fbpx
NewsTech

WhatsApp smetterà di funzionare per chi non accetta la nuova privacy policy

WhatsApp conferma che limiterà le funzioni a chi non accetta la nuova privacy policy

Abbiamo cominciato a parlare dell’aggiornamento della privacy di WhatsApp almeno qualche mese fa, ma ora finalmente ecco arrivato il momento fatidico. Questo weekend, infatti, la piattaforma di messaggistica aggiornerà la sua privacy policy, ma ha già avvertito che non cancellerà o disattiverà gli account degli utenti che non accettano di condividere le proprie informazioni con Facebook. Ma aspettate a gioire. A quanto pare, l’App prevede di limitare le funzionalità a cui possono accedere gli utenti che non accettano immediatamente l’aggiornamento della privacy. Se così fosse, ci troveremmo comunque costretti ad accettare di condividere i nostri dati con Facebook pur di continuare ad utilizzare l’applicazione. Ma sarà davvero così?

WhatsApp privacy: gli utenti che non accettano la nuova policy avranno funzionalità limitate

Anche voi siete ancora indecisi se accettare l’aggiornamento della privacy di WhatsApp? In tal caso, sappiate che avete ancora un po’ di tempo a disposizione per riflettere sul da farsi. Anzi, stando a quanto riferisce l’App, avete “diverse settimane” per continuare ad utilizzare WhatsApp come se niente fosse. Trascorso un certo periodo di tempo, però, l’applicazione comincerà ad inviarvi una serie di notifiche per ricordarvi di accettare la nuova privacy policy. “A quel punto, incontrerete funzionalità limitate su WhatsApp finché non accetterete gli aggiornamenti“, così afferma la piattaforma stessa.

Come prima cosa, perderete l’accesso all’elenco delle chat. E non avrete quindi modo di contattare nessuno dei vostri amici, a meno che non lo facciano loro per primi. In tal caso, l’App vi dà la possibilità di accedere alla chat aprendo la notifica del messaggio in arrivo. Certo, non sarà pratico, ma almeno potrete mantenere vivi i contatti ancora un po’. In una fase successiva, infatti, WhatsApp smetterà totalmente di ricevere chiamate e messaggi, rendendosi così a tutti gli effetti inattiva. Non possiamo dirvi di preciso quando questo succederà, perchè la piattaforma ha pensato a tempi diversi per gli utenti. Quello che invece possiamo dirvi con certezza è che dovrete pensare a cosa fare dopo che l’App smetterà di funzionare.

L’opzione più sensata, a questo punto, sarebbe quella di accettare la nuova privacy di WhatsApp. Ma non è detto che sia la più giusta. Se ci tenete a non condividere i vostri dati con Facebook, non avete però molta scelta. Potete esportare la cronologia delle chat, oppure scaricare un report del vostro account. A mali estremi, potete cancellare il vostro account WhatsApp, anche se in automatico lo fa l’App dopo 120 giorni di inattività. Ma lasciateci pure dire che non ci sono molte opzioni se non si vuole accettare la nuova privacy policy della piattaforma. O forse si. Quelle di passare a Telegram o Signal.

Novità Apple iPhone 12 mini (128GB) - viola
  • Velocità 5G
  • A14 Bionic è il chip più veloce mai visto su uno smartphone.
  • Display Super Retina XDR (OLED)

Chiara Crescenzi

Editor compulsiva, amante delle serie tv e del cibo spazzatura. Condivido la mia vita con un Bulldog Inglese, fonte di ispirazione delle cose che scrivo.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button