fbpx
SoftwareTech

Privacy di WhatsApp: o accetti le regole o sei fuori

Il 15 maggio arriveranno le nuove regole di WhatsApp sulla privacy. Il rischio per chi non le accetta è la cancellazione dell'account.

Le nuove regole sulla privacy di WhatsApp circolano in rete ormai da mesi. Dovevano infatti entrare in vigore a febbraio ma gli utenti hanno reagito con una piccola rivolta popolare. Migliaia di persone infatti hanno abbandonato la piattaforma e abbracciato servizi di messaggistica alternativi, come Telegram e Signal.

La risposta del gruppo Facebook Inc. – proprietario di WhatsApp dal 2014 – non è tardata ad arrivare: norme sospese e ultimatum rimandato.

WhatsApp privacy: il rischio è la cancellazione dell’account

WhatsApp privacy: il rischio è la cancellazione dell'account

No, l’entrata in vigore delle nuove regole sulla privacy di WhatsApp non è ancora da definire. In realtà una data c’è: 15 maggio. Questo significa che gli utenti hanno ancora un mese e mezzo per abituarsi all’idea e prendere una decisione che potrebbe essere più definitiva del previsto.

Cosa significa? WhatsApp cancella automaticamente gli account che non vengono utilizzati per 120 giorni. Il motivo è semplice: invece di intasare i server con profili inattivi, il sistema elimina i dati di tutti coloro che non usano il servizio per 4 mesi, inclusi messaggi, foto e video.

Insomma, se non accettate le nuove regole della privacy di WhatsApp, potreste perdere tutto per sempre. La mancata accettazione infatti impedisce l’accesso all’app dopodiché, superati 120 giorni, andrete incontro alla cancellazione dell’account.

C’è speranza?

Nuove regole WhatsApp per la privacy. Salvare le conversazioni

Supponiamo non vogliate accettare le nuove norme di WhatsApp per la privacy. Almeno per adesso. Cosa succede se poi cambiate idea?
Se il ripensamento avviene entro i 120 giorni, dovrete solo accedere all’app e accettare le regole. Questo vi consentirà di recuperare istantaneamente tutto quanto.
Se invece i 4 mesi sono scaduti, sappiate che non sarà più possibile recuperare il backup online automatico. La soluzione? Prima di abbandonare l’app esportate le conversazioni più importanti.

La procedura è semplice: aprite le Impostazioni, cliccate su Chat e poi Cronologia Chat. Qui trovate la funzione Esporta chat con cui potete inviare tutto a Telegram o salvare la conversazione come file compresso, consultabile volendo con altre app.

Sia chiaro: questo non è l’equivalente di un backup. Non salvate tutto quanto ma solo le cose importanti e no, non potrete reimportare tutto su WhatsApp. Semplicemente vi aiuta a conservare lo storico delle chat che contano, che siano quelle con gli amici, quelli di lavoro o quelle con i vostri famigliari.

OffertaBestseller No. 1
Samsung Galaxy A12, Smartphone, Display 6.5" HD+, 4...
  • Il design ergonomico ed elegante di Galaxy A12 e le sue linee arrotondate ti offrono una presa confortevole. Lasciati...
  • Con il display Infinity-V da 6,5" di Galaxy A12 puoi guardare video, streaming e giocare in qualità HD+. E grazie al...
  • Quattro fotocamere posteriori per permetterti di scattare fotografie chiare e nitide da 48 MP, immortalare panorami...
OffertaBestseller No. 2
Xiaomi Redmi 9C Smartphone, 2 GB + 32 GB, 6.53" HD+ Dot Drop...
  • Tripla camera AI da 13MP
  • Display a goccia HD+ da 6.53"
  • Batteria a lunga durata da 5000mAh
Source
Fanpage.it

Team di redazione

L'account della redazione di Tech Princess e Tech Business.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button