastidiosi per i proprietari di smartwatch -. Ma, a quanto pare, la piattaforma unificata avrebbe anche alcune nuove funzioni legate alla gestione della salute. “Sappiamo che la salute e il benessere sono in prima linea nelle menti dei consumatori e siamo entusiasti di continuare a costruire l’esperienza sanitaria leader del settore sulla nostra nuova piattaforma unificata con Google“. Così ha riferito Samsung in un post pubblicato sul suo blog ufficiale.

Mentre i nostri consumatori si rivolgono alla tecnologia indossabile per monitorare il loro benessere, stiamo soddisfacendo queste esigenze a testa alta. Creando una tecnologia sanitaria di livello mondiale, speriamo di migliorare il modo in cui gli utenti si avvicinano al loro benessere e di consentire loro di apportare cambiamenti positivi nella loro vita quotidiana“. Insomma, non si tratterebbe soltanto di una maggiore autonomia degli smartwatch, ma anche di funzionalità notevolmente migliorate. E tutto questo sarà già disponibile, secondo quanto riferito da Samsung, già con il prossimo Galaxy Watch.

Più nel dettaglio, però, non si tratterebbe di una fusione vera e propria, quanto piuttosto della scelta di prediligere Wear OS a Tizen. Tutti gli attuali smarwach Samsung che utilizzano questo sistema operativo, però, avranno aggiornamenti per almeno altri tre anni. Poi la compagnia inserirà automaticamente la piattaforma unificata in partnership con Google. In questo modo potrà finalmente competere con Apple, che da oramai troppi anni domina il settore degli smartwatch.

Samsung Galaxy Watch Active2 Smartwatch Bluetooth 40 mm in...
  • Galaxy Watch Active2 Aluminium, con cassa in alluminio e cinturino sportivo, vanta un design minimale con un display...
  • Galaxy Watch Active2 ti avvisa in caso di frequenze cardiache anomali troppo alte o basse; inoltre, è in grado di...
  • Resta in forma e in salute grazie alle misurazioni accurate dei parametri di allenamento, ai feedback in tempo reale e...

Chiara Crescenzi

Editor compulsiva, amante delle serie tv e del cibo spazzatura. Condivido la mia vita con un Bulldog Inglese, fonte di ispirazione delle cose che scrivo.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button